Ticino
Il Ticino entra in fase rossa
Le autorità cantonali lanciano una nuova campagna per richiamare l'attenzione sull'importanza della responsabilità individuale
La Redazione
Il Ticino entra in fase rossa
Il Ticino entra in fase rossa

“La responsabilità salva vite umane. Fai la scelta giusta, resta a casa.” Il Consiglio di Stato e lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) lanciano oggi un nuovo messaggio per richiamare l’attenzione sull’importanza della responsabilità individuale nell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Il Ticino entra in fase rossaIl nuovo messaggio, si legge nel comunicato stampa, segna l’entrata nella fase rossa dell’emergenza COVID-19 nel nostro Cantone. Con un rinnovato appello alla responsabilità individuale, si vuole mantenere alta l’attenzione sulle regole di comportamento da rispettare e che molti hanno imparato ad adottare. Il rispetto di queste misure permette infatti di non rendere inutili gli sforzi che sono stati finora compiuti dalle autorità sanitarie, dalle istituzioni, dai lavoratori, dagli over 65, dalle aziende e dalla grande maggioranza della popolazione.

"La diffusione del virus si combatte uniti e solidali, restando a casa, rispettando le norme d’igiene accresciute e la distanza sociale. Uscire oggi senza un valido motivo è un comportamento fortemente irresponsabile", sottolineano le autorità. "È fondamentale affrontare questa pandemia con la dovuta serietà e il rispetto delle regole di comportamento più volte ribadite".

Troppa gente ancora in giroIl Consiglio di Stato e lo SMCC si dicono consapevoli dei sacrifici già profusi dalla popolazione in queste settimane, alla quale chiedono tuttavia un ulteriore sforzo in termini di pazienza, tolleranza e disciplina. In questi ultimi giorni è stato infatti osservato un crescente allentamento del rispetto delle misure. In questa fase, concludono le autorità, è necessario mantenere ancora alta la guardia ed è pertanto fondamentale un ulteriore sforzo collettivo e di responsabilità individuale per rallentare la diffusione del coronavirus fra la popolazione del Canton Ticino.