Svizzera
Verso un aumento della vignetta autostradale?
©Chiara Zocchetti
©Chiara Zocchetti
Redazione
7 mesi fa
Il Consiglio federale sta valutando diverse misure per ridurre i disagi causati dal flusso veicolare attraverso le Alpi. E l'aumento del contrassegno è tra queste, così come richiesto in un postulato di Alex Farinelli.

Il Consiglio federale valuta di aumentare il costo della vignetta autostradale dagli attuali 40 a 100 franchi. Stando alla rivista specializzata "Verkehrsmonitor", entro primavera il Governo dovrebbe prendere posizione in merito.

Un'idea bocciata già 10 anni fa

Già 10 anni fa, ricordiamo, nell'autunno del 2013, si era discusso di un possibile aumento da 40 a 100 franchi. Ma la proposta, avversa alle associazioni automobilistiche, è stata bocciata in votazione popolare con il 60,5% dei voti.

Un tema che torna d'attualità

Ora il tema torna di nuovo d'attualità alla luce di un postulato inoltrato dal consigliere nazionale Alex Farinelli (PLR) lo scorso giugno. Il parlamentare ticinese non solo propone di aumentare il costo del contrassegno autostradale, ma di assoggettare anche il passaggio dei valichi alpini, utilizzati come alternativa per evitare il traffico autostradale, alla vignetta. Una proposta formulata proprio mentre quest'estate si è riacceso il dibattito di un possibile pedaggio per il passaggio attraverso le alpi, che secondo Farineli presenta "diverse criticità". "Onde evitare che qualcuno possa aggirare il sistema passando per le vie dei passi sarebbe sufficiente assoggettare anche questi all'uso del contrassegno, eventualmente con delle eccezioni per i veicoli che non possono circolare in autostrada ma che possono circolare sugli stessi (ad esempio i motorini)", scrive Farinelli.

La posizione del Governo

Nella sua risposta il Consiglio federale, nell'ambito della preparazione di un rapporto su un altro postulato redatto dal consigliere nazionale Simon Stadler (Il Centro), ha detto di valutare diverse misure per ridurre i disagi causati dal flusso veicolare attraverso le Alpi. Tra le misure prese in considerazione "anche l'aumento del costo del contrassegno autostradale" richiesto nel postulato di Farinelli.

Finanziare progetti stradali

L'idea di aumentare i prezzi andrebbe incontro al desidero del Governo di generare più soldi per le infrastrutture stradali. L'anno scorso sono stati venduti 10,5 milioni di vignette, per un ricavo di oltre 420 milioni di franchi. Con un prezzo di 100 franchi, la cifra supererebbe un miliardo di franchi.

USAM contraria

Interrogato su un possibile aumento dei prezzi o su una sorta di vignetta per i passi alpini, Fabio Regazzi, presidente dell'associazione di categoria Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM), ha già comunicato la sua contrarietà: "In base alla nostra strategia, rifiutiamo aumenti di tasse e imposte come quelli della vignetta". L’aumento della vignetta graverebbe pesantemente sulle aziende con un importante parco veicoli, mentre il pedaggio per il San Gottardo viene categoricamente affossato.