Ticino
Tutta la Svizzera chiude per coronavirus
IN AGGIORNAMENTO - Il Consiglio federale ha dichiarato la "situazione straordinaria". Il bilancio in Svizzera è salito a 2'230 casi e 14 morti
La Redazione
Tutta la Svizzera chiude per coronavirus
Tutta la Svizzera chiude per coronavirus

Il Consiglio federale ha dichiarato la "situazione straordinaria" e da mezzanotte chiudono bar, ristoranti, locali pubblici, scuole e negozi non alimentari fino al 19 aprile, ciò vuol dire che da oggi i 26 Cantoni dovranno allinearsi alle misure decise a livello federale e non potranno varare misure autonomamente. La Confederazione invita la popolazione a non assaltare i negozi perché l'approvvigionamento di derrate alimentari o di medicinali è assicurato. In Ticino è un lunedì che non si è mai visto: sono chiuse le scuole, tutti i commerci non essenziali, le attività produttive ridotte al minimo e alla popolazione è chiesto di ridurre al minimo gli spostamenti. Le nuove misure, in vigore da ieri, mostreranno oggi i loro effetti su un giorno feriale. Anche il Canton Grigioni ha seguito la stessa linea. Ma è tutta Europa ad aver preso misure simili. In Svizzera il numero di casi positivi è attualmente è di 2'230. L’ultimo bilancio in Ticino invece parla di 330 casi e 8 decessi. Non è fornito un dato dei guariti che, comunque, secondo le ultime dichiarazioni del medico cantonale Giorgio Merlani, sono in aumento.

Infoline per le aziende 0840 117 112Infoline per le persone 0800 144 144

La mappa del contagio: Desktop - Mobile

I servizi solidali nel tuo comune.

Cosa è aperto

  • Punti vendita di generi alimentari e di prima necessità
  • Punti vendita di articoli medici e sanitari
  • Farmacie e drogherie
  • Chioschi
  • Stazioni di servizio per il carburante (non i bar all’interno)
  • Servizi di consegna a domicilio, mense sociali in ospedali e case di cura e per anziani (non aperte al pubblico)
  • Mense aziendali (non aperte al pubblico)
  • Poste, banche, assicurazioni
Cosa è chiuso

  • Bar, pub, gelaterie agriturismi, rifugi, capanne, mescite
  • Bar di stazioni di servizio, stazioni ferroviarie, alberghi, campeggi
  • Negozi che non vendono beni di prima necessità
  • Parrucchieri, barbieri, estetisti (anche a domicilio)
21:55 - San Francisco ordina di restare a casaLa città di San Francisco ha ordinato ai residenti di gran parte della regione della Baia di restare a casa per le prossime tre settimane e il più possibile lontano dalle altre persone per fermare la diffusione del contagio da coronavirus. È la misura più severa presa finora in tutti gli Stati Uniti. L'ordinanza riguarda sei contee per 6,7 milioni di cittadini.

21:46 - Altri cinque valichi fra Italia e SvizzeraA seguito della decisione del Consiglio Federale di proclamare lo stato di “situazione straordinaria”, sono stati introdotti questi ulteriori provvedimenti sul confine tra Svizzera e Italia

21:23 - Hanks e moglie lasciano ospedaleCinque giorni dopo aver annunciato di esser rimasti contagiati dal coronavirus, Tom Hanks e la moglie Rita Wilson hanno lasciato l'ospedale dove erano stati ricoverati e stanno recuperando in isolamento in una casa in affitto. "La coppia resta in quarantena", ha detto un portavoce dell'attore.

20:57 - Amazon assume 100'000 persone per consegneAmazon assume 100'000 persone fra addetti ai magazzini e addetti alla consegne. Lo riporta il Wall Street Journal citando la società. Le assunzioni rientrano nel piano per far fronte alle crescenti richieste di consegne a casa per il coronavirus.

20:30 - 130 valichi minori chiusi Dalla mezzanotte di oggi il traffico di confine da Italia, Germania, Francia e Austria è canalizzato presso i grandi valichi di confine. La chiusura dei piccoli valichi di confine è estesa all’intera Svizzera. Leggi l'articolo completo

20:15 - Macron, da domani confinamento 15 giorni"Da domani a mezzogiorno e per almeno 15 giorni i nostri spostamenti saranno fortemente ridotti", ha annunciato in diretta tv il presidente francese, Emmanuel Macron. Si potrà uscire di casa "soltanto fare la spesa, per motivi sanitari, andare al lavoro, e per fare un po' di attività fisica ma senza incontrarsi con altri". "Da domani a mezzogiorno le frontiere d'ingresso dell'Unione europea e dello spazio Schengen resteranno chiuse": lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron nel solenne messaggio alla nazione contro il coronavirus.

20:15 - L'Ue chiude le frontiere esterne, 7.000 morti nel mondoLa pandemia di coronavirus è un'auto in corsa che ha raggiunto un altro, allarmante traguardo: per la prima volta i contagi e i morti nel mondo hanno superato quelli in Cina. In questo scenario l'Europa, che è il nuovo epicentro, si avvia a sospendere temporaneamente gli ingressi dagli altri Paesi.

20:13 - Raccolti tutti gli aiuti per l'economia ticinese

20:10 - Il calcio si ibernaLa teleconferenza dei club della SFL ha sortito una decisione forte quanto scontata. Il calcio svizzero si ferma a tempo indeterminato e almeno sino a fine aprile. Poi si vedrà. “Al momento non è stata programmata una nuova assemblea – ci ha detto Michele Campana, direttore generale dell’FC Lugano – Da oggi tutti i club cessano ogni attività, stop ad allenamenti e amichevoli. Noi, a dire il vero, in ossequio alle decisioni del Canton Ticino, siamo fermi già dallo scorso 12 marzo". Leggi le interviste

19:26 - Il Canada chiude le frontiereIl Canada chiude le sue frontiere: "Non si potrà più partire per l'estero, e se qualche canadese è all'estero si sbrighi a tornare". Lo ha detto il primo ministro canadese Justin Trudeau, chiedendo ai concittadini di restare a casa "per la sicurezza propria e degli altri".

