Ticino
Blackout nel Sottoceneri, la situazione dovrebbe essere stabile
© Shutterstock
© Shutterstock
Redazione
un mese fa
Nel corso della mattinata è mancata la corrente in diversi comuni del Luganese e del Mendrisiotto. La causa è legata a una rottura interna di un cavo.

Nelle prime ore di questa mattina si è verificato un blackout in diversi comuni del Luganese e del Mendrisiotto. Stando a nostre informazioni il disservizio avrebbe interessato diversi comuni, tra cui Melide, Arogno, Sorengo, Agra e Paradiso, e i centri del Mendrisiotto e Basso Ceresio serviti da Ail. Anche i servizi di telefonia e trasmissione hanno subìto delle perturbazioni. Alcuni lettori ci hanno segnalato un malfunzionamento dei semafori nel Luganese. 

Cosa è successo

Dopo circa 20 minuti, attorno alle 7.15, la situazione ha iniziato a tornare alla normalità. Da noi contattato, il capo esercizio delle Ail ci ha spiegato che il problema ha riguardato le linee alta tensione che collegano le sottostazioni; si sono quindi rese necessarie delle manovre per portare l'alimentazione diversamente. La situazione, come detto, dovrebbe essere tornata alla normalità, perché l'azienda sta alimentando con degli altri cavi. Anche la diretta di Radio3i è stata interessata dal blackout, per questo motivo il punto informativo delle 6.58 è stato posticipato di alcuni minuti, quando la situazione si è normalizzata.

Rottura interna di un cavo

Se questa mattina le cause erano da chiarire, nel pomeriggio le AIL, da noi contattate, ci hanno riferito che con ogni probabilità non si tratta di un guasto tecnico bensì di una rottura interna ad un cavo dell’alta tensione. Un problema non visibile però dall’esterno, motivo per cui si è resa necessaria la presenza di specialisti che arriveranno dalla Svizzera tedesca la prossima settimana. Nel frattempo, con le altre alimentazioni messe in campo, l’erogazione rimane garantita.