Svizzera
Sommaruga firma l’accordo sul clima con il Senegal
2 anni fa
Si tratta della terza intesa conclusa dalla Confederazione per compensare le emissioni di CO2 in base all’accordo sul clima di Parigi

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha firmato oggi a Dakar un accordo sul clima con il Senegal. Si tratta della terza intesa conclusa dalla Confederazione per compensare le emissioni di CO2 in base all’accordo sul clima di Parigi.

Firme già con Perù e Ghana

Circa sei mesi fa, la Svizzera ha firmato accordi simili con il Perù e il Ghana. Questi consentono a Berna di compensare le emissioni di CO2 finanziando progetti nei paesi partner. “È un grande piacere celebrare la firma del trattato”, ha detto la ministra dell’ambiente Sommaruga ai media a Dakar. Il Senegal e la Svizzera sono ora all’avanguardia nello sviluppo di nuovi standard per le intese bilaterali nell’ambito dell’accordo di Parigi, ha aggiunto.

Un lavoro pionieristico
La comunità internazionale non è stata ancora in grado di concordare regole vincolanti per l’attuazione dell’articolo 6 dell’accordo sul clima di Parigi. La Svizzera in quest’ambito sta conducendo un lavoro pionieristico, in conformità con i principi generali del trattato come la sostenibilità e la trasparenza. Alla conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico, che si terrà dal 1 al 12 novembre a Glasgow, nel Regno Unito, si cercherà di regolare l’attuazione dell’articolo 6 a livello internazionale. I trattati svizzeri serviranno come base di discussione. Tuttavia, Berna continuerà anche a battersi per la riduzione delle emissioni di CO2 in Svizzera, ha aggiunto Sommaruga.

In Senegal il più grande parco eolico dell’Africa occidentale
Il Senegal è stato colpito duramente dal cambiamento climatico, ha detto il ministro dell’ambiente Abdou Karim Sall. Il Paese si sta concentrando sulle energie rinnovabili ed ha costruito il più grande parco eolico dell’Africa occidentale. Con investimenti elvetici, si stanno installando impianti di biogas nelle fattorie del Senegal, riducendo il consumo di legna da ardere e di carbone.

Espandere il parternariato esistente
Il Senegal è uno dei paesi prioritari della strategia del Consiglio federale per l’Africa subsahariana (2021-2024). La Svizzera vuole espandere ulteriormente il partenariato esistente, in particolare nei settori della sostenibilità e della digitalizzazione. Stasera la delegazione svizzera si recherà ad Accra, la capitale del Ghana. I colloqui si concentreranno sull’attuazione del trattato internazionale sull’accordo sul clima di Parigi, che è stato concluso circa sei mesi fa.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata