Ticino
Emergenza coronavirus: aggiornamenti in diretta
LIVE – Tutte le news sulla crisi del Covid-19, dal Ticino, dalla Svizzera e dal mondo
La Redazione
Emergenza coronavirus: aggiornamenti in diretta
Emergenza coronavirus: aggiornamenti in diretta

Ogni giorno seguiremo la crisi sanitaria globale minuto per minuto, qui troverete tutti gli aggiornamenti in diretta: i nuovi dati del contagio, i farmaci che si stanno studiando, le conseguenze per l’economia ticinese, svizzera e mondiale. In più, sempre in evidenza, i numeri utili per raggiungere le autorità, i servizi di assistenza per le persone a rischio e i link dove reperire le informazioni ufficiali. State al sicuro.

Servizi solidali: ecco quali aiuti ha attivato il vostro comuneLa pagina del Cantone dedicata alla crisi.La pagina dell’Ufficio federale della sanità pubblica.

Hotline coronavirus del Cantone Ticino: 0800 144 144Hotline attività commerciali: 0840 117 112Hotline sul lavoro ridotto: 091 814 31 03Per il sostegno psicologico qui trovate tutti i contatti.Per casi di violenza domestica qui trovate a chi rivolgervi.I numeri in TicinoContagiati: 2’377Deceduti: 155Fonte: Dipartimento della sanità e della socialità, aggiornato il 3 aprile

I numeri in Svizzera Contagiati: 19'303 (dato UFSP)Deceduti: 551Fonte: corona-data.ch, aggiornato il 3 aprile

La mappa mondiale del contagio

21:45 - Ginevra, i detenuti di Champ-Dollon protestanoUna quarantina di detenuti del carcere di Champ-Dollon a Puplinge (GE) si sono rifiutati oggi di tornare in cella dopo la consueta ora d'aria. Le loro richieste sono legate alle misure restrittive adottate in relazione all'epidemia di Covid-19. I carcerati hanno chiesto di essere rilasciati dal momento che alcuni paesi hanno interrotto la detenzione a causa della pandemia, ha indicato a keystone-Ats un portavoce delle autorità carcerarie ginevrine, Laurent Forestier, confermando una notizia pubblicata dal portale "20 Minutes". Altri galeotti vorrebbero riprendere l'attività sportiva, specie il calcio, ha sostenuto Forestier, parlando di rivendicazioni disparate e non sempre chiare. "C'è frustrazione a causa delle misure adottate", ha detto Forestier. Degli atelier sono stati chiusi e alcuni hanno dovuto essere ripensati. "Tutto ciò sta avendo un impatto sulla vita quotidiana dei detenuti", ha spiegato Forestier. Questi ha però precisato che le visite sono state mantenute, installando finestre in plexiglas per evitare il contagio. La protesta odierna si è svolta nella calma. Il resto della struttura, che ospita 550 detenuti, non ha dato problemi, ha puntualizzato Forestier.

21:30 Gabon vieta consumo pipistrelli e pangoliniIl Gabon ha deciso di vietare la vendita e il consumo di pipistrelli e pangolini, sospettati aver diffuso il coronavirus in Cina dove sono molto utilizzati nella medicina tradizionale. I pangolini sono specie protette ma vengono venduti nei mercati della capitale Libreville assieme ai pipistrelli, la cui carne è molto popolare. Secondo il ministro delle Foreste del Gabon il nuovo coronavirus "è una combinazione di due virus, uno legato ai pipistrelli e un altro legato ai pangolini, come sostiene uno studio pubblicato su Nature".

21:22 - Il Papa parla alle famiglie, 'non perdiamo la speranza'"È un momento difficile per tutti. Per molti, difficilissimo. Il Papa lo sa e, con queste parole, vuole dire a tutti la sua vicinanza e il suo affetto": lo ha detto Papa Francesco in un videomessaggio alle famiglie italiane e del mondo in questo tempo di pandemia. Il Papa ha invitato tutti alla speranza perché "la speranza non delude". Un nuovo gesto inedito per Papa Francesco che per consolare quanti vedono la loro vita stravolta ha deciso di 'entrare' nelle case della gente di tutto il mondo con un video alla stampa mondiale, sottotitolato nelle varie lingue per la più ampia diffusione.

20:15 - La Lombardia rinnova la strettaI numeri continuano a calare ma "non possiamo allentare la presa", anzi, ora forse arriva la parte più impegnativa della sfida al coronavirus perché "scendere è la parte più difficile". E' il convincimento del governatore Attilio Fontana ed è per questo che la Lombardia, a due giorni dalla scadenza dell'ordinanza restrittiva regionale per contrastare la diffusione del coronavirus, si dice pronta ad andare avanti da sola.

Intanto la Regione, e non solo, si prepara a un controllo rigoroso sul prossimo weekend, con il combinato disposto delle festività pasquali e del bel tempo che potrebbe indurre le persone a mollare la presa. "Bastano due giorni di notizie abbastanza positive e provvedimenti che sembrano in senso più aperto e la gente - ha notato Fontana - immediatamente pensa che sia finito tutto. Invece non è finito niente, siamo ancora nel bel mezzo di questa epidemia". Un appello a restare a casa è arrivato anche dal sindaco di Milano Giuseppe Sala nel suo video quotidiano: "Andiamo verso un weekend dal tempo molto bello. Io vi prego stiamo in casa e non vanifichiamo il grande sforzo fatto fino ad oggi".

19:41 - Putin: 'si riduca la produzione del petrolio' La produzione mondiale di petrolio va ridotta di 10 milioni di barili al giorno: lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, ripreso dall'agenzia Tass. La Russia è "in stretto contatto" con gli Usa e con l'Arabia Saudita sulla situazione nel mercato mondiale del petrolio, ha affermato Putin, ripreso dall'agenzia Interfax. "Siamo tutti preoccupati dalla situazione" dei prezzi del petrolio, ha aggiunto Putin. "Siamo pronti anche a intese nell'ambito dell'Opec+ e concretamente con gli Usa", ha detto Putin. L'Opec+ è formato dai membri dell'Opec e da altri paesi produttori di petrolio.

19:31 - Wuhan non abbassi la guardia, restate a casaIl ritorno alla normalità è sì più vicino, ma per Wuhan non è tempo di abbassare la guardia: per la prima volta dal 23 gennaio, agli 11 milioni di abitanti sarà permesso dall'8 aprile di viaggiare e di lasciare la città, dopo il primo via libera della scorsa settimana ai flussi in arrivo. I residenti dell'epicentro della pandemia del Covid-19 sono però stati avvisati sulla necessità di rafforzare "le misure di auto-tutela", restando a casa ed evitando di uscire se non per necessità al fine di scongiurare la ripresa dei contagi.

19:15 - Bei propone un fondo di liquidità per imprese Ue da 200 mldIl Consiglio di amministrazione della Banca europea per gli investimenti (Bei) ha deciso oggi di proporre alla riunione dei ministri delle finanze dei paesi dell'eurozona (il cosiddetto eurogruppo) del 7 aprile la creazione di un fondo di garanzia di 25 miliardi di euro (26,5 miliardi di franchi al cambio attuale) che consentirà di offrire alle imprese europee liquidità per effettuare investimenti fino a circa 200 miliardi. Lo ha reso noto la stessa Bei nel quadro delle azioni per fare fronte alla crisi economica conseguente all'emergenza dovuta al coronavirus.

