Votazioni, la Polizia transenna Palazzo federale
L’esito delle urne sulla Legge Covid-19 preoccupa le forze dell’ordine bernesi che hanno sbarrato l’edificio del Parlamento svizzero. Il politologo Longchamp: “Non era mai successo”
Redazione
Votazioni, la Polizia transenna Palazzo federale

La polizia cantonale bernese ha adottato misure di protezione attorno a Palazzo federale in vista di possibili proteste in relazione all’esito del voto odierno sulla Legge Covid-19.

Nella Piazza federale sono state erette recinzioni, ha constatato un giornalista dell’agenzia Keystone-ATS. È prevista anche la chiusura della Bundesterrasse, sull’altro lato di Palazzo federale. La piazza stessa era ancora accessibile in mattinata, ma le recinzioni per bloccarne l’accesso sono pronte.

Appello a manifestare
Nei giorni scorsi contrari alle misure anti-Covid avevano lanciato sulle reti sociali appelli per una manifestazione davanti al parlamento nella giornata odierna. Le maggiori organizzazioni dei critici non hanno però diffuso l’invito. Ciononostante le autorità considerano “molto alto il potenziale di mobilitazione”.

Palazzo federale sbarrato: “Non era mai successo”
Secondo il politologo Claude Longchamp è la prima volta in assoluto che Palazzo federale viene sbarrato a causa di una votazione federale: un “baratro preoccupante”, scrive su Twitter, “esattamente 173 anni dopo che Berna venne designata città federale” (sede della Confederazione).

  • 1