19:00 - Alimentari aperti anche giovedì di festaLo annuncia Federcommercio: giovedì dalle 10 alle 18, venerdì e sabato apertura normale. Qui i dettagli

18:55 - Ridotta l'offerta dei trasporti pubbliciL’adeguamento dell’orario avverrà gradualmente da giovedì 19 marzo 2020 e sarà applicato fino a nuovo avviso. Finora non era mai accaduto di dover adattare l’orario in modo tanto radicale e in così pochi giorni. Il servizio di base sarà garantito, potranno tuttavia verificarsi soppressioni, ritardi e rotture di coincidenze. Le imprese di trasporto invitano i passeggeri a consultare l’orario online prima di ogni viaggio. 

18:44 - Scuole chiuse in tutta la Svizzera fino al 19 aprileLe scuole resteranno chiuse in tutta la Svizzera fino al 19 aprile. Lo ha dichiarato il consigliere federale Alain Berset nel corso della conferenza odierna del Governo.

18:31 - "Per sicurezza usate il paracetamolo"Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC), in collaborazione con l’Ufficio del Farmacista cantonale e dell’Ufficio del Medico cantonale, ritiene opportuno puntualizzare circa la pericolosità di ibuprofene e di altri antinfiammatori in caso di Coronavirus (Covid-19). Qui tutti i dettagli

18:18 - Vaccino, negli Usa primo test su uomoPrimo test negli Stati Uniti per un vaccino anticoronavirus. I ricercatori, si apprende dalla Associated Press, lo hanno somministrato in via sperimentale ad un volontario di Seattle, una delle aree più colpite negli Usa. L'esperimento è partito al Kaiser Permanente Washington Health Research Institute di Seattle. Le autorità sanitarie hanno spiegato che ci vorranno da un anno a 18 mesi almeno per validare ogni potenziale vaccino.

18:17 - Koch: "Testiamo circa 2'000 persone al giorno""Attualmente testiamo circa 2'000 persone al giorno". Lo ha dichiarato Daniel Koch, capo della divisione Malattie trasmissibili dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), rispondendo a una domanda di un giornalista che gli chiedeva se gli ospedali procedano ancora a test su vasta scala in Svizzera. Per quel che riguarda il numero di persone risultate positive, Koch ha parlato di 2300 fino all'inizio della conferenza stampa del Consiglio federale.

18:16 - La Borsa svizzera contraria a sospendere contrattazioniNonostante le turbolenze sui mercati finanziari la borsa svizzera è contraria a una sospensione delle contrattazioni, come proposto da taluni per far fronte all'ondata di ribassi delle ultime sedute.

18:13 - Il Lac chiude fino al 30 aprileIn seguito alle recenti disposizioni delle autorità federali e cantonali riguardo alla diffusione del Covid-19, il centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura rimane chiuso e sospende la programmazione teatrale, musicale ed espositiva, come pure le attività di mediazione culturale, fino al 30 aprile 2020 compreso

18:11 - La conferenza stampa del Consiglio di Stato è stata posticipata a domaniLo Stato Maggiore Cantonale di Condotta comunica che domani 17 marzo si terrà l'infopoint (che era previsto per questo pomeriggio alle 17.00) per aggiornare la popolazione e i rappresentanti dei media sulla situazione legata al nuovo Coronavirus (COVID-19) in Ticino.

18:05 - La Spagna chiude le frontiereLa Spagna ha deciso la chiusura delle frontiere per far fronte all'epidemia di coronavirus: a partire dalla mezzanotte potranno quindi entrare nel Paese per via terrestre soltanto i cittadini spagnoli, gli stranieri per cause di forza maggiore e le merci al fine di garantire la catena si sostentamento.

18:00 - Fine della diretta dalle conferenze stampa, leggi qui per il riassunto esaustivo delle misure intraprese da Berna

17:48 - Matteo Cocchi, comandante Polizia cantonale: "Fino a 10'000 franchi di multa per violazioni gravi""Dipende da recidiva e gravità, come i cartellini per il calcio. Se il fallo è grave può anche costare il rosso diretto".

17:45 -Giorgio Merlani: "Ancora troppe persone in giro, non va bene"

Conferenza Stampa da BellinzonaConferenza stampa del Cantone, in diretta su Teleticino e Radio3i

17:42 - D: "Come pensate di garantire che la popolazione rispetti meglio le misure di distanza sociale?" Sommaruga: "In parte è vero che le misure non sono rispettate a sufficienza, anche nella fascia d'età a rischio. Bisogna capire che ognuno di noi può essere toccato dalla situazione, c'è bisogno di tutti noi anche se qualcuno non si sente colpito direttamente, nessuno è immune. Importante la solidarietà, ma tocca anche ai negozi esercitare la propria responsabilità ed imporre le misure ai clienti"

17:41 - D: "L'UE ieri ha emanato un divieto di esportazione di materiale di protezione per gli Stati membri, anche per quelli in transito, come commentate?" Sommaruga: "Siamo in contatto con l'UE per fare continuare il nostro approvvigionamento, sono in contatto diretto con Von der Leyen e anche loro vogliono far si che la Svizzera possa approvvigionarsi" 

17:40 - D: "Non vi sentite anticipati dai Cantoni?" Berset: "La situazione è in continua evoluzione, alcuni ci hanno anticipato ma ora le norme sono a livello svizzero"

