Vicina l’approvazione di AstraZeneca
Per omologare il farmaco sviluppato dall’Università di Oxford, però, Swissmedic è ancora in attesa di alcuni dati importanti
di Keystone-ATS
Vicina l’approvazione di AstraZeneca
Foto CdT/ Chiara Zocchetti

Swissmedic, l’agenzia svizzera per gli agenti terapeutici, potrebbe approvare “nelle prossime settimane” anche il terzo vaccino contro il coronavirus, quello di AstraZeneca. L’azienda svedese-britannica aveva già inoltrato la domanda all’inizio di ottobre dello scorso anno. Swissmedic è ancora in attesa di “dati importanti”, ha detto all’agenzia di stampa Keystone-ATS il portavoce Lukas Jaggi. Se li riceverà per tempo e sono soddisfacenti, l’approvazione potrebbe avvenire nelle prossime settimane, ha aggiunto. AstraZeneca ha sviluppato il vaccino in collaborazione con l’Università di Oxford. La Svizzera ne ha ordinato fino a 5,3 milioni di dosi.

Swissmedic ha già approvato i vaccini di Pfizer/Biontech e Moderna. A differenza di questi ultimi, la preparazione britannico-svedese di AstraZeneca non è un cosiddetto vaccino mRNA. Contiene materiale genetico di una proteina con cui l’agente patogeno Sars-CoV-2 si attacca alle cellule umane. Il farmaco ha un duplice effetto: dovrebbe promuovere la formazione di anticorpi specifici e di cellule T - entrambi importanti per la difesa immunitaria.

  • 1