Anche l’Eoc interessato alla Santa Chiara
L’Ente ospedaliero cantonale intende presentare un’offerta per acquisire la clinica locarnese in difficoltà finanziarie
di fsu
Anche l’Eoc interessato alla Santa Chiara
Foto CdT

Non solo la Clinica Moncucco e la Swiss Medical Network sono interessate ad acquisire la Clinica Santa Chiara di Locarno, ma anche l’Ente ospedaliero cantonale. L’ospedale locarnese è in serie difficoltà finanziarie e chiede da tempo al Cantone di coprire i costi eccezionali legati alla pandemia, il rischio è il fallimento. Dopo le offerte di Moncucco e Swiss Medical Network, arriva anche quella dell’EOC, a confermarlo al Caffè è il direttore generale Glauco Martinetti.

“Stiamo affinando proprio in questi giorni la nostra offerta”, ha dichiarato al domenicale. Secondo i vertici dell’Ente ospedaliero, la clinica può rientrare nella strategia degli ospedali cantonali. L’offerta dovrebbe partire nel corso di questa settimana. Le cifre offerte finora, rivela il Caffè, si aggirano attorno ai 5 milioni: poco meno sarebbero quelli offerti dalla Clinica Luganese Moncucco, poco più quelli della Swiss Medical Network, che in Ticino controlla già la Clinica Sant’Anna di Sorengo e l’Ars Medica di Gravesano.

  • 1