17:37 - D: "Tra oggi e ieri abbiamo avuto 800 casi supplementari, com'è oggi la situazione?" Koch: "800 casi in un colpo solo sono molti, specie perché gran parte di questi viene ricoverata in ospedale. È il momento di adottare misure supplementari per evitare un escalation. Oggi abbiamo 2'230 casi globali e 14 decessi"

Spazio per le domande

17:30 - Amherd: "A disposizione 8'000 militi. Una mobilitazione dell'esercito di queste proporzioni non si vedeva dalla Seconda guerra mondiale""Il sistema sanitario è intatto, ma non possiamo aspettare il momento in cui non sarà più così"

17:29 - Amherd: "Verranno impiegati militi in scuola reclute, corsi di ripetizioni o pienamente formati"

17:27 - Amherd: "Sono già state presentate richieste anche da altri cantoni oltre al Ticino, sarà necessario ampliare il budget"

17:26 - Amherd: "La situazione è stabile, gli ospedali non sono sovraccarichi e ci sono sufficienti beni di prima necessità""In Ticino già a disposizione personale e ambulanze dell'esercito, già coperti fino a 100 pazienti"

17:24 - Amherd: "L'esercito supporterà appieno la popolazione, aiutand nel settore sanitario, nell'approvvigionamento di cibo e nel servizio di polizia""Verranno utilizzati i militi in corsi di ripetizione e pienamente formati"

17:23 - Keller Sutter: "Anche per i richiedenti d'asilo vale il divieto di entrare in Svizzera, per l'ordinamento di Dublino possono prestare domanda negli altri stati"

17:22 - Keller-Sutter: appello ai cittadini svizzeri a rientrare nel Paese in ogni modo possibile

17:20 - Keller-Sutter: "Ingresso valido per cittadini, persone con permesso di lavoro o persone in transito""Anche l'Unione Europea sta discutendo limitazioni al trattato Schengen, in quel caso varrebbero anche per la Svizzera"

17:18 - Keller-Sutter: "Estesi i controlli alle frontiere alla Germania, alla Francia e all'Austria""Misure in sintonia con l'accordo Schengen e la libera circolazione, usiamo il nostro margine di manovra in situazioni particolari"

17:17 - Berset: "L'epidemia è destinata a durare, la situazione peggiorerà prima di migliorare, ma migliorerà""Queste decisioni stravolgono il nostro quotidiano, ma noi continueremo a seguire la situazione, tutti devono potersi organizzare per mettere in pratica queste misure"

17:16 - Berset: "Garantito l'approvvigionamento di farmaci e beni alimentari, non è necessaria la corsa ai supermercati""La vita continua, e la Svizzera continuerà a funzionare, le misure adottate avranno effetto solo se tutti le adotteranno e manterranno le distanze"

17:15 - Berset: "Vietate tutte le manifestazioni pubbliche ad eccezione dei funerali""I datori di lavoro devono garantire il lavoro da casa a chi ha malattie gravi. Se non è possibile devono poter restare in congedo pagato"

17:12 - Berset: "Da mezzanotte chiusi ristoranti, bar, centri wellness, centri sportivi, piscine, cinema, studi di tatuaggio, ecc."Aperti solo i negozi per beni di prima necessità: alimentari, farmacie, più banche, alberghi, stazioni ferroviarie, ecc.

17:11 - Il Consigliere federale Berset ricorda l'importanza della protezione della fasce a rischio: "State a casa"

17:10 - Aggiornamento in diretta: in Ticino 330 casi, 94 ospedalizzati, 17 in terapia intensiva di cui 15 intubati, 8 morti.Questi i dati raccolti stamattina nel Cantone.

17:09 - Berset: "Ora le regole applicate dalla Confederazione si applicheranno a tutto il Paese"

17:08 - Berset: "Sentiti i Cantoni questa mattina, e questo pomeriggio abbiamo cambiato l'ordinanza per le misure contro il coronavirus, entrerà in vigore a mezzanotte"

17:05 - Sommaruga: "i 10 miliardi stanziati fin'ora sono solo una parte delle risorse a disposizione, importante che le banche collaborino""Bisogna reagire tutti insieme per superare la crisi"

17:01 - Simonetta Sommaruga dichiara la "situazione straordinaria" in Svizzera, almeno fino al 19 aprile"Dobbiamo fare il possibile per frenare il contagio, altrimenti pagheranno i malati, anche chi non ha il virus ma magari ha altre patologie e non potrà essere curato"

17:00 - Inizia la Conferenza stampa del Consiglio federale: chiusi bar, ristoranti e negozi non alimentari. Dichiarata la situazione straordinaria.La Conferenza deve ancora cominciare, ma Berna ha già comunicato le seguenti misure: per lottare contro la propagazione del coronavirus, ristoranti, bar e negozi dovranno rimanere chiusi in tutta la Svizzera fino al 19 aprile. Fanno eccezione i negozi di generi alimentari e le strutture sanitarie. Lo ha comunicato Consiglio federale alle agenzie stampa, e ha anche decretato la "situazione straordinaria".

Dalla mezzanotte di oggi, inoltre, saranno introdotti controlli anche alle frontiere con la Germania, l'Austria e la Francia. Per sostenere i Cantoni negli ambiti della sanità pubblica, della logistica e della sicurezza, il Governo ha autorizzato l'impiego di circa 8000 militari.

16:45 - Comincia la diretta per la conferenza stampa delle 17 del Consiglio federale, in diretta su Teleticino e Radio3iRinviata a domani la Conferenza stampa del Cantone prevista per lo stesso orario

16:35 - Anche la Turchia chiude quasi tuttoAnche la Turchia 'chiude' per il coronavirus. Il ministero dell'Interno ha annunciato che a partire da mezzanotte saranno sbarrati gli ingressi di cinema, teatri, sale concerti, centri espositivi, bar, piscine e hamam e gli altri luoghi chiusi destinati ad attività ricreative e sportive per bambini.

