Federali 2023
Ballottaggio, oggi conosceremo i due consiglieri agli Stati ticinesi
Redazione
7 mesi fa
Cinque nomi per due seggi alla Camera alta. Oggi verranno eletti i due rappresentanti ticinesi al Consiglio degli Stati. Anche a Zurigo, Argovia, Soletta e Sciaffusa si tiene il ballottaggio per la Camera dei cantoni.

Sono partiti in undici e ora, dopo le elezioni federali del 22 ottobre, sono cinque i candidati ticinesi al Consiglio degli Stati che si contendono i seggi destinati al Canton Ticino. Al ballottaggio odierno la popolazione ha dovuto scegliere tra Marco Chiesa (Lega dei Ticinesi-Udc), Fabio Regazzi (Il Centro), Alex Farinelli (Plr), Greta Gysin (Verdi) e Amalia Mirante (Avanti con Ticino&Lavoro). Al secondo turno erano infatti ammessi solo i candidati che hanno raggiunto il almeno il 5% delle schede valide. Ricordiamo che Bruno Storni, candidato socialista per la Camera dei Cantoni si è invece ritirato dalla corsa, come prevedevano gli accordi tra PS e Verdi secondo cui solo il nome con il maggior numero di preferenze avrebbe partecipato al turno successivo.

La Volata

Per presentarvi i cinque candidati, da lunedì scorso Ticinonews ha lanciato La Volata. Chiesa, Regazzi, Farinelli, Gysin e Mirante si sono dovuti esprimere su cinque temi d'attualità avendo a disposizione un minuto per rispondere. Qui le interviste su migrazione, clima, canone radio-tv, neutralità e casse malati.

I risultati del primo turno

Il 22 ottobre Marco Chiesa è stato il candidato più votato, con 39'057 voti, seguivano Fabio Regazzi, con 28'751 preferenze, Alex Farinelli (27'234), Greta Gysin (22'633), Bruno Storni (19'365) e Amalia Mirante (13'760).  Con meno del 5% delle preferenze troviamo Massimiliano Ay (4'212), Werner Nussbaumer (3'726), Jacques Ducry (3'415), Evelyne Battaglia-Richi (2'901) e Simone Conti (803).

Si vota in altri 4 Cantoni

Oggi non si vota solo in Ticino, ma anche a Zurigo, Argovia, Soletta e Sciaffusa. Nella città sulla Limmat, dove il primo seggio è già andato al socialista Daniel Jositch, se la giocano il democentrista Gregor Rutz e la verde liberale Tiana Moser, con Rutz che al primo turno aveva ottenuto quasi 50mila voti in più.  Ad Argovia, dove risulta già eletto il PLR Thierry Burkart, si sfideranno un democentrista (Benjamin Giezendanner) e una candidata del Centro (Marianne Binder-Keller). A Soletta, dove già eletto è Pirmin Bichof del Centro, il confronto sarà tra l’UDC Christian Imark e la socialista Franziska Roth. A Sciaffusa l’uscente Thomas Minder, Indipendente per l’UDC, se la vedrà con il socialista Simon Stocker, che al primo turno lo ha superato di oltre 1400 voti. Interessante notare che, contrariamente a quanto avviene in Ticino, sia a Zurigo, sia ad Argovia che a Soletta i candidati UDC sono tutti sostenuti dal PLR. Alle nostre latitudini, invece, sappiamo che si parla più di un presunto ticket UDC-Centro.

I tag di questo articolo