Svizzera
Abusi finanziari sugli over55, massiccio aumento dell'entità dei danni
© CdT/Archivio
© CdT/Archivio
Keystone-ats
5 mesi fa
In cinque anni l'ammontare dei danni è aumentato di 275 milioni. Il direttore di Pro Senectute Svizzera: "Le misure di prevenzione funzionano, ma devono essere ulteriormente adattate alla realtà".

Da 400 a 675 milioni di franchi, quasi il 69% in più. Di tanto è cresciuto in cinque anni, dal 2018 al 2023, l'ammontare dei danni alle persone over55 per quanto concerne gli abusi finanziari. È quanto mostra l'ultima indagine sul tema pubblicata da Pro Senectute Svizzera. "Sorprendente" -scrive l'Associazione- "è anche la frequenza con cui le persone anziane vengono a contatto con attività criminali: negli ultimi cinque anni, quasi quattro persone su cinque (esattamente il 78,2%) hanno subito un tentativo di frode. Mentre la maggior parte delle persone colpite è stata in grado di riconoscere in quanto tali i tentativi di frode, poco meno del 20% degli intervistati è caduto nel tranello".

Il motore della digitalizzazione

Dall'analisi dei dati emerge "che la pandemia potrebbe aver contribuito ad aumentare l'entità dei danni. Infatti, promuovendo la digitalizzazione si sono create nuove opportunità per attività criminali. Così, ad esempio, i tentativi di arricchirsi attraverso la criminalità informatica sono quasi raddoppiati negli ultimi cinque anni, raggiungendo un totale pari al 52,3% delle persone intervistate. Anche il numero delle vittime è salito, per quanto non nella stessa misura (6,9% contro 4,2% nel 2018)".

La prevenzione deve adattarsi meglio alla realtà

"Tra i reati effettivamente commessi e la relativa percezione pubblica vi è una certa discrepanza. Negli ultimi tempi, ad esempio, i media parlano molto di espedienti come il trucco del finto nipote o del finto poliziotto. Di gran lunga più elevati, tuttavia, sono i danni risultanti da reati legati alla dipendenza da professionisti o persone vicine".Per Alain Huber, direttore di Pro Senectute Svizzera, "gli attuali dati sugli abusi finanziari mostrano un preoccupante aumento dell'entità stimata dei danni. Le misure di prevenzione funzionano, ma devono essere ulteriormente adattate alla realtà".

Lo studio

Lo studio rappresentativo è stato realizzato nell'estate 2023 per conto di Pro Senectute Svizzera dall'Institut de lutte contre la criminalité économique della Scuola universitaria di Neuchâtel (ILCE). In precedenza, 1216 persone provenienti da tutta la Svizzera avevano risposto a un questionario con un totale di 55 domande.