Sigirino, fu omicidio intenzionale
La Corte di appello e di revisione penale ha confermato tutti i reati accertati in primo grado. L’automobilista aveva un tasso alcolemico del 2,18 per mille ed era positivo agli psicofarmaci
di MJ
Sigirino, fu omicidio intenzionale
Foto Rescue Media

Incidente mortale a Sigirino: il reato è di omicidio intenzionale con dolo eventuale. Lo ha confermato oggi la Corte di appello e di revisione penale (Carp), presieduta dalla giudice Giovanna Roggero-Will, che ha certificato anche tutti gli altri reati accertati dalla sentenza di primo grado, nell’ottobre 2020. Lo comunica la Rsi. La giudice ha però accolto parzialmente il ricorso presentato dai difensori, riducendo la pena da 10 a 9 anni di carcere, con una pena pecuniaria di 7’500 franchi.

Il 40enne italiano, che il 10 novembre 2017 provocò la morte di uno scooterista 36enne tamponandolo sulla A2, verrà inoltre espulso dalla Svizzera per un periodo di 10 anni. L’uomo, al momento della tragedia, viaggiava a una velocità di 150 chilometri orari ed era sotto l’influsso di alcool e psicofarmaci. Il suo tasso alcolemico, rilevato dalle autorità, era del 2,18 per mille.

  • 1