Marchesi si indigna per la pubblicità della Bennet
Il Presidente dell’UDC cantonale ha attaccato la RSI, rea di aver trasmesso una pubblicità del supermercato italiano
di MJ
Marchesi si indigna per la pubblicità della Bennet
Foto CdT/Gabriele Putzu

Non è andata giù all’UDC ticinese, e in particolare a Piero Marchesi, la decisione della RSI “di pubblicizzare una catena alimentare italiana, in barba a tutte le iniziative locali ticinesi per sostenere le attività commerciali sul nostro territorio”.

Questo quanto si legge in un Comunicato stampa della stessa UDC, a firma del suo Presidente. Secondo Marchesi: “La libertà di scelta del consumatore è legittima e garantita, ma proprio tirarsi la zappa sui piedi con la connivenza del servizio pubblico é inaccettabile”, specialmente in vista “del dopo Covid19” che, per il Consigliere nazionale UDC, “per il Ticino sarà particolarmente duro”.

“La scelta di RSI”, conclude Marchesi, “è irresponsabile e frutto delle scelte di dirigenti che hanno il posto di lavoro assicurato e che, ancora una volta, vivranno questo difficile periodo osservandolo dalla loro torre d’avorio”.

  • 1