18:56 - Ministro Regno Unito: "Continua nostra marcia nel deserto"Il Regno Unito non vede ancora luce in fondo al tunnel del coronavirus e i dati di oggi - con nuovi record di contagi e di morti - confermano che il Paese è entrato nella fase acuta dell'epidemia e prosegue per ora nella "triste marcia" verso il picco. Lo ha dichiarato oggi Matt Hancock, ministro della Sanità del governo. Hancock ha indicato "la ricerca" sui farmaci, oltre che su un futuro vaccino e sui test, come un elemento "assolutamente centrale" in questo momento, riferendo che nei laboratori britannici si stanno sperimentando nuovi medicinali su quasi 1000 pazienti, ma lanciando un appello ad altri "volontari". Nel frattempo, ha insistito rivolgendosi alla gente comune, "il solo modo di proteggere voi stessi e le vostre famiglie dalla malattia è restare a casa": anche "nel week-end", ha avvertito.

18:53 - Superati i 20mila casi in TurchiaSalgono a 20.921 i casi di coronavirus registrati in Turchia, con 2.786 contagi registrati nelle ultime 24 ore su 16.160 tamponi effettuati. Le nuove vittime sono 69. Il totale dei decessi aumenta quindi a 425. Cresce anche il numero dei pazienti in terapia intensiva, che arrivano a 1.251. I guariti sono invece 484. Lo ha reso noto oggi il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

18:52 - Germania studia piano da 300 mld per PmiLa Germania sta studiando un piano per aiutare le piccole e medie imprese con un pacchetto di aiuti da 300 miliardi di euro (318 miliardi di franchi), che si aggiunge al piano da 1,1 trilioni di euro già annunciato dal governo, che intende offrire garanzie e finanziamenti alle imprese come pure creare un fondo che investa nel capitale delle aziende in difficoltà a causa del coronavirus. Con il nuovo piano, riporta un'indiscrezione dell'agenzia Bloomberg, il governo intendo offrire prestiti garantiti al 100% ad imprese tra gli undici e i 249 dipendenti.

18:38 - 85'388 malati e 14'681 morti in ItaliaSono complessivamente 85.388 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2'339. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - è di 119'827, ha riferito oggi la Protezione Civile italiana. I malati ricoverati in terapia intensiva sono 4'068, 15 in più rispetto a ieri. Di questi, 1'381 sono in Lombardia. I decessi a causa dalla malattia si sono attestati a 14'681, un aumento rispetto a ieri di 766.

18:25 - Ue estende fino a dicembre allentamento aiuti di StatoLa Commissione europea ha esteso fino a dicembre il quadro temporaneo degli aiuti di Stato adottato lo scorso 19 marzo per consentire agli Stati membri di accelerare ricerca, test e la produzione di prodotti legati all'emergenza Coronavirus, e di sostenere le imprese e i posti di lavoro. L'estensione modifica anche alcune opzioni di aiuto: gli Stati potranno fornire prestiti alle imprese a interessi zero, e garanzie sui prestiti che coprono fino al 100% di rischio. L'estensione del quadro temporaneo "consentirà agli Stati membri di sostenere le imprese, allentandone i problemi di liquidità e salvare posti di lavoro nei settori e regioni particolarmente colpiti dalla crisi", ha detto oggi la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager.

18:22 - Studi: "Ipotesi trasmissione anche parlando"Il coronavirus potrebbe trasmettersi anche quando la gente respira e parla, non solo quando starnutisce o tossisce: sono le conclusioni di alcuni studi scientifici preliminari che l'Accademia delle Scienze Usa ha esposto alla Casa Bianca e citati oggi anche su Fox News da Anthony Fauci. Fauci - massimo esperto americano di malattie infettive e membro della task force della Casa Bianca contro il coronavirus - ha fatto riferimento ad informazioni secondo cui "il virus potrebbe in realtà trasmettersi quando la gente sta solo parlando, piuttosto che solo quando sternuta o tossisce". L'accademia delle scienze americane ha illustrato alla Casa Bianca più risultati scientifici preliminari che propendono per una trasmissione del virus attraverso l'aria respirata dalla gente. "I lavori di ricerca attualmente disponibili sostengono la possibilità che il Covid-19 possa essere trasmesso dagli aerosol biologici generati direttamente dalla respirazione dei pazienti", ha scritto Harvey Fineberg, presidente della commissione malattie infettive emergenti in una lettera a nome dell'Accademia e rivista da vari altri esperti.

18:00 - Inizia la conferenza stampa da BellinzonaPresenti Christian Vitta, Presidente del Consiglio di Stato; Matteo Cocchi, Capo dello Stato Maggiore Cantonale di Condotta; Giorgio Merlani, Medico cantonale; e Giovan Maria Zanini, Farmacista cantonale.

17:51 - 6'000 casi in Svezia, ministro difende strategiaAumentano i casi e i morti di coronavirus in Svezia ma il governo non intende cambiare la sua strategia contro la pandemia ovvero nessun lockdown per la popolazione che può ancora frequentare bar, ristoranti e locali notturni."Non stiamo facendo finta di nulla, chiediamo alla popolazione di essere responsabile e di seguire le raccomandazioni delle autorità sanitarie", ha detto oggi la ministra della Salute, Lena Hallegren, incontrando la stampa straniera. Su una popolazione di 10,3 milioni di persone i casi di Covid-19 sono al momento 6.078 e le vittime 333, secondo i dati della John Hopkins University, un tasso di mortalità decisamente più alto rispetto ai Paesi vicini della Svezia che hanno adottato misure più rigide. Secondo un sondaggio pubblicato all'inizio della settimana dall'Istituto Novus, il 44% degli svedesi ha fiducia nel governo del premier social democratico Stefan Lofven. In aumento rispetto al 26% di febbraio.

17:46 - Niger chiede piano Marshall per l'AfricaLa pandemia di coronavirus rafforza la necessità di "un piano Marshall per l'Africa". Lo ha dichiarato oggi Mahamadou Issoufou, presidente del Niger, uno dei paesi più poveri del mondo. Già "prima della pandemia l'Africa aveva bisogno di un piano Marshall per il suo sviluppo, per combattere la povertà". Ora, quanto sta succedendo "è un altro argomento per giustificare la necessità di un simile piano per l'Africa", ha aggiunto.

17:41 - Record nello Stato di Ny, 526 morti in 24 oreNelle ultime 24 ore nello Stato di New York sono morte 526 persone per coronavirus, l'aumento giornaliero finora più alto. Lo ha riferito oggi nel suo rapporto quotidiano il governatore dello Sttao Andrew Cuomo. In totale ora ci sono 102.863 casi positivi, con quasi 3000 decessi e oltre 14 mila pazienti ricoverati.

17:35 - Banche, il Comitato di Basilea amplia flessibilità regoleIl Comitato di Basilea, che mette a punto le regole internazionali per le banche, ha ampliato ulteriormente la flessibilità delle norme in modo da alleviare l'impatto dell'emergenza coronavirus sugli istituti di credito e l'economia. Fra le decisioni, che seguono quelle di qualche giorno fa, la sospensione del computo dei giorni di mancato pagamento per i prestiti oggetto di moratoria e lo slittamento della revisione di alcune norme quadro per le banche globali sistemiche e sui derivati

17:34 - Fauci invoca 'stay home' in tutti gli Stati Usa Anthony Fauci, massimo esperto americano di malattie infettive e membro della task force della Casa Bianca contro il coronavirus, ha detto alla Cnn di non capire perché l'ordine di stare a casa non sia stato dato da tutti gli Stati. "Non voglio entrare negli attriti tra gli ordini federali e i diritti degli Stati ma se si guarda a quello che sta accadendo in questo Paese non capisco perché non lo facciamo", ha detto. Un messaggio che sembra contrastare con quello del presidente, che ha sempre escluso un lockdown a livello nazionale.

