Vaccinata la prima “over85” a Rivera
Si è aperto oggi il primo centro di vaccinazione anti-Covid in Ticino. Pedevilla: “Tanta emozione”
di Radio3i/MMINO
Vaccinata la prima “over85” a Rivera
© CdT/ Chiara Zocchetti

Tutto come da programma: alle 7.58 di questa mattina la prima “over85” si è presentata al centro della protezione civile di Rivera per ricevere il vaccino contro il Coronavirus. A una settimana dal lancio della campagna vaccinale all’interno delle case per anziani del cantone, da oggi l’antidoto è disponibile anche per gli anziani che vivono al proprio domicilio. L’emozione è tanta, in questa giornata importante per la lotta alla pandemia, come ha confermato Ryan Pedevilla, capo della sezione del militare e della protezione della popolazione ai microfoni di Radio3i.

“Tanta emozione”
“Era felice e accompagnata dalla figlia. Si vedeva l’emozione nei suoi occhi, ma devo essere onesto, l’emozione l’ho vista anche negli occhi di tutti i collaboratori”, spiega Pedevilla al termine della prima vaccinazione al centro di Rivera. “Tutti hanno voglia di poter finalmente contrastare questa malattia e stanno mettendo in campo tutte le proprie forze”, racconta. “Considerata la fascia d’età, l’obiettivo in questa fase è di offrire un servizio di qualità, prendiamo le giuste tempistiche e le giuste precauzioni”, aggiunge.

“Vaccinazioni dalle 8 alle 17”
Ad oggi tutti i 2’500 vaccini sono stati prenotati. “Attualmente dalle 8 del mattino alle 17 di sera vaccineremo al centro di Rivera. Tra 10-14 giorni, avremo utilizzato le dosi di vaccino. In seguito, arriverà un’altra fornitura e potremo proseguire anche ad Ascona e Tesserete”, conclude Pedevilla.

  • 1