Ticino
Christian Vitta in visita al Caseificio del Gottardo
© DFE
© DFE
2 mesi fa
Martedì 11 ottobre il Consigliere di Stato Christian Vitta ha fatto visita al Caseificio dimostrativo del Gottardo ad Airolo. Dopo la visita ai locali di produzione, Vitta ha discusso il contesto economico attuale, dalle sfide alle prospettive future.

Martedì a fare visita al Caseificio di Airolo c’era il Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia Christian Vitta, accompagnato dalla responsabile della Direzione del DFE, l’avvocata Alice Ghisletta. Ad Airolo sono stati accolti dal Presidente del Consiglio di amministrazione, Davide Mottis, dal Vicepresidente Augusto Chicherio e dai membri Carlo Croci, Walter Arnold, Jürg Dräyer, Giordano Vendrame e dal Direttore Alessandro Corti.  

Prima la visita, poi i temi caldi

Dopo aver visitato i locali di produzione e aver assistito a una presentazione dei prodotti e delle novità, i partecipanti hanno avuto l’occasione di discutere il contesto economico attuale, le sfide e le prospettive future. Un incontro che ha rappresentato un momento prezioso di scambio e confronto.  

Prodotti caseari

Il nostro Cantone vanta una produzione casearia ricca, variegata e di alta qualità. Nel nostro territorio i caseifici sono infatti poco meno di 200, di cui circa un centinaio sugli alpeggi e un’ottantina di trasformatori in azienda, mentre sono una decina i caseifici che acquistano latte da terzi. In totale si ha una produzione annua di circa 1'500 tonnellate di formaggio, che rappresenta circa i tre quarti del latte prodotto.

Caseificio del Gottardo

In questo contesto si inserisce anche il Caseificio dimostrativo del Gottardo, una realtà radicata nel tessuto economico e sociale dall’Alta Leventina. Conosciuto anche per il suo ristorante da 220 posti, ma in particolare per il suo ricco assortimento, ben presente sugli scaffali dei grandi distributori ticinesi e d’oltralpe. Il caseificio impiega circa 35 persone e commercializza oltre 350 tonnellate di formaggio e latticini valorizzando il latte fornito dai produttori ticinesi della valle Leventina e valle di Blenio.  

I tag di questo articolo