17:31 - La Marina americana silura il comandante portaereiChi rivela pubblicamente le carenze nell'emergenza coronavirus negli Stati Uniti paga, anche col licenziamento. Dopo medici e infermieri, l'ultima vittima è il capitano Brett Crozier, comandante della Uss Theodore Roosevelt, una portaerei impiegata dalla guerra del Golfo al conflitto in Afghanistan. Il segretario della Marina militare Thomas Modly lo ha silurato accusandolo di aver fatto trapelare alla stampa un'imbarazzante lettera in cui rimproverava al Pentagono di non fare abbastanza per salvare i membri dell'equipaggio dopo che 114 di loro erano risultati positivi al Covid-19. "Non siamo in guerra. Non è necessario che i marinai muoiano. Se non agiamo ora, non riusciremo a prenderci cura adeguatamente dei nostri asset più fidati, i nostri marinai", aveva scritto qualche giorno fa, ammonendo i vertici militari che la diffusione dell'epidemia a bordo stava accelerando perché il personale viveva in spazi ristretti. Il capitano aveva quindi chiesto una "azione decisa", suggerendo di trasferire il personale dalla nave e di isolarlo. La missiva era finita sul San Francisco Chronicle, rimbalzando poi sui media americani. Il Pentagono si era irritato e ieri Modly gli ha dato il benservito, sostenendo che il comandante "ha esercitato un cattivo giudizio". "La lettera ha creato l'impressione che la Marina non stesse rispondendo alle sue richieste, che la Marina non fosse al lavoro, che il governo non fosse al lavoro, ma questo non è vero", ha spiegato in una conferenza stampa. Ora gli oltre 4.000 marinai non contagiati sono stati messi in quarantena a Guam dopo che il governatore dell'isola americana nel Pacifico ha autorizzato la loro permanenza vietando l'interazione con la popolazione locale. Al momento il personale della portaerei è confinato nel molo della base navale.

17:21 - Casi in leggero aumento nel Grigioni italianoContinua ad avanzare l'epidemia da Covid-19 nelle valli del Grigioni italiano. Nel Moesano, rispetto a martedì, i casi accertati sono saliti da 55 a 57; mentre in Valposchiavo si è passati da 58 a 61. I dati sono stati diramati oggi dallo Stato Maggiore Regione Moesa e, rispettivamente, dal Centro sanitario Valposchiavo. In Val Bregaglia per contro il numero di persone risultate positive al test (tampone) è rimasto invariato dal 27 marzo a 10, secondo i dati forniti dal Centro sanitario Bregaglia. Quanto al numero di decessi nelle valli italofone dei Grigioni, nel Moesano il numero di morti da Coronavirus registrati è fermo a 6, in Valposchiavo a uno, come confermato a Keystone-ATS dall'ospedale San Sisto di Poschiavo. In Val Bregaglia per contro non si sono ancora verificati decessi per Covid-19. Guardando l'evoluzione globale su tutto il territorio grigionese, dai dati forniti dal Cantone aggiornati a ieri, i casi confermati sono 598, con 60 ospedalizzazioni e un totale di 27 persone decedute; mentre a fine marzo si parlava di 521 contagi, 58 ricoveri e 21 morti.

17:15 - TG Speciale su Teleticino e Radio3i, dalle 18 conferenza stampa del Governo

17:09 - Oms lancia campagna test anticorpiDopo Solidarity I per cercare farmaci e vaccini contro il Covid-19, l'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) si prepara a lanciare nei prossimi giorni il programma Solidarity II, per sapere quante sono nel mondo le persone con l'infezione attraverso una campagna di analisi del sangue per rilevare gli anticorpi al virus in quasi una decina di paesi nel mondo. Ciò aiuterà a determinare prevalenza e mortalità del Covid-19 nelle diverse fasce d'età e a decidere la durata di chiusure e quarantene. Grazie al tampone è stato possibile individuare un milione di casi, ma visto il loro numero limitato, molti casi - soprattutto lievi - non sono stati rilevati. L'esame degli anticorpi invece permette di avere un quadro più preciso della reale diffusione, perché vede se una persona è stata infettata nel passato e ha gli anticorpi che possono proteggerla da future infezioni. "Solidarity II è la parte finale di un approccio a 'tridente' per raccogliere moltissimi dati sugli anticorpi il più velocemente possibile", spiega Maria Van Kerkhove, che lavora al programma. Il primo passo dell'Oms è stato lavorare con ricercatori di vari paesi con vaste epidemie per raccogliere indizi su quante persone avessero gli anticorpi al virus, anche se fatti con metodi diversi. Poi l'Oms ha pubblicato protocolli standard per le prime analisi, incluse quelle sugli anticorpi, in modo da poter combinare i dati di paesi e gruppi di ricerca diversi.

16:45 - Orban: "Non ho tempo per fantasie, ora lotta a virus"Il premier ungherese Viktor Orban ha replicato al Ppe dopo che ieri 13 partiti del centrodestra europeo avevano esortato l'espulsione di Fidesz temendo una deriva autoritaria di Budapest. "Con tutto il rispetto non ho tempo per questo", scrive Orban a Antonio Lopez Isturiz White, segretario generale del Ppe. "Non riesco ad immaginare come si possa avere tempo per fantasie sulle intenzioni degli altri paesi. Sono pronto a discutere ogni questione una volta che la pandemia sarà finita". Ma "fino ad allora dedicherò tutto il mio tempo esclusivamente a salvare le vite del popolo ungherese". Ieri a chiedere l'espulsione del partito di Viktor Orban, Fidesz, dal Ppe sono stati gli esponenti di tredici partiti che fanno parte dei Popolari europei, tra cui anche il premier greco Kyriakos Mitsotakis e la premier norvegese Erna Solberg, in una lettera indirizzata al presidente del Ppe Donald Tusk. "I recenti sviluppi - si legge nella missiva - hanno confermato la nostra convinzione che Fidesz, con le sue politiche attuali, non possa godere appieno dell'appartenenza al Partito popolare europeo".

16:43 - Antonio Caggiano, Municipale di Paradiso e CEO della New Job Costruzioni, dona 10 mila franchi all’EOC “È importante sostenere concretamente chi, ogni giorno, rischia la propria incolumità per aiutare chi è stato colpito da coronavirus. Sono persone speciali, veri e propri eroi che in una situazione di estrema difficoltà stanno lottando per sconfiggere questo nemico invisibile che ci sta attanagliando. Tutti coloro che possono farlo dovrebbero contribuire per sostenere questa causa. Ogni giorno spendiamo chilometri di parole per giudicare e a volte anche criticare l’operato dei nostri Politici, ma oggi dobbiamo essere più concreti, quindi, diamo una mano per quanto possiamo. Da circa un mese siamo “rinchiusi” in casa lontani dai nostri cari, dalle nostre attività e dalle nostre passioni ma noi siamo a casa. Dottori, infermieri e tutto il personale sanitario lottano tutti i giorni, NOI TUTTI possiamo aiutarli, facciamolo: facciamo la scelta giusta: restiamo a casa.