16:28 - Molta attesa per la Conferenza del Governo: su Youtube collegati in 100'000 C'è molta attesa in tutto il Paese per la conferenza stampa che il Consiglio federale ha convocato per le 17.00 allo scopo di illustrare le nuove misure prese per lottare contro il coronavirus.

16:27 - Bruxelles propone lo stop a viaggi verso Ue"Ho informato i leader del G7 che ho proposto di introdurre una restrizione temporanea per tutti i viaggi non essenziali verso l'Ue. La restrizione è prevista per trenta giorni, da prolungare se necessario". È quando dichiarato dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter.

16:21 - Conferenza stampa del Consiglio federale rinviata alle 17Dopo diversi rinvii sembrerebbe che l'orario definitivo per la conferenza stampa del Consiglio federale, in cui probabilmente verranno annunciate nuove importanti misure, avrà luogo alle 17. La conferenza stampa sarà in diretta su Teleticino e Radio3i.

16:16 - In Germania i ristoranti chiuderanno alle 18I ristoranti in Germania dovranno chiudere al più tardi alle 18 e potranno aprire alle 6 del mattino. È una delle decisioni del governo e dei capi dei Länder, per contrastare la diffusione del Coronavirus, secondo un'anticipazione della Dpa. Nel pacchetto di misure anche lo stop ai pernottamenti per i turisti.

16:15 - Lombardia, 1.420 decessi e 14.649 positiviIn Lombardia ci sono 14.649 positivi al coronavirus e 1.420 decessi, 202 in più rispetto a ieri: lo ha detto l'assessore regionale al Welfare Giulio Galler, spiegando che i "dati sono un po' scomposti, alcuni crescono molto, altri meno". I positivi sono 1.377 in più, "un dato inferiore a quello di ieri, in linea con quello degli altri giorni", mentre il dato dei ricoverati "è molto alto, sono 1.273 in più di ieri". In terapia intensiva sono ricoverate 823 persone, 66 in più rispetto a ieri.

16:14 - Chieste a Governo retico misure eccezionali per MoesanoLa deputazione del Moesano al Parlamento retico si è rivolta al Governo grigionese chiedendo misure eccezionali a sostegno delle attività economiche della Regione per le perdite causate dal coronavirus: "Si rischia il colpo mortale della nostra economia". Nella lettera, di cui Keystone-ATS è venuta a conoscenza, i gran consiglieri fanno riferimento alla situazione speciale della Regione Moesa, peraltro riconosciuta di recente dallo stesso Cantone, sottolineando i rischi della pandemia per il destino delle valli e di tutto il Cantone. La missiva è partita questa mattina.

16:10 - Impresari e sindacati chiedono di chiudere di tutti i cantieriLa Società ticinese impresari costruttori e i sindacati OCST e UNIA hanno scritto al Consiglio di Stato per cercare di interrompere tutti i lavori sui cantieri che sono ancora aperti, perché spiegano "ci vengono segnalati ancora troppi cantieri aperti senza necessarie motivazioni riconducibili all’urgenza". Qui l'articolo

16:01 - "Non saccheggiate i negozi"Coop, Migros, Aldi, Spar, Denner, Manor e Volg, di fronte alla corsa agli acquisti di beni di prima necessità, hanno chiesto ai loro clienti, alcuni dei quali hanno “saccheggiato” le filiali alla fine della scorsa settimana, di rinunciare ad accumulare scorte domestiche. Questo perché, rassicurano, c'è abbastanza cibo per tutti e non c'è carenza. 

15:58 - Migros e Coop, tre giorni per genitori, 1 mese da Credit SuisseLe grandi aziende reagiscono in modo diverso alla chiusura delle scuole e alle esigenze dei genitori. Le soluzioni variano dai tre giorni di libero per accudire i figli da Migros e Coop, fino ad un mese presso il Credit Suisse.

15:56 - Mosca chiude le scuole fino al 12 aprileDal 21 marzo al 12 aprile tutte le scuole di Mosca saranno chiuse. Lo ha detto il sindaco della capitale Sergey Sobyanin sul suo sito. "Da sabato 21 marzo (compreso) fino a domenica 12 aprile (compreso), le scuole statali di educazione generale, le scuole sportive e gli istituti di educazione complementare saranno chiusi", ha detto.

15:50 - In New Jersey scatta il coprifuocoIl New Jersey ha proclamato un coprifuoco per fronteggiare l'emergenza coronavirus. In tutto lo Stato non sarà permesso girare dalle 8 di sera alle 5 del mattino. Lo ha annunciato il governatore Phil Murphy

15:46 - Appuntamento alle 21:00, se volete accedente una candela Questa sera dalle 21.00 alle 22.00 esponiamo tutti una candela accesa ai balconi, finestre, terrazze: la luce della speranza e della volontà di farcela! Passate la voce.

15:43 - Le foto mostrano un Ticino desertoLunedì mattina la situazione del traffico era nettamente inferiore al solito e l'A2 era quasi vuota, però in molti sembrano sottovalutare la situazione. 

15:24 - In Italia 27 mila denunciati in 5 giorniNella giornata di ieri - domenica 15 marzo - le persone controllate sono state 114.891, quelle denunciate ai sensi dell'articolo 650 del codice penale sono state 6.951 e quelle denunciate ai sensi degli articoli 495 e 496 del codice penale sono state 169. I controlli hanno riguardato, sempre ieri, 64.114 esercizi commerciali con la denuncia di 120 titolari ai sensi dell'articolo 650. 

