Mereu cacciata anche da Porlezza
Nuovo annullamento di una conferenza della sedicente guaritrice, a pochi mesi dal caso di Tisana
Redazione
Mereu cacciata anche da Porlezza
Mereu cacciata anche da Porlezza

Nuova porta chiusa per Gabriella Mereu, la dottoressa italiana radiata dall'albo dei medici che tanto aveva fatto discutere in occasione dell'ultima edizione di Tisana a Lugano, finché gli organizzatori non avevano deciso di cancellare il suo intervento (vedi articoli suggeriti).

In settembre la 62enne che afferma di riuscire a far camminare i paraplegici insultandoli avrebbe dovuto tenere una conferenza poco lontano da Lugano, a Porlezza, sul tema "Linguaggio analogico del malessere."

Ma, come riferisce La Provincia, un cittadino di Porlezza si è recato in Comune per contestare la presenza in uno spazio pubblico di un "personaggio poco credibile". E il Comune, dopo essersi informato sulla dottoressa, ha deciso di revocare la concessione dell'aula magna per la serata di settembre.

L'organizzatore dell'evento però non demorde ed ha già annunciato di voler cercare un'altra sala.