16:22 - Bolsonaro propone la giornata digiuno e preghieraIl presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha incontrato alcuni pastori evangelici e proposto di organizzare una giornata di preghiera contro il coronavirus domenica prossima, quando potrebbero riaprire le chiese. "Sto chiedendo un giorno di digiuno e preghiera per coloro che hanno fede, affinché le persone vadano brevemente dove ci sono i pastori, i sacerdoti, per chiedere un giorno di digiuno per tutto il popolo brasiliano", ha detto il capo dello Stato, secondo cui il rituale avrà lo scopo di "liberare il Brasile da questo male". Nel Paese, intanto, continua il tira e molla sul via libera alle attività religiose durante l'emergenza coronavirus: un giudice federale ha stabilito che vengano rimosse dall'elenco dei "servizi essenziali", nonostante fossero state incluse con decreto proprio da Bolsonaro. Il tribunale federale di Rio de Janeiro aveva già ordinato la sospensione di alcune parti del testo. Martedì scorso, tuttavia, la decisione è stata annullata da una Corte d'appello, che aveva riammesso l'apertura delle chiese in tutto il territorio.

16:11 - In Serbia 305 nuovi contagi e otto decessiIn Serbia si è registrato un sensibile aumento sia dei contagi da coronavirus sia delle vittime legate al Covid-19. Come ha reso noto il ministero della sanità, nelle ultime 24 ore sono stati accertati altri 305 casi di infezione con il totale salito a 1.476. I nuovi decessi sono stati da ieri otto, che porta il numero complessivo delle vittime a 39. Si tratta degli aumenti quotidiani maggiori registratisi finora nel Paese sia in termini di contagi che di decessi. I pazienti in ospedale sono 874, dei quali 81 in terapia intensiva. Preoccupata si è mostrata la premier Ana Brnabic, che ha detto di temere incrementi esponenziali nei contagi. In Serbia sono in vigore stato di emergenza e coprifuoco dalle 17 alle 5, con il divieto assoluto di uscire di casa per gli over 65enni.

16:10 - Onu, in Africa si rischia una penuria di ciboLa pandemia di Covid-19 minaccia le scorte alimentari di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, soprattutto in Africa, a causa del blocco dei commerci. L'allarme è stato lanciato oggi dal capo economista del World Food Program, Arif Husain. "Per molti paesi poveri, le conseguenze economiche saranno più devastanti della malattia stessa", afferma un rapporto dell'organismo Onu. L'Africa, che ha importato oltre 40 milioni di tonnellate di cereali nel 2018, è il continente più a rischio. La Somalia e il Sud Sudan sono i più esposti a qualsiasi interruzione delle forniture di grano, mentre altri come Angola, Nigeria e Ciad dipendono dalle esportazioni per pagare le importazioni alimentari. "Se i mercati mondiali dei cereali di base sono ben forniti e i prezzi sono generalmente bassi, le misure di contenimento messe in atto per combattere Covid-19 stanno iniziando a creare problemi nel trasferimento del prodotto dal fornitore al consumatore", si sottolinea.

16:00 - Borrell, rimpatriati 350mila europeiL'Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, al termine della videoconferenza dei ministri degli Esteri Ue, ha annunciato oggi che oltre "350.000 europei sono stati rimpatriati, sebbene siano ancora 250.000" quelli che invece devono ancora da riportare a casa. "Con i ministri abbiamo discusso tre aspetti della pandemia, il primo è il grande sforzo che abbiamo fatto nel rimpatriare i cittadini europei dall'estero e la cooperazione con il Consiglio", ha precisato Borrell. Tra gli altri aspetti discussi figura il rafforzamento e la cooperazione con i paesi terzi ed infine la necessità di combattere la disinformazione".

15:52 - Domenica la regina Elisabetta terrà un discorso straordinario alla nazioneLa regina Elisabetta, 93 anni, rivolgerà domenica sera un messaggio straordinario televisivo ai britannici e a tutti i cittadini dei Paesi del Commonwealth colpiti dall'epidemia di coronavirus. Il messaggio, atteso da qualche giorno, sarà il quarto in 68 anni di regno di Elisabetta II rivolto dagli schermi della tv al di fuori di quello tradizionale che ogni anno indirizza ai sudditi del Regno Unito per Natale. In passato è capitato nel 1991, in occasione della prima guerra del Golfo; nel '97 per i funerali della principessa Diana; e nel 2002 per commemorare la morte di sua madre, l'amatissima Queen Mother. A questi va aggiunto l'indirizzo alla nazione del 2012, anno del suo Giubileo di Diamante sul trono.

15:50 - Spagna verso proroga lockdown al 26 aprile In Spagna appare sempre più probabile una proroga del lockdown come misura per contrastare la diffusione del coronavirus, di altri 15 giorni rispetto alle disposizioni attuali, fino quindi al 26 aprile prossimo. Lo ha riferito oggi "El Pais" sottolineando che il governo sta lavorando a questa ipotesi.

15:48 - Cina blocca carico respiratori per il BrasileLa Cina ha deciso di bloccare a Miami un carico di respiratori che dovevano essere inviati in Brasile, dove erano stati acquistati. I media brasiliani sostengono che la decisione sia stata presa perché le autorità statunitensi hanno offerto un prezzo migliore per gli apparecchi. Il carico, per un valore di 42 milioni di reais (circa 8 milioni di dollari) era stato acquistato dal governo dello Stato di Bahia, nel Nordest del Brasile. Secondo il quotidiano O Globo, il fatto che i respiratori finiscano negli Usa è un segno della distensione in corso fra i governi di Donald Trump e Xi Jinping, mentre Folha de Sao Paulo parla di una "diplomazia delle mascherine" lanciata da Pechino a livello globale. La sospensione della vendita cinese è stata confermata dal ministro brasiliano per la Sanità, Luiz Henrique Mandetta, in una delle conferenze stampa quotidiane nelle quali informa sull'evoluzione della pandemia nel paese sudamericano. Folha, inoltre, non solo ipotizza che il blocco dell'invio dei respiratori -dovuto, secondo autorità cinesi, a "problemi tecnici"- è stato causato dal fatto che "gli Usa hanno offerto di pagare di più all'azienda cinese", ma segnala anche che la decisione potrebbe essere stata influenzata dal recente scontro fra l'ambasciatore cinese a Brasilia, Jang Wanming, ed Eduardo Bolsonaro, figlio del presidente e deputato a capo della commissione Esteri della camera bassa. Sebbene Bolsonaro stesso abbia dato per concluso l'episodio, dopo una telefonata con Xi, il responsabile della Camera di commercio brasiliano-cinese, Charles Teng, ha commentato giovedì che "perfino Trump ora si è dato una calmata con la Cina, ma l'unico che non riesce a farlo sembra essere il suo discepolo locale", in allusione al presidente.

15:21 - In Gb nuovo picco, 684 morti in piùNuovo balzo di 689 morti in più in 24 ore per coronavirus negli ospedali del Regno Unito (contro i più 563 di ieri), secondo gli ultimi dati aggiornati del ministero della Sanità britannico diffusi oggi. I decessi totali registrati salgono a 3.605, mentre i contagi passano da 33.718 a 38.168, con un record di 4.450 casi registrati in più in un giorno. I test eseguiti nel Paese superano infine i 173.700, a un ritmo quotidiano incrementato oltre quota 10.500.

