Diocesi
Da Friburgo a Lugano, ecco chi è Alain de Raemy
©Gabriele Putzu
©Gabriele Putzu
4 mesi fa
Alain de Raemy, Vescovo ausiliare di Losanna, Ginevra e Friburgo, sostituirà Mons. Valerio Lazzeri in qualità di Amministratore Apostolico.

Dopo la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di Lugano da parte del vescovo Valerio Lazzeri e la relativa accettazione del Santo Padre, quest’ultimo ha nominato come Amministratore apostolico (con sede vacante e per ordine della Santa Sede) della suddetta Diocesi Monsignor Alain de Raemy, Vescovo ausiliare della Diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo. De Raemy ha già annunciato che lascerà immediatamente Friburgo per trasferirsi a Lugano con l'intenzione di conoscere "tutte le parrocchie" e con l'auspicio che il termine "vacante" non rimanga tale. 

Il percorso di Alain de Raemy

Alain de Raemy è nato il 10 aprile 1959 a Barcellona da padre friburghese e madre vallesana. Ha completato la scuola dell'obbligo a Barcellona fino al 1974, poi ha frequentato il collegio del monastero benedettino di Engelberg (OW), dove si è diplomato al liceo nel 1978 ottenendo la maturità in Latino-Inglese. Dopo un anno di studi in giurisprudenza a Zurigo (1978-1979), ha scelto l'Università di Friburgo per studiare filosofia e teologia. Una volta chiarita la sua vocazione, è entrato nel seminario diocesano di Losanna-Ginevra-Friburgo e ha proseguito gli studi teologici come seminarista. Nel 1986 ha poi ottenuto la licenza con una tesi in ecclesiologia presso l'Università di Friburgo. Il 25 ottobre 1986 è stato ordinato sacerdote a Friburgo. Dopo essere stato vicario nella parrocchia di Saint-Pierre a Yverdon dal 1986 al 1988 e parroco in solidum a Losanna dal 1988 al 1993, ha iniziato gli studi teologici all'Università Gregoriana e all'Angelicum. Nel 1995 è stato vicario a Morges prima di tornare a Friburgo nel 1996, dove è stato prima parroco della parrocchia di Cristo Re dal 1996 al 2004, poi parroco e canonico della Cattedrale di San Nicola e, infine, parroco responsabile dell'unità pastorale di Nostra Signora La signora di Friburgo (2004-2006). Il 1 settembre 2006 è diventato Cappellano della Guardia Svizzera Pontificia in Vaticano. Il 30 novembre 2013 è stato nominato vescovo ausiliare per le diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo. La sua consacrazione episcopale è stata celebrata l'11 gennaio 2014 nella cattedrale di San Nicola a Friburgo. Da gennaio 2019 a dicembre 2021 è anche stato membro del Presidium della Conferenza dei Vescovi svizzeri (CVS). Oltre alle lingue nazionali, De Raemy parla anche dialetto svizzero tedesco, spagnolo e inglese.

Altre responsabilità

All’interno della Conferenza dei Vescovi svizzeri, dove ha avuto modo di conoscere Mons. Valerio Lazzeri, de Raemy è responsabile dei dicasteri dei giovani, dei media e dei cappellani militari. Inoltre, è Presidente della Commissione per il dialogo con i Musulmani ed è membro di altri gruppi di riflessione. 

Cosa fa un Amministratore Apostolico

L'Amministratore apostolico è un prelato preposto al governo temporaneo o permanente di una circoscrizione ecclesiastica cattolica a nome del Santo Padre. È però opportuno fare una distinzione fra le diverse forme di Amministratore apostolico. Nel caso della Diocesi di Lugano si tratta Amministratore apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis”. Ma cosa comporta questa carica? Quando una sede vescovile diviene vacante, la Santa Sede può provvedere di propria iniziativa (ad nutum Sanctae Sedis) alla nomina di un Amministratore apostolico che governa la Diocesi con tutte le facoltà proprie di un vescovo diocesano, sebbene in forma vicaria, ossia a nome del Papa. Tuttavia, essendo la sede di fatto vacante, termina il proprio mandato anche il vicario generale e i vicari episcopali, così come i consigli presbiterali e pastorali. L’Amministratore apostolico può però decidere di confermare questi ruoli in attesa della nomina del nuovo vescovo. Inoltre, non è necessario che l'amministratore apostolico sia insignito del carattere episcopale.

I tag di questo articolo