Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola
Tre volontari Spab, un elicottero e trenta metri di calata per recuperare i due animali bloccati sopra Pian San Giacomo
di MMINO
Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola
Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola
Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola
Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola
Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola
Recuperati una capra e una pecora sul Piz d’Arbeola

È stato un recupero molto impegnativo quello svolto sabato pomeriggio dal gruppo tecnico della SPAB sulle pendici del Piz d’Arbeola sopra Pian San Giacomo (GR) a 2’500 metri di quota.

Da alcuni giorni l’allevatore aveva notato che due delle sue bestie rimanevano sempre su di un terrazzamento situato a circa 2’500 metri tra la bocca de Rogna ed il Piz d’Arbeola. Di conseguenza il pastore che aveva in consegna il gregge è andato a controllare e si è accorto che una pecora ed una capra erano bloccate su questa cengia senza aver la possibilità di ritornare sull’alpe.

Scattato l’allarme, tre volontari della SPAB si sono recati, mediante l’ausilio di un elicottero, sulla cresta sovrastante il punto d’intervento. Approntato il dovuto dispositivo di sicurezza, due di loro si sono calati per circa 30 metri sulla parete a strapiombo per procedere al recupero. Ci sono volute ben due ore, vista la particolare situazione, ma i due animali sono stati calati in piena sicurezza mediante degli speciali imbraghi fino ai piedi della parete da dove poi hanno raggiunto il gregge.

  • 1