“Fiduciosi del nostro progetto per la Santa Chiara”
Diversi gli interessati ad acquisire la Clinica locarnese, ma Camponovo della Moncucco rimane fiducioso: “Abbiamo presentato un progetto chiaro”
di Radio3i/MMINO
“Fiduciosi del nostro progetto per la Santa Chiara”

Aumenta il numero di interessati a rilevare la Clinica Santa Chiara. Non solo la Clinica Moncucco e la Swiss Medical Network sono interessate ad acquisire la Clinica di Locarno, ma anche l’Ente ospedaliero cantonale. L’ospedale locarnese è in serie difficoltà finanziarie e chiede da tempo al Cantone di coprire i costi eccezionali legati alla pandemia, il rischio è il fallimento.

Camponovo: “Fiduciosi del nostro progetto”
“Noi abbiamo fatto un’offerta per l’acquisto della clinica Santa Chiara presentando anche un progetto chiaro per la continuità dell’attività sanitaria”, ha spiegato ai microfoni di Radio3i il Direttore della Clinica Luganese Moncucco Christian Camponovo. “Siamo sicuri che il progetto è interessante e ha una buona probabilità di riuscita, per questo siamo tranquilli”, spiega. “Penso che sia giusto che anche altri, come l’Ente pubblico, presentino le proprie riflessioni e proposte. Alla fine, saranno gli attuali proprietari a dover decidere”, conclude fiducioso Camponovo.

Dell’Ambrogio: “Una sinergia che permette di assicurare la sopravvivenza di entrambe le cliniche”
Ai microfoni di Teleticino il presidente della Clinica Luganese Mauro Dell’Ambrogio ha spiegato il perché dell’interesse per la struttura locarnese: “C’è una complementarità importante”, ha sottolineato Dell’Ambrogio, sia per la geografia (Sopra- e Sottoceneri), che per le specialità che ci sono a Locarno e che la Clinica luganese non ha. Inoltre molti medici a Moncucco collaborano già con la struttura sopracenerina. “Si tratta di cogliere un’occasione di sinergie che permettono di contenere i costi e quindi di assicurare la sopravvivenza di entrambe le strutture”. Secondo Dell’Ambrogio non ci sarà tuttavia una corsa al rialzo tra i vari offerenti. “Gli azionisti attuali della clinica sono in massima parte medici, che hanno interesse a continuare la loro attività. La scelta non si farà in funzione del milione offerto, ma in funzione di chi saprà dare le migliori garanzie di acquisizione per continuare l’attività e non chiudere solo una concorrenza scomoda”. Il 14 maggio le offerte verranno discusse dai medici e dagli azionisti della Santa Chiara e si saprà chi prenderà le redini della struttura.

Moncucco, positivo il bilancio 2020
Nel frattempo la Clinica luganese Moncucco ha presentato oggi il suo bilancio 2020 che, nonostante la pandemia di SARS-CoV-2, rimane positivo, con un utile di esercizio di poco inferiore ai 2,5 milioni.

Loading the player...
  • 1