Lavoro
Aumenta la percentuale di donne? Gli uomini abbandonano la professione
© Shutterstock
© Shutterstock
15 giorni fa
Uno studio mostra che gli uomini hanno il doppio delle probabilità di abbandonare una professione che si sta femminilizzando.

Gli uomini abbandonano le professioni quando la percentuale di donne diventa troppo alta. Lo dimostra un nuovo studio dell'Università di Zurigo. Questo potrebbe spiegare l'esistenza di professioni tipicamente maschili e femminili. Grazie a queste nuove scoperte, l'ipotesi che donne e uomini scelgano professioni differenti a causa di competenze e interessi diversi verrebbe messa in discussione, afferma lo studio recentemente pubblicato sulla rivista "Social Networks".

Cosa dice l’analisi

Lo studio ha messo a confronto due professioni che differiscono solo per il fatto che la percentuale di donne è del 25% in una professione e del 75% nell'altra. "L'analisi mostra che gli uomini hanno il doppio delle probabilità di abbandonare una professione che si sta femminilizzando", ha spiegato l'autore della ricerca, Per Block, citato in un comunicato dell'Università di Zurigo. Questa circostanza spiega anche perché alcune professioni cambiano la loro composizione di genere nel tempo. Ad esempio, quella dell'insegnante di scuola primaria era una professione dominata dagli uomini, ma oggi è svolta prevalentemente da donne. Inoltre, può spiegare come si verifichino specializzazioni di genere all'interno delle professioni: ad esempio, gli uomini tendono a lavorare in radiologia e le donne in dermatologia.

La descrizione delle professioni si adatta al genere dominante

I risultati indicano che l'esistenza di "occupazioni femminili e maschili" tipiche non è la conseguenza di certe caratteristiche occupazionali, ma la causa di esse. La descrizione delle professioni inoltre si adatterebbe al genere predominante. "La professione infermieristica tende a essere descritta con attributi stereotipati femminili: sociale, empatica, assistenziale. Se la maggior parte dei lavoratori fossero uomini, potremmo percepire la professione in modo diverso, ad esempio come responsabile, assertiva o fisicamente impegnativa", spiega Block. I dati empirici dello studio provengono dal Regno Unito. Lo studio ha testato la teoria con l'aiuto di nuovi metodi sulle reti di ricerca.

I tag di questo articolo