Bosco Gurin
Freya è tornata a casa, "si trovava su una roccia a 2'400 metri"
© Facebook - Bosco Gurin
© Facebook - Bosco Gurin
un mese fa
Il cane, un pastore australiano, era stato smarrito il 28 dicembre sulle piste di Bosco Gurin. "Dopo quattro giorni di incessanti ricerche è stata ritrovata sana e salva".

“Il 2023 non poteva iniziare in modo migliore. Freya è stata ritrovata e sta bene. Era rimasta bloccata su una roccia a 2'400 metri”. Con queste parole la padrona del pastore australiano smarrito il 28 dicembre sulle piste di Bosco Gurin ha annunciato il ritrovamento del proprio amico a quattro zampe. “Dopo quattro giorni e quattro notti di incessanti ricerche il cane è stato ritrovato sano e salvo grazie all’incessante ricerca dei suoi proprietari che hanno setacciato ogni angolo della zona”, si legge sul profilo Facebook di Bosco Gurin.

Il ritrovamento

“Un grazie anche a tutti i volontari che si sono adoperati ea tutte le varie informazioni utili per poterla rintracciare. Determinante è stato l’udito di Alberto”. Perché si parla di udito? Ieri mattina “sono stati uditi dei lamenti a Bann e le ricerche si sono concentrate in quell’area. Freya si trovava infatti sul Martenspitz sul confine per andare in Val Formazza. Era totalmente bloccata sotto una roccia! Per fortuna le temperature di questi giorni non sono così rigide. La salvezza per Freya!”, si legge in conclusione del post.