Camici bianchi in protesta: “Non ci ascoltano”
L’Ordine dei medici ha organizzato una protesta per domani per sensibilizzare il Consiglio federale in vista delle prossime decisioni e chiedere provvedimenti più decisi
di MJ
Camici bianchi in protesta: “Non ci ascoltano”

L'Ordine dei Medici del Canton Ticino ha indetto per domani, 12 gennaio 2021, un'azione intitolata "La protesta dei camici bianchi". A partire dalle ore 14.00, infatti, gli Studi medici del cantone sono stati invitati a esporre ai balconi e alle finestre un camice bianco. Contestualmente, sempre alle ore 14.00, i medici ospedalieri osserveranno un minuto di astensione dal lavoro.

“Adottare i provvedimenti che si impongono”
“L'azione”, scrive l’Ordine, “nasce a seguito dei numerosi appelli rivolti al Consiglio di Stato e al Consiglio Federale, rimasti inascoltati. La protesta vuole essere un ultimo messaggio di sensibilizzazione in attesa delle decisioni governative di mercoledì, nella speranza che si adottino finalmente i provvedimenti che si impongono per contrastare la pandemia”. “Il camice bianco”, si legge ancora nel comunicato, “è simbolo di speranza, di cura dei cittadini-pazienti e di solidarietà verso tutto il personale sanitario, oggi stremato. L'azione vuole anche essere un segno di vicinanza e solidarietà verso le famiglie ticinesi che hanno perso un loro caro a causa del Covid19”.

L’iniziativa, che secondo l’EOC incontra il largo consenso da parte dei medici sul territorio, è sostenuta dai medici ospedalieri dell’EOC, della Clinica Moncucco e dall’ASMACT, Associazione dei Medici Assistenti e Capi Clinica del Canton Ticino. Dr. Med. Franco Denti, Presidente OCMT

  • 1