Presto non più necessario Pcr di conferma
L’Ufsp vorrebbe eliminare il tampone Pcr di conferma in caso di esito positivo di un tampone antigenico
di Keystone-ATS
Presto non più necessario Pcr di conferma
© CdT/ Chiara Zocchetti

L’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) sta pensando di adattare la strategia di test. In futuro non dovrebbe più essere necessario effettuare un test Pcr di controllo in caso di esito positivo a un tampone rapido antigenico.

Attuale situazione decisiva
“Non appena la decisione sarà presa, i cantoni e i laboratori saranno informati”, ha detto stasera un portavoce dell’Ufsp all’agenzia di stampa Keystone-ATS confermando notizie pubblicate dai portali online della “Nzz” e del “Blick”. Secondo l’Ufsp, se l’esito del test rapido è positivo, c’è una probabilità molto alta di essere effettivamente infetti. Nell’attuale situazione epidemiologica, i “falsi positivi” sono infatti molto improbabili.

Per questo motivo, l’Ufsp sta esaminando un adattamento della strategia di test, che renderebbe obsoleto un tampone di conferma Pcr. Finora il risultato di un test rapido dell’antigene non era sufficiente per una diagnosi definitiva.

  • 1