Svizzera
Senza test e formulario al confine, oltre 2000 multe
Immagine CdT
Immagine CdT
7 mesi fa
I controlli non sistematici avvengono alla dogana: 1’070 multe per mancanza di un test negativo e 1’393 per non aver compilato l’apposito formulario

Oltre 2’000 persone sono state sanzionate negli scorsi mesi per aver infranto le regole concernenti i tamponi e i documenti da presentare all’entrata in Svizzera. Più precisamente, fra il 20 settembre 2021 e il 9 gennaio 2022 sono state inflitte 1’070 multe per l’assenza di un test negativo e 1’393 per non aver compilato l’apposito formulario.

Nessuna ispezione sistematica
Lo ha indicato oggi all’agenzia Keystone-ATS Donatella Del Vecchio, portavoce per la Romandia dell’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC), la nuova denominazione dell’Amministrazione federale delle dogane. Tale organo, nel quadro del suo mandato, è presente nei punti di attraversamento del confine e nelle zone frontaliere. Se, nel corso dei controlli doganali effettuati, si constata che una persona non dispone dei documenti richiesti per entrare nel Paese, essa viene segnalata all’autorità cantonale competente, aggiunge la portavoce. L’UDSC conduce le proprie verifiche in funzione dei rischi e della situazione nelle varie modalità di trasporto e nei vari tipi di traffico (stradale, ferroviario e aereo). Non vi sono per contro ispezioni sistematiche.

Non ci sono statistiche
L’ufficio federale non tiene statistiche sul numero totale dei controlli svolti, sia nel quadro delle misure sanitarie sia in generale. Le cifre inoltre non tengono conto delle persone che dipendono dalla lista della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) sulle condizioni d’ingresso in Svizzera legate alla pandemia. Viene infine precisato che all’aeroporto di Zurigo è la polizia cantonale ad occuparsi degli accertamenti.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata