Centinaia di giovani in piazza, 7 fermi
Ieri sera 300 studenti si sono radunati in centro a Sion per festeggiare l’inizio delle vacanze pasquali. La Polizia è dovuta intervenire per disperdere la folla ed è stata presa di mira da oggetti
di ls
Centinaia di giovani in piazza, 7 fermi
Screenshot video da Le Nouvelliste

Nonostante l’attuale situazione pandemica, circa 300 studenti si sono riuniti ieri sera presso la Place de la Planta in centro a Sion per festeggiare l’inizio delle vacanze di Pasqua. In un primo momento la Polizia è intervenuta per far rispettare il limite massimo di 15 persone per gruppo, consentendo così un migliore rispetto delle distanze sanitarie. Alla fine le forze dell’ordine sono dovute passare all’azione per disperdere il raduno non autorizzato.

Alcune persone hanno approfittato della situazione, tentando di creare disordine, ha indicato la polizia cantonale in una nota odierna. A fine serata sette persone sono state fermate per aver lanciato oggetti in direzione della Polizia e sono state denunciate. Non si registrano per contro feriti o danni materiali.

Secondo quanto riferisce il quotidiano Le Nouvelliste, alla base del raduno vi sarebbe un curioso aneddotto. Uno studente avrebbe promesso di farsi tatuare il castello di Tourbillon e la basilica di Valère sulle natiche se giovedì 300 persone si fossero riunite per fare l’aperitivo nel giardino pubblico del capoluogo vallesano.

  • 1