Chiasso
Fermati in dogana al rientro dalle ferie, in auto nascondevano 300 chili di salumi
© Udsc
© Udsc
Redazione
un mese fa
La merce, comunica l'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini, "era destinata a un esercizio pubblico della Svizzera interna, intestato a uno degli occupanti dell'auto".

Oltre 300 chili di salumi, dieci litri di superalcolici e altri alimenti non dichiarati come carciofi e acciughe. È quanto hanno cercato di nascondere all'interno del baule di un Suv immatricolato in Svizzera le quattro persone che sono state fermate l'11 giugno scorso al valico autostradale di Chiasso. Lo comunica l'Ufficio federale della dogana e dei confini (Udsc), spiegando che gli occupanti dell'auto, tre uomini e un 13enne, tornavano da una vacanza trascorsa in Italia. La merce nascosta all'interno del veicolo, ha spiegato uno di loro in un secondo momento, era destinata ad un esercizio pubblico con sede in Svizzera interna intestato a uno degli occupanti dell’auto. La salumeria è stata posta sotto sequestro in attesa che vengano eseguiti gli accertamenti necessari per verificare che sia stata rispettata la catena del freddo. Il proprietario dell’esercizio pubblico sarà chiamato a pagare una multa di alcune migliaia di franchi.