In Italia senza tampone
I cittadini svizzeri potranno andare oltre frontiera fino a 60 km dalla propria residenza, per un massimo di 24 ore, senza doversi sottoporre al test. Lo ha annunciato il senatore italiano Alessandro Alfieri: “La misura entra in vigore da subito”
di ls
In Italia senza tampone

Importante svolta per gli spostamenti oltre confine. I cittadini svizzeri potranno recarsi in Italia senza tampone, per un massimo di 24 ore, fino a 60 km dalla propria residenza. Lo ha annunciato via Facebook il senatore Alessandro Alfieri (PD). “È un risultato al quale ho lavorato molto e che finalmente dà il giusto respiro all’economia di frontiera”, scrive il senatore, che ringrazia il Ministro della salute per la collaborazione dimostrata. “É un risultato importante per il commercio, i servizi e per chi ha affetti che oltrepassano il confine”.

La misura entra in vigore da subito, ha dichiarato il senatore, intervenuto in diretta nel Tg di Teleticino. “Il tempo di far avere la notizia dell’ordinanza firmata ai posti di confine e alle autorità di sicurezza locali e da domani si rientra nella normalità. L’unica cosa che bisognerà compilare è l’autocertificazione (il cosiddetto Passenger Locator Form, formulario che si trova online, ndr), senza l’obbligo di chiamare l’autorità sanitaria” ha spiegato Alfieri. Valgono come detto i 60 km dalla residenza, ha specificato il senatore. “Se uno abita a Ponte Tresa, può arrivare quasi a Milano. Se uno abita a Bellinzona, fino a Varese”. Con le stesse modalità i cittadini italiani potranno varcare il confine elvetico, fa sapere il senatore varesino. “Gli italiani che vanno in Svizzera possono farlo senza tampone e rientrare entro le 24 ore, compilando l’autodichiarazione”.

“Per noi era importante che venisse riconosciuto il ruolo delle zone di confine”, ha aggiunto Alfieri. “Ora ci si può di nuovo muovere liberamente, sia per affetti che per accquisti. È un risultato importante voluto dai parlamentari delle Province di confine”.

Loading the player...
  • 1