Lugano Airport, un incognita il futuro
Nulla di concreto è scaturito oggi dall'incontro tra Municipio, Governo e Consiglio di Amministrazione. Rimane aperta ogni ipotesi percorribile
Redazione

“Né noi, né il Cantone vogliamo e possiamo permetterci di tenere aperto l’aeroporto a qualsiasi costo” ha dichiarato questa mattina Angelo Jelmini durante l’incontro tra il Municipio di Lugano, Consiglio d’amministrazione di Lugano Airport e il Consiglio di Stato. Ma non è detta ancora l'ultima parola sul futuro dell'aeroporto. 

Per ora nulla è stato ancora deciso. Per andare avanti occorre investire e avere solide prospettive per il futuro. Si parla di decine di milioni di franchi. Soldi che Lugano, azionista all’87,5%, al momento non possiede. Così oggi a Bellinzona, con il Cantone azionista al 12,5%, si è parlato di ogni ipotesi percorribile: dalla chiusura, fino ai grossi investimenti.

Nell’attesa di ulteriori sviluppi, nessuno sembra aver voglia di sbilanciarsi. Vero è che l’Esecutivo luganese si è impegnato a procedere a ulteriori approfondimenti prima di tornare a incontrarsi con il Governo a gennaio.