15:16 - Infopoint del Consiglio di Stato alle ore 17:00 sulla situazione in Ticino

15:15 - Parigi chiude parchi e giardiniIl comune di Parigi ha decretato la chiusura di parchi e giardini a causa del coronavirus. Mentre la Ratp, la compagnia che gestisce il trasporto pubblico parigino, ridurrà la sua offerta, con due metropolitane su tre in circolazione e il 70% di bus e tram a partire da domani.

15:14 - In Russia 93 casi, in netto aumentoI casi di coronavirus in Russia sono saliti a 93. Lo ha detto la vice premier Tatiana Golikova. Si tratta dall'incremento più massiccio in 24 ore da quando è iniziata l'epidemia (l'ultimo bollettino parlava di 63 contagi). Di questi, 86 casi sono stati "importati" dall'estero. I restanti dunque sono contagi avvenuti in territorio russo.

15:12 - Da stasera il Portogallo chiude i confini con la SpagnaI confini tra Spagna e Portogallo chiuderanno entro stasera, escludendo alcuni varchi per il transito delle merci e dei lavoratori autorizzati ad attraversare il confine. Lo ha reso noto il ministro dell'Interno portoghese Eduardo Cabrita in conferenza stampa, spiegando che la decisione è stata presa in accordo con le autorità spagnole.

14:58 - TUI Svizzera sospende tutti i viaggiL'operatore TUI Svizzera ha sospeso il suo programma di viaggi in tutto il mondo fino al 27 marzo, in seguito alle raccomandazioni del Consiglio federale di evitare spostamenti all'estero. Di fronte a una situazione definita "senza precedenti", TUI Svizzera sta lavorando al rimpatrio dei turisti verso la Confederazione. La maggior parte di loro può tornare sui voli di linea, mentre gli altri saranno attivamente informati e verrà proposta una soluzione alternativa.

14:58 - Borsa svizzera, altra giornata di crollo, SMI -8%È un'altra giornata di crollo per la borsa svizzera, che come tutti gli altri mercati continentali soffre per le conseguenze economiche che si prospettano per la crisi del coronavirus. A poco più di due ore dalla chiusura l'indice SMI perde l'8,01% a 7697,24 punti. Fra i titoli maggiormente sotto pressione Swiss Life (-17%), Credit Suisse (-14%) e LafargeHolcim (-14%). Una certa resistenza viene mostrata solo da Roche (-4%): tutti gli altri valori SMI fanno peggio.

14:56 - Massagno adotta ulteriori misureIl Municipio di Massagno chiude i parchi pubblici e organizza delle misure di supporto per le fasce più deboli della popolazione. La Polizia Ceresio Nord chiude gli sportelli fino a nuovo avviso. Ecocentro e uffici comunali saranno chiusi dal 19 al 23 marzo.

14:54 - 278 nuovi casi e 4 decessi nei Paesi bassiQuattro decessi e 278 nuovi contagi. Questi i numeri del nuovo bollettino quotidiano sull'epidemia di coronavirus nei Paesi bassi pubblicato dalle autorità sanitarie competenti. Il numero totale dei casi positivi sale così a 1.413, mentre i morti sono 24: il più giovane aveva 59 anni, il più anziano 94. Finora sono stati ricoverati in ospedale 205 pazienti.

14:30 - Il coronavirus rallenta la giustizia elveticaLa giustizia elvetica subisce rallentamenti a causa del nuovo coronavirus: al Tribunale cantonale vodese tutte le udienze sono annullate, a Berna il tribunale regionale posticipa i processi che durano più giorni, mentre a Zurigo si fermano quasi tutti i tribunali.

14:29 - Stato di necessità proclamato anche nel Canton VaudIl Consiglio di Stato vodese si allinea a quanto fatto da diversi Cantoni e proclama lo stato di necessità per contenere la diffusione del nuovo coronavirus. Da domani alle 06.00 tutte le manifestazioni e gli assembramenti pubblici sono vietati fino al 30 aprile a mezzanotte. Inoltre saranno chiusi i negozi e gli stabilimenti pubblici che non forniscono servizi essenziali.

14:26 - Giovani Udc: "Chiudere i confini nazionali"I Giovani Udc chiedono lo stato di necessità in tutta la Svizzera. I giovani Udc sono “Profondamenti preoccupati per l’esitante gestione della crisi del Consiglio federale”. Stando a quanto dicono i giovani Udc “il governo svizzero non è riuscito a tenere sotto controllo la diffusione del coronavirus” e per questo motivo “chiedono ora un’azione immediata”. Dalla trasparenza sui casi, alla chiusura immediata di tutti i parchi giochi, campi da calcio e anche i confini nazionali (ad eccezione per la merce e gli operatori sanitari).

14:15 - 11 positivi in delegazione Usa BolsonaroÈ salito a undici il numero dei positivi al test del coronavirus tra i membri della delegazione che ha accompagnato il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, nel suo viaggio della scorsa settimana in Florida: lo rendono noto i media brasiliani.

14:12 - Altri tre morti a BasileaA Basilea Città sono morti due donne e un uomo, tutti e tre ultrasettantenni e con patologie precedenti, che erano ricoverati all'Ospedale universitario della città renana, hanno fatto sapere le autorità. Finora sono 18 le persone decedute in Svizzera in relazione al coronavirus, di cui 6 in Ticino. Quattro sono i morti a Basilea Città, tre nel canton Vaud, due a Basilea Campagna e una persona ciascuno nei cantoni Vallese, Ginevra e Zurigo.

