Rendita minima AVS/AI aumenta di 10 franchi
Nella seduta odierna il Consiglio federale ha adeguto le rendite all’evoluzione dei prezzi e dei salari. Dal 1° gennaio quella minima passerà a 1’195 franchi al mese
Redazione
Rendita minima AVS/AI aumenta di 10 franchi

Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha deciso di adeguare le rendite AVS/AI all’evoluzione dei prezzi e dei salari. A partire dal primo gennaio, quella minima passerà a 1’195 franchi al mese, contro i 1’185 attuali. L’importo massimo passerà invece da 2370 a 2390, si legge in un comunicato governativo. Nell’ambito delle prestazioni complementari, i nuovi importi annui per la copertura del fabbisogno generale ammonteranno a 19’610 (attualmente 19’450) franchi per le persone sole, a 29’415 (da 29’175) per le coppie sposate, a 10’260 franchi per i figli di età superiore agli 11 anni ed a 7200 franchi per quelli di età inferiore agli 11 anni.

Le somme vengono regolarmente adeguate in base alla situazione. Il tutto si basa sulle raccomandazioni della Commissione federale AVS/AI e su una media aritmetica tra l’indice dei prezzi e quello dei salari (indice misto). L’ultimo adeguamento è stato effettuato l’anno scorso. Le nuove rendite comporteranno un aumento delle spese di circa 441 milioni di franchi, mentre le prestazioni complementari avranno un costo di 1,4 milioni.

Alcune novità si riscontrano anche nelle deduzioni fiscali: quella massima ammessa per il pilastro 3a passerà a 6883 franchi (attualmente 6826) per le persone che hanno un secondo pilastro e a 34 416 franchi (attualmente 34 128) per le persone che non dispongono di un secondo pilastro.

  • 1