Calcio
La Svizzera ritrova la vittoria: piegata Andorra
Il momento dell'1-0/Screenshot Rsi
Il momento dell'1-0/Screenshot Rsi
Thomas Schürch
9 mesi fa
Le reti di Itten, Xhaka e Shaqiri permettono alla compagine di Yakin di imporsi per 3-0 e di mantenere il primo posto nel Gruppo I.

Una vittoria per tornare a muovere la classifica e per provare a lasciarsi alle spalle le polemiche degli ultimi giorni. Impegnata al Tourbillon di Sion contro Andorra nella sesta gara di qualificazione a Euro 2024, la Svizzera vince 3-0 e sale a quota 14 punti nel Gruppo I.

Risultato bloccato

La Svizzera prende subito in mano le redini del gioco e il primo spunto lo propone all’8’ Freuler, che calcia alto da fuori area. L’occasione migliore capita invece al quindicesimo ad Elvedi, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo riesce a toccare il pallone da due passi, ma non a dargli abbastanza forza da spedirlo alle spalle di Alvarez. I rossocrociati insistono e dalle fasce partono continui traversoni, puntualmente respinti però dalla retroguardia andorrana. I minuti scorrono e gli uomini di Yakin non riescono a trovare lo spunto vincente. La prima frazione si chiude a reti inviolate.

Tre gol, tre punti

La ripresa inizia nel modo migliore per la “Nati”: al quarto minuto Xhaka pesca Itten all’interno dell’area avversaria, l’attaccante dell’YB controlla il pallone, si gira e batte Alvarez con un rasoterra che si infila tra le gambe dell'estremo difensore andorrano. La Svizzera tiene saldamente in mano il controllo delle operazioni, pur non costruendo nitide occasioni da rete. Il punto del raddoppio cade comunque all’83’ e porta la firma di capitan Xhaka, il cui sinistro da fuori area non lascia scampo al portiere avversario. Buona parte del merito nell’occasione va data all’autore dell’assist, Ndoye, protagonista di un’azione insistita. Il rigore trasformato da Shaqiri in pieno recupero sancisce poi il definitivo 3-0 in favore della “Nati”.

I tag di questo articolo