14:10 - Swisscom sollecitata, registrate varie interruzioniL'aumento del lavoro da casa e la necessità di evitare, per quanto possibile, contatti da persone a persona stanno mettendo a dura prova la rete fissa e mobile di Swisscom, il maggiore operatore elvetico. Leggi l'articolo completo

13:40 - UE: Limitata l'esportazione di mascherine in SvizzeraIl nuovo sistema di autorizzazioni che limita le esportazioni di materiale medico protettivo fuori dall'Unione europea, adottato ieri dalla Commissione Ue, riguarda anche i quattro Paesi dell'AELS (Associazione europea di libero scambio). Lo ha precisato il portavoce dell'esecutivo comunitario, Eric Mamer. Ciò significa che anche la Svizzera, l'Islanda, il Liechtenstein e la Norvegia vengono considerati Paesi terzi e l'esportazione di materiale protettivo come le mascherine deve essere soggetto a un'approvazione da parte degli Stati Ue. Il provvedimento d'urgenza è valido sei settimane, durante le quali i Paesi saranno consultati per un eventuale aggiustamento della misura.

13:29 - Bancarotta nei cieli entro fine maggioLa maggior parte delle compagnie aeree mondiali rischia la bancarotta entro la fine di maggio a causa del coronavirus. Lo afferma il Center for Aviation, società di consulenza per l'aviazione. "Entro la fine di maggio molte compagnie aeree mondiali saranno in bancarotta. Un'azione coordinata di governo e del settore è necessaria ora se si vuole evitare la catastrofe".

13:19 - Peugeot (PSA) chiuderà tutte le fabbriche in FranciaIl gruppo automobilistico Psa sta per chiudere tutti i suoi siti produttivi in Francia. Lo riferiscono fonti sindacali.

13:05 - Vallese, situazione straordinariaAnche il Vallese attua misure per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus. Il Consiglio di Stato ha decretato oggi lo stato di situazione straordinaria, annunciando la chiusura degli esercizi pubblici che non forniscono servizi essenziali. In una nota pubblicata a fine mattinata, il governo ritiene che sia "necessario adottare misure aggiuntive e rapide per garantire la protezione della popolazione e ritardare il più possibile la diffusione del virus". Concretamente, tutti i ristoranti, bar, mense e la maggior parte dei negozi saranno chiusi dalle 18.30 di questa sera. L'unica eccezione riguarda i commerci di alimentari o di generi di prima necessità. Le manifestazioni e gli assembramenti pubblici o privati sono proibiti. Le lezioni pubbliche e private sono sospese fino a nuovo avviso, così come le attività relative ai servizi. Chiusi, da domani sera, anche gli hotel. Vietate pure tutte le funzioni religiose. I funerali possono svolgersi solo nella più stretta intimità della famiglia tenendo conto delle norme igieniche in vigore (distanza sociale). Queste decisioni completano quelle annunciate venerdì, tra cui la chiusura di scuole, asili nido e luoghi di svago. Le visite nelle strutture sanitarie e case di cura sono vietate, salvo eccezioni giustificate.

12:52 - UE: "La chiusura delle frontiere interne non serve""La Commissione europea ritiene che" il Covid-19 "sia già in tutti gli Stati membri, perciò chiudere le frontiere non è necessariamente il modo migliore di garantire" un ulteriore contenimento dell'epidemia nell'Ue. Così il portavoce della Commissione europea Eric Mamer.

12:48 - Il vescovo su YoutubePer chi volesse seguire la celebrazioni religiose, il vescovo di Lugano Valerio Lazzeri reciterà quotidianamente il rosario su Youtube, a questo link, alle 17 (dall’altare della Madonna delle Grazie nella Cattedrale di S. Lorenzo in Lugano) e nei giorni festivi (compreso il 19 marzo) presiederà la Santa Messa dalla chiesa di Cristo Risorto in Lugano, alle ore 09.00, sempre sullo stesso canale Youtube.

12:41 - Ryanair verso lo stop completo dei voliRyanair sta per mettere a terra la maggior parte della sua flotta, per le conseguenze del coronavirus, e afferma che "non è possibile escludere" una completa messa a terra dei suoi aerei. Lo riporta la Bbc.

12:40 - Anche il Canton Zurigo piange la sua prima vittimaPrimo morto nel canton Zurigo a causa del coronavirus: un uomo di 88 anni con patologie precedenti è deceduto ieri in una casa di cura della città di Zurigo, secondo quanto comunicato del Dipartimento cantonale della salute.  L'uomo era già in cure palliativa prima della diagnosi di coronavirus. Dalla settimana scorsa è in vigore nel cantone un divieto di visita in tutti gli ospedali, case di riposo e di cura. Attualmente le persone positive al virus sono a Zurigo 270.

12:27 - Il 30% dei decessi mondiali per Covid-19 è avvenuto in ItaliaTre decessi su 10 con diagnosi di Covid-19 sono avvenuti in Italia: le 1.809 persone decedute nella Penisola rappresentano infatti il 29,5% delle oltre 6.100 segnalate a livello mondiale. È quanto si apprende nell'aggiornamento "Coronavirus: quello che c'è da sapere", pubblicato dall'Istituto Spallanzani il 15 marzo, e basato su dati dello European Centre for Disease Prevention and Control e della Protezione Civile. L'Italia è seconda solo alla Cina, con il 52,3% dei decessi (percentuale in diminuzione), ovvero 3.203. Seguono l'Iran (10% di decessi) e la Spagna (2,2%).

