Un ticinese ai campionati mondiali di architettura
Mario Botta è stato inserito tra i 16 sfidanti dell'Archi World Cup 2018. Sfiderà il messicano Javier Senosian
Redazione
Un ticinese ai campionati mondiali di architettura
Un ticinese ai campionati mondiali di architettura
Un ticinese ai campionati mondiali di architettura
Un ticinese ai campionati mondiali di architettura
Un ticinese ai campionati mondiali di architettura
Un ticinese ai campionati mondiali di architettura

Oltre ai mondiali di calcio, lo scorso 14 giugno è iniziato l'Archi World Cup 2018, la coppa del mondo che mette a confronto 16 architetti di fama mondiale, provenienti dalle nazioni che partecipano alla Fifa World Cup 2018. Gli architetti saranno messi a confronto due alla volta, ognuno con un'opera che lo ha reso famoso. Ad essere inserito tra i partecipanti c'è anche un ticinese, il nostro Mario Botta, che il prossimo 28 giugno sfiderà il messicano Javier Senosian

Tra gli altri artisti che si contendono la vittoria vi sono Kunlè Adeyemi (Nigeria), Jean Nouvel (Francia), Marcio Kogan (Brasile), Vladimir Plotkin (Russia), Alvaro Siza (Portogallo), Fashid Moussavi (Iran), Tadao Ando (Giappone), Jurgen Mayer (Germania), Santiago Calatrava (Spagna), Seung H-Sung (Corea del Sud), Dorte Mandrup (Danimarca), Simon Velez (Colombia), Norman Foster (Gran Bretagna), Sandra Barclay (Perù). 

Il progetto - lanciato dal Disordine degli Architetti, un'associazione culturale italiana dedicata all'architettura - nasce con l'obiettivo di sperimentare nuove vie di comunicazione e fare una panoramica sull'architettura contemporanea mondiale. 

A decidere il risultato saranno i voti dei lettori con un semplice click sul sito www.disordinedegliarchitetti.com. Ogni utente potrà assegnare il suo voto attraverso un sondaggio e al conteggio finale, chi riceverà più preferenze, passerà il turno. La coppa del mondo dell'Architettura verrà decisa domenica 15 luglio nell'attesissima finale che nominerà l'architetto campione del mondo 2018.