Meteo
L'inverno non molla, fino a 50 centimetri di neve a nord delle Alpi
© RescueMedia
© RescueMedia
Keystone-ats
un mese fa
La prossima notte, spiega MeteoSvizzera, sono attese ulteriori precipitazioni nevose. Cade oggi il 25esimo anniversario della maggiore quantità di neve registrata in Svizzera: 8,16 metri sul Säntis.

L'inverno non molla, perlomeno a nord: nelle ultime dodici ore sono caduti 20-40 centimetri di neve fresca sul versante settentrionale delle Alpi al di sopra dei 1000 metri circa, con punte di 50 centimetri nelle Alpi centrali e orientali. Lo ha indicato su X MeteoSvizzera, aggiungendo che la prossima notte sono attese ulteriori precipitazioni nevose.

8.16 metri di neve

Venticinque anni or sono, il 20 aprile 1999, si osservò la maggiore quantità di neve registrata in Svizzera, 8,16 metri sul Säntis, cima di 2502 metri a cavallo dei cantoni di San Gallo, Appenzello Esterno e Appenzello Interno.

L'inverno '98/'99

Quell'anno la neve cadde abbondante soprattutto in gennaio e febbraio, causando fra l'altro molte valanghe sull'arco alpino, ricorda in un comunicato SRF Meteo. In Svizzera i morti furono 36, di cui 12 quando una slavina seppellì dieci case di vacanza a Evolène (VS). A Galtür, in Austria, un'enorme valanga uccise 31 persone. Come di solito accade le maggiori quantità di neve vennero però misurate solo in primavera.

Quest'anno registrati 6.10 metri

Va peraltro aggiunto che anche quest'inverno l'altezza della neve sul Säntis è rimasta stabilmente al di sopra della media, fin dall'inizio di novembre: il record di quest'anno è di 6,10 metri, misurato il 16 marzo. In base alle previsioni meteorologiche la quantità potrebbe però aumentare ancora e raggiungere un nuovo primato, sottolineano gli esperti di SRF Meteo.