15:16 - L'Ue sospende Iva e dazi su mascherine e ventilatoriLa Commissione Ue ha approvato le richieste degli Stati membri e del Regno Unito di revocare temporaneamente (per sei mesi) i dazi doganali e l'Iva sull'importazione di ventilatori, mascherine, test e altri dispositivi medici da paesi terzi. "E' essenziale che le apparecchiature e i dispositivi medici arrivino rapidamente dove sono necessari", cioè agli operatori sanitari, che possono "proteggersi e continuare a salvare vite umane", ha detto il commissario agli affari economici Paolo Gentiloni.

15:11 - Mepha dona 90'000 compresse idrossiclorochinaMepha Svizzera dona agli ospedali elvetiii 90'000 compresse contenenti idrossiclorochina per il trattamento di pazienti con Covid-19 in gravi condizioni. Lo indica l'azienda in una nota odierna, precisando che la quantità è sufficiente per effettuare 9000 terapie. L'idrossiclorochina - usata in tutto il mondo per la profilassi della malaria e per il trattamento dell'artrite reumatoide, del lupus eritematoso e delle fotodermatosi - potrebbe influenzare il decorso della malattia, sottolinea Mepha Svizzera, società che appartiene a Teva, principale gruppo di generici a livello internazionale. Non esistono ancora studi di ampia portata sull'efficacia dell'idrossiclorochina nel trattamento del Covid-19, viene comunque ricordato nel comunicato. Finora sono state condotte ricerche in Francia su un numero limitato di pazienti, dalle quali emerge che la sostanza potrebbe essere attiva contro il virus. Le compresse saranno distribuite attraverso la farmacia dell'esercito, che si occuperà della fornitura agli ospedali. I medicamenti messi a disposizione sono destinati ai pazienti gravi e ospedalizzati.

15:06 - Occupazione in USA, il dato peggiore da maggio 2009Il dato di marzo sull'andamento del mercato del lavoro statunitense, che indica un'emorragia di 701.000 posti, e' il dato peggiore dal maggio del 2009, quando fu raggiunto il picco della disoccupazione in seguito alla crisi finanziaria e alla recessione che segui'. E' anche il primo declino nella crescita dell'occupazione Usa dal settembre 2010, quando al termine della crisi parti' una striscia positiva, mai interrottasi, fino ad oggi

15:01 - Usa, 245 mila casi e oltre 6.000 mortiGli Stati Uniti hanno registrato finora 245.573 casi di coronavirus. Le vittime sono oltre 6 mila. E' l'ultimo aggiornamento diffuso oggi alla Johns Hopkins University.

14:51 - Vaticano proroga al 13 aprile le misure di contenimentoLa Santa Sede ha deciso di prorogare al 13 aprile compreso le misure sin qui adottate volte ad evitare la diffusione del coronavirus. Tale proroga avviene in coordinamento "con i provvedimenti varati dalle Autorità italiane il primo aprile". Lo ha comunicato oggi il Vaticano.

14:41 - Johnson ha ancora la febbre, resta isolatoIl premier britannico Boris Johnson ha ancora la febbre e prolunga il suo auto-isolamento a Downing Street, dopo essere stato testato positivo al coronavirusLa quarantena di Johnson continua dunque oltre la settimana prevista dalle linee guida delle autorità sanitarie nazionali in caso di contagio accertato. Lo ha confermato lui stesso in un video affidato ai social media, dopo l'annuncio fatto ieri dal suo portavoce.

14:31 - In Ticino tutto fermo fino al 13 aprileIl Consiglio federale ha dato il via libera al Governo ticinese sulla proroga delle misure. 

14:30 - Conferenza stampa a Berna. Tutte le novità dal Consiglio federale 

14.25 - Gli aggiornamenti in diretta su Teleticino e Radio 3i

13:43 - Sono oltre 7mila i contagi in AfricaI casi di contagio da coronavirus in Africa hanno superato quota settemila (7'028) con 284 decessi e 561 guarigioni, coinvolgendo 50 dei 54 Stati del continente. È quanto sottolinea su Facebook il più recente bollettino di Cdc Africa, un'istituzione tecnica dell'Unione africana specializzata nel supporto alla prevenzione e controllo delle malattie. L'area più colpita (3'030 contagi e 200 morti, di cui 83 in Algeria, Paese con più decessi nel continente) resta il Nordafrica, emerge dal post che fotografa la situazione di stamattina. Lo Stato col maggior numero di casi (1462) è il Sudafrica, che conta cinque morti. Il Paese più popoloso d'Africa, la Nigeria, registra 184 contagi e due morti. Il secondo Stato con più abitanti, l'Etiopia, ha 29 casi e nessun decesso, mentre il terzo maggiore Paese del continente, l'Egitto, dichiara secondo Cdc 779 contagiati e 58 vittime.

12:48 - Ospedale in tempi record a LondraUn ospedale temporaneo da 4000 posti letto per affrontare il picco dell'epidemia dei contagi da coronavirus, in rapida espansione negli ultimi giorni anche nel Regno Unito e soprattutto a Londra. È giorno d'inaugurazione nella capitale britannica per il Nightingale Hospital, realizzato in due settimane su iniziativa del governo di Boris Johnson con la collaborazione delle forze armate e consegnato oggi al servizio sanitario nazionale (Nhs) nel grande quartiere fieristico dell'ExCel Centre, nella zona dei docks del Tamigi. La struttura occupa 87'328 metri quadri distribuiti su 80 padiglioni, ciascuno con 42 letti. Previsto un videomessaggio del principe Carlo, erede al trono, contagiato in prima persona dal Covid-19 e uscito da pochi giorni dall'isolamento nella tenuta di Balmoral, in Scozia, alla presenza del ministro della Salute, Matt Hancock, e di varie autorità sanitarie. Cinque strutture analoghe sono in via di apertura in altre città del Paese, ma potrebbero non bastare ancora. E Hancock non ha escluso ulteriori progetti.

12:40 - La Rega ha rimpatriato 50 pazienti in un mese, oltre una dozzina affetti da Covid-19Nelle ultime quattro settimane gli equipaggi dei jet ambulanza Rega hanno rimpatriato una cinquantina di pazienti da quattro continenti, di cui più di una dozzina di pazienti Covid-19 o sospetti tali. A questo scopo è stata utilizzata l'unità di isolamento per pazienti, sviluppata appositamente per il trasporto di pazienti altamente contagiosi. L'attuale sfor-zo organizzativo necessario per il rimpatrio è illustrato dal caso di due pazienti affetti da Covid-19, che hanno potuto lasciare l'isola caraibica di San Martin (F/NL) e tornare in Svizzera solo con il sostegno del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

12:37 - Superati i 19mila contagi in SvizzeraI casi confermati nella Confederazione sono invece 19'303, con una progressione di 1'036 nuovi contagi confermati dai laboratori, precisa l'UFSP. Nella nota si precisa che al momento la Svizzera ha una delle più alte incidenze (225/100.000) in Europa. Il bilancio delle vittime legate al coronavirus in Svizzera sale a 484, 52 in più rispetto ai 432 morti annunciati ieri. Il sito corona-data.ch, che aggrega i dati dei Cantoni, mostra già 551 decessi.

12:31 - 370 persone ospedalizzate, 287 i pazienti dimessiLe persone ospedalizzate nelle strutture sanitarie ticinesi sono oggi 370: 295 in reparto e 75 in terapia intensiva, di cui 67 intubate. Dall’inizio della pandemia sono state dimesse dalle strutture sanitarie 287 persone, 24 delle quali nelle ultime ventiquattro ore.

12:25 - Santésuisse: "Le casse hanno riserve sufficienti"Le casse malattia dispongono di "sufficienti" riserve per finanziare i costi sostenuti da ospedali, medici e pazienti durante le situazioni di crisi. Lo ricorda in una nota odierna Santésuisse, una delle organizzazioni che li riunisce, precisando che lo prevede la legge. La gestione della pandemia nelle prossime settimane rivelerà se la quota di riserve eccedente il minimo legale è sufficiente a coprire i costi straordinari. All'inizio del 2019 gli assicuratori del settore disponevano di poco più di otto miliardi di franchi di riserve, precisa Santésuisse, aggiungendo che la maggior parte di loro dispone di riserve superiori a quanto richiesto dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). I fondi bastano a coprire le spese per tre o quattro mesi.

12:23 - Collina d’Oro dona 2 franchi per abitanteDue franchi per ogni abitante donati in beneficenza. Lo ha fatto il Comune di Collina d’Oro che ha deciso di devolvere 9'352 franchi alla Croce Rossa Sezione Ticino. Il Municipio ha scelto di farlo “nella speranza di poter essere di supporto nell’emergenza sanitaria attuale, si legge in una nota.

12:20 - Con il respiro il virus a 1,8 metriNon solo goccioline di tosse e starnuti. Il coronavirus viaggia nell'aria anche con il semplice respiro. Il virus SarsCov2 è stato trovato in campioni d'aria raccolti a oltre 1,8 metri di distanza tra due pazienti. Lo scrive l'Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti in una lettera al capo delle politiche scientifiche della Casa Bianca, inserendosi in un dibattito che va avanti da tempo.

11:58 - Wuhan rialza allerta: "State a casa"I residenti di Wuhan, epicentro del Covid-19, sono stati avvisati sulla necessità di rafforzare "le misure di auto-tutela", restando a casa ed evitando di uscire se non per necessità al fine di scongiurare la ripresa dei contagi. In un comunicato postato sul sito della città, il segretario del Partito comunista locale Wang Zhonglin ha detto che "il rischio di rimbalzo della pandemia resta alto a causa di fattori interni ed esterni". Sono ragioni che spingono a "mantenere le misure di prevenzione e controllo". La città allenterà l'8 aprile lo stop ai viaggi in uscita.

11:46 - Il bollettino della Regione Moesa Il totale dei casi accertati al 2 aprile, nella Regione Moesa sono 57 (dato indicativo, sono riportati unicamente i casi accertati dai medici locali), di cui 5 ospedalizzati. Inoltre, si registrano 6 decessi e 2 persone attualmente guarite dal Covid-19. 

11:36 - La Spagna supera per il momento i contagi dell'ItaliaIn Spagna nelle ultime 24 ore si sono registrate 932 nuove vittime per il coronavirus. I casi complessivi di contagio salgono a 117'710, 7472 in un giorno, superando al momento l'Italia (115'242), in attesa dei nuovi dati di stasera. Lo rileva El Pais. Secondo l'ultimo bollettino della John Hopkins University invece, i decessi sono 10'348 (ieri è stata superata la soglia dei 10'000 morti) e le persone guarite 26'743. Questa fonte parlava di 112'065 casi. I dati mostrano che la Spagna ha una percentuale più alta di persone guarite rispetto all'Italia sul totale dei contagi: il 23,8% contro il 15,8%.

11:35 - Germania oltre 80'000 casi e 1'000 mortiSono 84'794 i casi accertati di infezioni da coronavirus in Germania e 1107 i morti. Lo affermano i dati della Johns Hopkins University. Rispetto al giorno precedente sono oltre 6000 casi in più, e 145 decessi in più, riferisce il Robert Koch Institut, su Der Spiegel.

11:12 - Una linea telefonica di consulenza medicaIl Caritas Baby Hospital di Betlemme ha attivato una linea telefonica per fornire consulenza alle famiglie dei piccoli ammalati. Un’offerta promossa dalla Direzione ospedaliera per venire incontro alla popolazione della Cisgiordania che non può uscire di casa per il coronavirus. Dalla fine di marzo i genitori dei bambini ammalati possono avvalersi di una consulenza sanitaria tramite la linea telefonica dedicata del Caritas Baby Hospital. «I nostri medici rispondono alle chiamate delle famiglie. Così, se un bambino ha la febbre o la tosse, riusciamo a ridurre le loro preoccupazioni in quanto il loro pensiero corre subito al coronavirus. Se la sintomatologia è poco chiara, consigliamo di rivolgersi il prima possibile a un centro sanitario nelle vicinanze. Siamo però sempre in grado di accogliere i casi urgenti, malgrado le severe misure di distanziamento sociale», precisa la dott.ssa Hiyam Marzouqa, primario dell’ospedale. Le famiglie vengono informate dell’iniziativa sui social network e molte di loro si avvalgono spesso di tale servizio. In Palestina stanno aumentando i contagi da Covid19. Il 2 aprile 2020 i casi ufficiali erano 160. Nella regione di Betlemme e in due villaggi nelle vicinanze di Gerusalemme è stato individuato il focolaio della Cisgiordania. Anche nella Striscia di Gaza è salito a dodici il numero di persone contagiate. Per contenere la diffusione del virus, il 22 marzo scorso il Primo Ministro palestinese ha decretato il coprifuoco in tutta la Cisgiordania. Inoltre, l’Autorità nazionale palestinese ha deciso che il poliambulatorio del Caritas Baby Hospital debba accogliere soltanto i casi urgenti.

10:29 - Nessun Tour de Suisse quest'annoIl Tour de Suisse non si svolgerà quest'anno. Gli organizzatori del tour nazionale svizzero si trovano costretti a prendere questa decisione a causa della pandemia di coronavirus. L'84a edizione del Tour de Suisse avrebbe dovuto iniziare domenica 7 giugno. Come per molte altre manifestazioni sportive, è la prima volta in 87 anni che il Tour de Suisse viene cancellato in tempo di pace. Gli organizzatori, che hanno sperato fino all'ultimo di poterla svolgere o perlomeno posticiparla, sono stati costretti a disdire la celebre gara ciclistica. Il Giro della Svizzera sarebbe dovuto concludersi il 14 giugno ad Andermatt, dopo un "tappone" alpino.

10:11 - Nelle ultime 24 ore 14 morti in TicinoÈ salito a 155 il bilancio delle vittime in Ticino a causa del Covid-19, 14 in più rispetto a ieri. I casi confermati invece sono saliti a 2’377, si tratta di un 106.

