“È un’intolleranza incomprensibile”
L’Associazione per la protezione del territorio dai Grandi predatori denuncia il danneggiamento del proprio striscione posato per il passaggio del Tour de Suisse
di fsu
“È un’intolleranza incomprensibile”

Avevano posato uno striscione con la scritta “Salviamo le Alpi”, ma qualcuno gliel’ha distrutto ieri sera. L’Associazione per la protezione del territorio dai Grandi predatori denuncia il vandalismo che ha colpito la loro azione di sensibilizzazione.

In un comunicato stampa, il co-presidente dell’Associazione nazionale Germano Mattei condanna il gesto come la “sciagurata vile azione” abbia “destato sgomento e rabbia tra gli allevatori Bleniesi e nel Comitato dell’Associazione che era riunito a Sant’Antonino”.

Lo striscione era già stato posato in occasione del passaggio del Giro d’Italia dal Ticino. “Si denuncia questa intolleranza incomprensibile in uno Stato di diritto. Lo striscione sarà riparato alla bell’e meglio per comunque completare lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica ai gravi problemi che assillano la popolazione delle Alpi”, conclude la nota.

  • 1