Venduta la BSI
È andata in porto la trattativa con la EFG International, che pagherà 1,328 miliardi di franchi per la banca ticinese
Redazione
Venduta la BSI
Venduta la BSI

Si sono concluse con successo le trattative esclusive tra EFG International e BTG Pactual per la cessione della banca ticinese BSI.

Lo comunica stamattina la banca zurighese in una nota stampa, nella quale spiega che l'accordo è stato sottoscritto ieri per il prezzo di 1,328 miliardi di franchi.

L'importo verrà pagato in parte in contanti, in parte con azioni EFG.

EFG International verserà infatti 975 milioni di franchi in contanti al conglomerato brasiliano BTG Pactual, attuale proprietario della banca ticinese. L'operazione prevede anche l'emissione di 52,6 milioni di azioni di EFG.

Dopo l'emissione delle azioni, BTG Pactual deterrà circa il 20% del capitale di EFG International e avrà un suo rappresentante nel consiglio d'amministrazione. Se approvata dagli azionisti e dalle autorità di vigilanza, la transazione dovrebbe essere finalizzata nel quarto trimestre di quest'anno.

BSI e EFG diventeranno così la quinta banca privata più grande in Svizzera, con capitali amministrati per oltre 170 miliardi di franchi. Almeno inizialmente non è prevista una fusione tra i due istituti, che continueranno ad operare ognuno con il proprio nome, ma in futuro sarà possibile un'unificazione del brand. Le sedi principali del gruppo saranno a Zurigo, Ginevra e Lugano.

"Combinando le forze complementari di BSI e EFG, formiamo un gruppo bancario privato leader a livello globale, con forti radici in tutte le regioni linguistiche della Svizzera" afferma Joachim H. Straehle, CEO di EFG International.

"Questa transazione è la migliore negli interessi dei clienti e degli impiegati e guardiamo con grande ottimismo alle opportunità che questa nuova banca potrà creare per entrambi" ha dal canto sul dichiarato Stefano Coduri, CEO di BSI. "Con questa operazione - ha aggiunto - gettiamo solide basi per garantire la stabilità a lungo termine e un aumento duraturo della crescita".

La banca BSI banca impiega circa 1'900 dipendenti, di cui quasi la metà in Svizzera. EFG International ha 2'200 persone nel suo organico.