Secondo pilastro: la rendita spesso prima della pensione
Poco meno di metà degli svizzeri scelgono di ricevere la rendita del secondo pilastro prima dell’età della pensione: ecco quanto prendono
di Keystone-ATS
Secondo pilastro: la rendita spesso prima della pensione
Foto Shutterstock

Molti svizzeri ricevono le rendite del 2° pilastro prima dell’età legale di pensionamento. Nel 2019, quasi il 43% delle donne e il 44% degli uomini hanno scelto questa opzione, indica oggi l’Ufficio federale di statistica (UST), aggiungendo che ci sono ancora differenze significative tra i due sessi negli importi delle pensioni versate. Nel 2019, la rendita mediana versata per la prima volta dalla previdenza professionale è stata di 1’160 franchi al mese per le donne e di 2’144 franchi per gli uomini. Per coloro che hanno scelto un pagamento forfettario, l’importo mediano era di circa 142’900 franchi per gli uomini e 59’000 franchi per le donne, precisa l’UST in una nota. Secondo quest’ultimo, le marcate differenze tra i sessi possono essere ricondotte in particolare ai diversi percorsi professionali intrapresi. È infatti più frequente che le donne interrompano la propria attività professionale o che lavorino a tempo parziale, sostanzialmente per ragioni familiari. Inoltre, la differenza salariale tra uomini e donne sfocia direttamente in divari nelle prestazioni di previdenza professionale. Il lavoro domestico e familiare, più spesso svolto dalle donne, non è rimunerato e non ha alcun effetto sulle prestazioni della previdenza per la vecchiaia, aggiunge l’UST.

Quali rendite

Nell’anno in rassegna, la rendita mediana per gli uomini che hanno iniziato a beneficiarne prima dei 65 anni è stata quella più elevata (2702 franchi), seguita da coloro che avevano più di 65 anni (2143 franchi). Le rendite mediane mensili più basse (1785 franchi) sono state quelle per chi è andato all’età legale di 65 anni. Per le donne, invece, la tendenza è stata leggermente diversa. Il livello di rendita mediana mensile è stato un po’ più alto per quelle che l’hanno percepita dopo aver raggiunto l’età legale di pensionamento (1410 franchi), seguite da quelle al di sotto dell’età legale di pensionamento di 64 anni (1321 franchi). Come per gli uomini, le rendite mediane mensili più contenute sono state quelle delle donne che hanno beneficiato delle rendite proprio a partire dal raggiungimento dell’età legale di pensionamento (990 franchi). Nel 2019 quasi la metà dei beneficiari di nuove prestazioni della previdenza professionale ha percepito solo la rendita (uomini: 43%, donne: 52%). Circa un terzo ha ottenuto solo la prestazione in capitale (uomini: 33%, donne: 34%). Il resto dei neo beneficiari (24% degli uomini e 14% delle donne) ha preferito una combinazione di rendita e capitale.

  • 1