12:25 - Spagna: 1000 nuovi contagi in 24 ore, 8744 totaliMille nuovi casi di coronavirus sono stati registrati in Spagna in 24 ore, portando il totale a 8.744. Lo riporta El Pais. Aumentano anche le vittime, 297. L'area più colpita è quella di Madrid con 4.675 casi di Covid-19. Spagna che sabato aveva decretato il blocco totale degli spostamenti non essenziali.12:24 - Iran: 15'000 contagiatiAlmeno 14.991 persone sono state contagiate dal coronavirus in Iran. Lo ha detto il portavoce del ministero della Salute iraniano nel suo briefing quotidiano, in diretta tv. Il portavoce ha aggiunto che finora 4.996 sono guarite e che il numero dei morti è salito a 853, di cui 129 nelle ultime 24 ore. Nello stesso arco di tempo, il numero dei contagiati è cresciuto di 1.053 unità.

11:32 - Nel Giura l'ospedale chiede ai frontalieri di restareL'Hôpital du Jura (H-JU), l'ente ospedaliero cantonale giurassiano, invita il suo personale frontaliero a risiedere provvisoriamente nel cantone o in Svizzera. Si tratta di evitare a infermieri e medici francesi perdite di tempo inutili alle dogane. H-JU impiega circa il 30% di frontalieri.

11:21 - Anche la Baviera chiude tutto"Il 'whatever it takes', 'a qualsiasi costo' che qualche volta si invoca, vale per la Germania e per la Baviera". Lo ha detto il presidente del Land tedesco, Markus Soeder, annunciando importanti nuove misure contro il coronavirus. "La situazione è molto seria, le conseguenze potrebbero essere peggiori di una crisi finanziaria", ha affermato, e "noi agiremo". Soeder ha poi letto l'elenco delle attività che in Baviera resteranno chiuse (oltre alle scuole), come negozi, sale cinematografiche, saune, terme, palestre, parchi giochi, ludoteche, teatri, biblioteche, musei, locali. Chi offre cibo al pubblico potrà restare aperto dalle 6 fino alle 15, ma con dei limiti: non si potranno accogliere più di 30 persone e dovranno essere rispettate le distanze di sicurezza. Supermercati drogherie, farmacie, banche e benzinai resteranno aperti fino alle 22 e saranno aperti anche la domenica.

10:56 - Il resto del mondo ha più contagi della CinaI casi di coronavirus fuori dalla Cina hanno superato per la prima volta quelli nel Paese asiatico. Secondo l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University i contagiati nel mondo sono 87.000 contro gli 80.860 dichiarati dalle autorità cinesi. Anche le persone morte fuori dalla Cina sono di più: 3.241 oggi, contro 3.208 vittime in Cina.

10:47 - Baviera stanzia 10 mld, 'nessuno resterà solo'La Baviera mette a disposizione 10 miliardi di fondi, per contrastare l'impatto del Coronavirus. "Non lasciamo nessuno da solo", ha affermato il presidente del Land Markus Soeder. Il Land ha inoltre dichiarato lo stato di calamità, "e questo vale da subito", ha detto Soeder.

10:42 - Finora 5 cantoni hanno chiesto l'aiuto dell'esercitoFinora cinque cantoni - Ticino, Grigioni, Basilea Campagna, Basilea Città e Turgovia - hanno chiesto l'aiuto dell'Esercito svizzero. Lo ha confermato all'agenzia Keystone-ATS il suo portavoce Daniel Reist, precisando che l'esercito ora tratterà le richieste. La situazione potrebbe però cambiare da un minuto all'altro.

Da oggi 300 membri del Battaglione d'ospedale 5 sono dispiegati per affrontare il virus. Si tratta di un servizio speciale a sostegno dei nosocomi civili che può fornire personale e materiale in caso di situazione straordinaria. Il battaglione può anche fare in modo di estendere la capacità delle cure infermieristiche e di base, con la preparazione di strutture che possono accogliere fino a 200 pazienti.

L'Esercito è già operativo da lunedì scorso in Ticino, dove con due ambulanze e 23 sanitari aiuta gli ospedali. L'idea è però ora quella di ampliare gli sforzi, presumibilmente distribuendoli su più cantoni. Il numero esatto di militari che verranno dispiegati nelle varie regioni non è ancora noto ma, secondo quanto dichiarato dall'Esercito a Keystone-ATS, saranno probabilmente diverse centinaia.

10:19 - Nuovo crollo delle borse in Europa, Zurigo a -7%Le principali borse europee temono il contagio da coronavirus, dopo che misure restrittive sono state adottate da vari paesi. Parigi (-9,5%) è la peggiore, preceduta da Madrid (-8,9%), Francoforte (-8%) e Londra (-7,7%), con Zurigo e Milano a -7%. In rosso i futures Usa, dopo l'esplosione dei contagiati a 3400 unità. Tra i titoli più colpiti il colosso dei viaggi Tui (-38%), EasyJet (-32%) e International Airlines, già British Airways e Iberia, in calo del 27%, mentre Air France cede il 19%.

9:41 - Rafforzato il picchetto medicoIl rapido aumento dei casi di coronavirus mette sotto pressione le strutture sanitarie e in particolare i servizi di Pronto soccorso degli ospedali e delle cliniche. È quindi opportuno segnalare la disponibilità di altri servizi che possono dare supporto alla popolazione e alleggerire i Pronto soccorso del Cantone. In questo senso l’Ordine dei Medici del Canton Ticino ha rafforzato i servizi di picchetto diurno, notturno e festivo nelle diverse regioni del Cantone. Il picchetto medico per le urgenze risponde al numero 091 800 18 28. Alla chiamata risponderà direttamente un medico fino alle ore serali. Inoltre da oggi, lunedì 16 marzo, i Centri Medici di Chiasso, Lugano centro e Bellinzona permetteranno di accedere a una consultazione ambulatoriale in giornata, previo contatto telefonico. Queste strutture saranno raggiungibili telefonicamente al numero 091 640 25 55 da lunedì a venerdì dalle 7 alle 19 e sabato dalle 8 alle 17. Alla chiamata risponderà direttamente personale sanitario, che stabilirà disponibilità e priorità d'accesso. Si ribadisce che è obbligatorio contattare prima telefonicamente il proprio medico di famiglia o i servizi indicati, evitando di presentarsi spontaneamente negli studi medici e nei Pronto soccorso. Questi servizi ambulatoriali vengono offerti in maniera coordinata con i Pronto soccorso e la Centrale d’allarme 144 e 091 800 18 28.