9:33 - Google mappa spostamenti in 131 Paesi, compresa la SvizzeraGoogle mette in chiaro gli spostamenti di 131 Paesi colpiti da coronavirus, compresa la Svizzera. "Sono dati aggregati e anonimi per mostrare quanto sono affollati determinati luoghi" e "cosa è cambiato a seguito delle limitazioni", "sono sviluppati nel rispetto della privacy", spiega in un post ufficiale. I report mostrano in percentuale come si sono modificati gli spostamenti nel tempo e su diverse aree geografiche, in relazione a una serie di luoghi come "negozi e attività ricreative", "generi alimentari e farmacie", "parchi", "stazioni di trasporto pubblico", "luoghi di lavoro" e "abitazioni". Le informazioni vengono create a partire da un insieme di dati "aggregati e anonimizzati" degli utenti che hanno attivato la cronologia delle posizioni, "un'impostazione che è disattivata per default - spiega Google - e può essere disattivata in qualsiasi momento dal proprio account. I dati si possono sempre eliminare dalla propria cronologia". "Mostreremo - osserva l'azienda - le tendenze su un arco di diverse settimane con le informazioni più recenti che si riferiscono a 48-72 ore prima della pubblicazione. L'aumento o la diminuzione delle visite apparirà in punti percentuale, mentre non saranno condivisi i numeri assoluti delle visite. Per proteggere la privacy delle persone, non verrà resa disponibile alcuna informazione personale identificabile, come la posizione di una persona, i contatti intercorsi o gli spostamenti". "Data l'urgente necessità di tali informazioni - aggiunge Google - ove possibile forniremo anche approfondimenti su aree geografiche più specifiche. Nelle prossime settimane lavoreremo per aggiungere altri Paesi e aree".

9:25 - I costi globali del virusL'emergenza coronavirus potrebbe costare all'economia mondiale 4'100 miliardi di dollari, pari a quasi il 5% del pil globale: è la stima della Banca asiatica di sviluppo (Adb), secondo cui le perdite legate "alla peggiore pandemia" mai registrata da un secolo a questa parte potrebbero essere anche maggiori. "L'impatto stimato potrebbe essere una sottovalutazione poiché ulteriori canali come possibili crisi sociali e finanziarie ed effetti di lungo periodo sull'assistenza sanitaria e l'istruzione sono esclusi dall'analisi", hanno precisato gli economisti della Adb. Un periodo di contenimento più breve, ha spiegato la banca, potrebbe invece ridurre le perdite a 2'000 miliardi di dollari. Secondo le previsioni dell'istituto quest'anno l'Asia dovrebbe segnare una crescita del 2,2%, vale a dire il tasso più basso dalla crisi finanziaria asiatica del 1998, quando l'economia della regione registrò un incremento dell'1,7%. In particolare, la crescita dell'economia cinese potrebbe passare dal 6,1% dell'anno scorso al 2,3% quest'anno prima di rimbalzare nel 2021. Le previsioni della banca si basano su un contenimento della pandemia quest'anno ed un ritorno alla normalità nel 2021, ma gli esperti non escludono la possibilità di ulteriori futuri focolai.

9:09 - Biden: "Allentare le sanzioni all'Iran"Joe Biden, frontrunner democratico nella corsa alla Casa Bianca, ha sollecitato un allentamento delle sanzioni americane contro i Paesi più colpiti dalla pandemia di coronavirus, a partire dall'Iran, in particolare per facilitare l'arrivo di materiale medico. "Al centro di questa pandemia mortale che non rispetta alcuna frontiera, gli Stati Uniti dovrebbero prendere delle misure per offrire l'aiuto che possiamo alle nazioni più toccate dal virus, tra cui l'Iran", ha detto in un comunicato. Il team di Joe Biden sta inoltre lavorando con la Casa Bianca per organizzare un appello comune sulla pandemia.

9:00 - Gli svizzeri temono meno la disoccupazione rispetto agli europeiRispetto agli Europei e agli Americani, i cittadini elvetici temono meno la crisi economica e la disoccupazione, stando a un sondaggio pubblicato oggi dai giornali romandi del gruppo Tamedia. Gli Svizzeri sono inoltre meno preoccupati dalla morte di un parente o dall'eventualità di essere affetti dal coronavirus. Un intervistato su cinque (22%) teme una crisi economica nella Confederazione a fronte di due persone su cinque (38%) in media nei nove Paesi (Germania, Spagna, Italia, Francia, Belgio, Regno Unito, Svizzera, Polonia e Stati Uniti) in cui è stato realizzato il sondaggio. Soltanto la Francia registra un tasso inferiore (17%), mentre in Italia (51%), in Spagna (46%) e in Germania (45%) gli interrogati sono i più spaventati dalla crisi economica. Gli Svizzeri sono pure tra coloro che temono meno la disoccupazione o la perdita del reddito (15% su una media del 35%). Sul fronte opposto, sono invece la Polonia (49%), la Spagna (46%) e gli Stati Uniti (45%) ad avere i maggiori timori. Gli Svizzeri sono fiduciosi che il Paese possa sopportare meglio la crisi degli altri, poiché "si ha un livello di vita più elevato e un tasso di disoccupazione più basso e si sono superate meglio che altrove le precedenti crisi del 2008-2010", ha spiegato il politologo dell'Università di Ginevra Pascal Sciarini, citato negli articoli. Anche di fronte alla malattia e alla morte, gli Svizzeri sono più fiduciosi. Un intervistato circa su quattro (27%) teme il decesso di un parente contro sette Francesi su dieci (71%) e due terzi degli Spagnoli (67%). Per quanto riguarda infine le misure prese dal Governo, il 29% degli Svizzeri le ritiene sufficienti, il 12% ne vorrebbe di meno e un terzo auspicherebbe al contrario provvedimenti più severi. Un quarto degli intervistati non si è invece pronunciato sul tema. Negli altri Paesi il 51% sarebbe favorevole a misure più drastiche, mentre il 6% vorrebbe un allentamento e un terzo si dichiara soddisfatto della situazione attuale. Il sondaggio è stato realizzato tra il 24 e il 30 marzo dall'istituto YouGov per conto dei giornali europei dell'alleanza LENA alla quale appartengono pure La Tribune de Genève e il Tages-Anzeiger. Complessivamente sono state intervistate 10'963 persone, di cui 507 in Svizzera.

8:51 - 31 nuovi casi in CinaLa Cina ha registrato ieri 31 nuovi casi di contagio da coronavirus, di cui 29 importati (saliti a 870) e due domestici, uno nel Liaoning e uno nel Guangdong. La Commissione sanitaria nazionale ha rilevato 4 ulteriori decessi, tutti nell'Hubei, per complessivi 3'222. I contagi certi sono cresciuti a 81'620, di cui 1'727 persone ancora in cura e 76'571 dimessi dopo la guarigione. Sono 60 i nuovi asintomatici, di cui sette importati: attualmente, sono 1'027 i casi sotto osservazione, inclusi 221 dall'estero. Intanto in Corea del Sud la diffusione del Covid-19 si stabilizza, ma restano criticità sulle infezioni importate e sui focolai a Seul e nelle zone limitrofe: i casi di giovedì si attestano a 86, superando quota 10'000 nel complesso, a 10'062, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc). I decessi salgono a 174 (+5) e sono 22 i casi importati, per totali 647, ha aggiunto la Kcdc. I dimessi dagli ospedali sono 193, a 6021, pari al tasso di guarigione del 59,8%. Allo stato attuale, sono 3'867 le persone ancora in cura, in calo sulle 3979 di mercoledì.

