Una panchina rossa dedicata alle vittime di violenza
È quanto inaugurato a Vacallo in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Una panchina rossa che deve essere un “motivo di riflessione”
di BV
Una panchina rossa dedicata alle vittime di violenza
Immagine del Comune di Vacallo

Già dallo scorso anno, Vacallo aderisce alla giornata internazionale per l’eliminazione della violenza, che ricorre oggi, illuminando di arancione la facciata del Municipio per 15 giorni. Quest’anno – si legge nell’intervento del sindaco, Marco Rizza – si è deciso di inaugurare una panchina rossa, segno tangibile nel tempo di sostegno alle vittime. Il gesto – si legge ancora – non deve essere fine a sé stesso, ma “motivo di riflessione e un forte segnale di sensibilizzazione rivolto a tutti gli uomini”, specialmente nelle nuove generazioni.

Un monito contro i femminicidi
Al parco della cittadina momò, la panchina non ricorda una singola vittima, ma funge da “monito contro queste forme di violenza e testimonierà alle giovani famiglie, ai bambini e ai giovani che frequentano quest’area, la necessità di porre fine a questa emergenza purtroppo diffusa anche nella nostra ritenuta sicura Svizzera”. Nel nostro paese, infatti, solo da inizio anno si sono avuti 25 femminicidi, vale a dire uno ogni due settimane.

  • 1