9:33 - Processi rallentatiA causa della diffusione del nuovo coronavirus, la giustizia elvetica subisce rallentamenti: al Tribunale cantonale vodese tutte le udienze sono annullate, mentre a Berna il tribunale regionale ha deciso di posticipare processi che possano durare più giorni. La decisione della corte bernese è stata comunicata questa mattina. Oggi avrebbe dovuto tenersi un processo nei confronti di un uomo accusato di aver investito con l'auto un gruppo di dimostranti durante una manifestazione curda a Berna nel settembre 2015. Nel canton Vaud, indica la seconda istanza in una nota odierna, l'annullamento delle udienze entra in vigore con effetto immediato fino al prossimo 27 marzo. Lo scorso venerdì aveva annunciato orari ridotti e dibattimenti a porte chiuse. La misura è già in vigore anche in Ticino.

9:12 - La borsa apre al ribassoApertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 8084,62 punti, in flessione del 2,22% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva il 2,55% a 9883,91 punti.

9:01 - Gli ospedali zurighesi cercano studentiGli ospedali zurighesi Zürcher Stadtspital Waid e Triemlispital sono alla ricerca di studenti di medicina che possano aiutare con "semplici attività cliniche" oppure con compiti amministrativi, logistici o organizzativi. L'annuncio non è aperto solo ai laureati in medicina, ma a chiunque abbia un bachelor e sia interessato ad aiutare.

8:49 - "Il picco non è raggiunto"Il premier italiano, intervistato oggi dal Corriere della sera, ha dichiarato: "Gli scienziati ci dicono che non abbiamo ancora raggiunto il picco, queste sono le settimane più rischiose e ci vuole la massima precauzione. Non possiamo abbassare la guardia. È la sfida più importante degli ultimi decenni, per vincerla serve il contributo responsabile di 60 milioni di italiani".

8:20 - La Banca centrale cinese immette miliardiLa Banca centrale cinese (Pboc) ha immesso oggi sui mercati 100 miliardi di yuan (14,28 miliardi di dollari circa) attraverso una linea di credito di medio-termine (Mlf) a un anno e al tasso d'interesse del 3,15%. Lo scopo, ha spiegato la Pboc in una nota, è di assicurare una liquidità sufficiente sui mercati. Lo strumento dell'Mlf, introdotto nel 2014, punta ad aiutare le banche commerciali a mantenere la liquidità prendendo in prestito fondi dalla Banca centrale dando come collaterale titoli e altri asset equivalenti.

7:56 - Test di un vaccino sui topiImportante passo avanti nello sviluppo di un vaccino per trattare o prevenire il coronavirus in Australia, dove scienziati dell'University of Queensland hanno fatto ricorso a un'innovativa tecnologia detta 'molecular clamp', o 'morsetto molecolare' per neutralizzare le proprietà infettive del virus. Dopo aver sperimentato 250 diverse formulazioni i tre studiosi, Paul Young, Keith Chappell e Trent Munr hanno optato per un vaccino che hanno chiamato S-Spike, che è stato testato su topi da laboratorio presso l'Università stessa in vista di sperimentazioni sull'uomo nei prossimi mesi, con l'obiettivo di essere i primi al mondo a introdurlo sul mercato.

7:14 - La recessioneL'economia mondiale è già in recessione in seguito al 'cocktail' del coronavirus e della azioni per limitarne la diffusione. Lo affermano quattro ex economisti del Fondo monetario internazionale (Fmi), convinti che non servano i dati per confermare che l'economia è in recessione. Le spese sanitarie - dichiarano gli ex Fmi al Financial Times - sono la priorità, ma i governi devono essere pronti a spendere significative somme per proteggere le aziende e le famiglie.

7:13 - La Corea prende fiatoI nuovi casi di coronavirus in Corea del Sud sono scesi ancora ieri a 74, dai 76 di sabato, attestandosi ai minimi di oltre tre settimane. Il Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), negli aggiornamenti sulla crisi, ha fissato il totale dei contagi a quota 8.236, di cui 75 decessi e 1.137 dimessi dagli ospedali (+303 domenica), con una percentuale di guarigione salita al 13,8%. Circa il 61% delle infezioni accertate sono riconducibili alla Chiesa di Gesù Shincheonji, una setta religiosa basata a Daegu.

7:11 - Negli Stati Uniti, giù le serrande a New York, Los Angeles e Las VegasNew York chiude per l'emergenza coronavirus. Da oggi niente scuole, bar, ristoranti, cinema, tetri, locali notturni. Si potrà solo ordinare del cibo da asporto o da casa. Misure simili per Los Angeles. E mentre il vicepresidente americano Mike Pence annuncia una stretta a livello federale per le prossime ore, sono già una decina gli stati Usa che hanno adottato misure drastiche per il contenimento dei contagi, che in tutto il Paese hanno superato ampiamente i 3.400 casi con 65 morti. Intanto, dopo il coprifuoco per le spiagge di Miami, si spengono anche le luci di Las Vegas, con tutti i principali casino' che da domani chiuderanno i battenti per almeno due settimane.

6:34 - In attesa del Consiglio federaleIeri sera il Consiglio federale si è riunito in seduta straordinaria. Nessuna nuova misura è stata ancora annunciata. In molti, però, si attendono che oggi misure simili a quelle ticinesi vengano adottate in tutta la Svizzera.