8:46 - Tre navi da crociera attraccano in FloridaLa nave da crociera Zaandam e la gemella Rotterdam, i cui passeggeri sono stati in parte contagiati dal coronavirus, hanno ricevuto l'autorizzazione ad attraccare in Florida, a Port Everglades, nella regione di Fort Lauderdale. In arrivo anche la Coral Princess. L'imminente attracco della Zandaam e della Rotterdam è stato reso noto su Twitter dal sindaco della città, Dean Trantalis. È da circa tre settimane che gli ospiti delle due navi non toccano terra. Quattro passeggeri della Zaandam sono morti, due sicuramente di Covid-19. Entrambe le navi sono della Holland America. Un'altra nave da crociera colpita dal virus, la Coral Princess, si sta dirigendo verso Fort Lauderdale, dopo che 12 tra passeggeri e membri dell'equipaggio sono risultati positivi al coronavirus. Lo rende noto la compagnia Princesse Cruise Line. L'arrivo è previsto per il 4 aprile.

8:24 - Rientrati questa mattina oltre 200 svizzeriDue voli sono atterrati stamane a Zurigo con a bordo in totale oltre 200 svizzeri, rimasti bloccati all'estero per l'emergenza legata al coronavirus. Il primo è decollato dalla capitale dell'Ecuador Quito, il secondo dalla nota località turistica tailandese Phuket. L'aereo da Quito ha toccato terra poco dopo le 6.00, si legge sul sito web del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Sul velivolo c'erano 117 passeggeri di cittadinanza elvetica e altri 182 in provenienza da altri Paesi europei. Si tratta del sesto volo dal Sud America organizzato da Berna. In precedenza sono stati riportati a casa svizzeri da Lima (due volte), Bogotà, Santiago del Cile e Buenos Aires. Intorno alle 7.50 è invece atterrato l'aereo da Phuket, con 120 connazionali e 57 persone di altre nazionalità europee. Era il secondo collegamento dalla Thailandia nell'ambito della vasta operazione di recupero che la Confederazione sta mettendo in atto, Un terzo è previsto dopodomani in provenienza da Bangkok. A Zurigo oggi è atteso anche un volo da Phnom Penh, capitale della Cambogia. Dall'inizio della crisi causata dalla pandemia di Covid-19, il DFAE ha rimpatriato oltre 2000 svizzeri da America Latina, Asia e Africa, ma altre migliaia sono ancora in attesa.

7:21 - Prima risoluyione ONU sul coronavirusL'assemblea generale dell'Onu ha approvato una risoluzione che invita alla "cooperazione internazionale" e al "multilateralismo" per combattere il coronavirus, primo testo delle Nazioni Unite dalla pandemia. Il testo, cui ha tentato invano di opporsi con una bozza concorrente la Russia sostenuta da altri quattro Paesi, sottolinea anche "la necessità di rispettare pienamente i diritti umani" e denuncia "ogni forma di discriminazione, il razzismo e la xenofobia nella risposta da dare alla pandemia".

7:20 - Donald Trump negativo al test per la seconda voltaDonald Trump è stato sottoposto per la seconda volta al test del coronavirus ed è risultato negativo. Lo rende noto la Casa Bianca, sottolineando che il presidente è in salute e non ha sintomi. "Ora facciamo 100 mila test al giorno, più di ogni altro Paese al mondo in relazione alla popolazione", ha detto lo stesso Trump in una conferenza stampa alla Casa Bianca sul Covid-19. Tra le nuove linee guida annunciate c'è la creazione di aree separate per gli ospiti sani e quelli malati nelle case di riposo. In relazione al cargo russo pieno di materiale medico "di alta qualità" arrivato ieri a New York per fronteggiare l'emergenza, il presidente ha commentato: "È stato un gesto molto carino da parte di Vladimir Putin. Non sono preoccupato dalla propaganda russa". Trump ha ricordato che l'offerta di aiuto è stata avanzata dallo stesso leader del Cremlino in una loro recente telefonata. Trump ha poi precisato che l'Iran non ha chiesto a Washington di alleggerire le sanzioni per il coronavirus. Il suo consigliere Peter NavarroIl ha da parte sua fatto sapere che il presidente firmerà oggi un ordine in base alla legge di guerra Defence production act per prevenire l'incetta di materiale protettivo e il suo invio all'estero. I primi assegni diretti per gli americani previsti dal pacchetto di aiuti da 2000 miliardi di dollari arriveranno nel giro di due settimane, ha invece reso noto il segretario al tesoro Steven Mnuchin.

7:19 - Rimosso comandante di una portaerei USA, chiedeva misure più incisiveLa Marina militare americana ha rimosso il capitano Brett Crozier, comandante della portaerei Theodore Roosevelt. Lo riferiscono i media statunitensi. Crozier è sospettato di aver fatto trapelare un memo in cui ammoniva la leadership della Marina stessa a prendere una azione risoluta per salvare le vite dell'equipaggio, dopo che 114 marinai erano risultati positivi al coronavirus. "Non siamo in guerra. I marinai non devono morire. Se non agiamo ora, non riusciremo a prenderci cura adeguatamente dei nostri asset più fidati, i nostri marinai", aveva scritto nel memo. La decisione di silurarlo è stata presa dal segretario della Marina militare Thomas Modly.

7:18 - Anche la Germania supera la Cina per contagiCon 84'600 casi di coronavirus, anche la Germania ha superato per numero di contagi la Cina, che attualmente ne conta 82'432, secondo il conteggio della Johns Hopkins University.

7:17 - Giornata nera negli USA, 1'169 vittime in 24 oreCon 1169 vittime nelle ultime 24 ore, gli Stati Uniti hanno ora il triste primato del maggior numero di vittime in un giorno dall'inizio della pandemia, superando il record italiano dei 969 morti del 27 marzo. Gli Usa hanno al momento 243'453 casi positivi, più del doppio dell'Italia, e quasi 6000 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University. Secondo Deborah Birx, coordinatrice della stessa task force della Casa Bianca contro il coronavirus, i dati sui contagiati suggeriscono che un numero insufficiente di americani rispetta le linee guida nazionali sul distanziamento sociale. Italia, Spagna, Francia e Germania hanno cominciato a "flettere le loro curve" ma, ha aggiunto, gli americani devono fare uno sforzo maggiore se vogliono ottenere gli stessi risultati. Intanto, riferisce la Cnn, gli americani sottoposti all'ordine di stare a casa sono 305 milioni, oltre il 90% della popolazione totale. Stando al Washington Post invece, la Casa Bianca è orientata a consigliare di indossare una mascherina chirurgica o altro per coprire naso e bocca in pubblico per rallentare la diffusione del coronavirus. La raccomandazione potrebbe essere data oggi. Da parte sua, il sindaco di New York Bill de Blasio ha sollecitato gli abitanti della Grande Mela a coprirsi il volto quando sono in pubblico e vicino ad altre persone. Questo, ha precisato, non significa indossare le mascherine mediche, che dovrebbero essere lasciate agli operatori sanitari. "Può essere una sciarpa, una bandana fatta in casa", ha aggiunto.

6:10 - Oltre un milione di casiI contagiati nel mondo dall'inizio dell'epidemia hanno superato il milione. Questa mattina sono stati conteggiati, infatti, 1'015'709 tamponi positivi. I guariti sono 211'409 (un numero che però dipende fortemente da come viene conteggiato questo dato). Il Paese più colpito sono sempre gli Stati Uniti (245'213), seguiti da Italia (115'242) e Spagna (112'065). La Svizzera, nona al mondo per contagi, conta 18'827 malati dall'inizio dell'epidemia. Per quanto riguarda le vittime sono Italia e Spagna i Paesi più martoriati, con 13'915 e 10'348 morti.