CANOTTAGGIO
Vento galeotto protagonista a Mulhouse
Americo Bottani
20 giorni fa
Le raffiche hanno condizionato i risultati. Hanno partecipato una quindicina di atleti ticinesi. Leonardo Salerno del Club Canottieri Lugano terzo nel singolo U23

È successo di tutto in occasione del terzo test sulla lunga distanza, andato in scena quest’oggi a Mulhouse, nel tratto alsaziano del Reno, promosso da Swiss Rowing. Complice il vento che è soffiato gagliardo lungo l’intero tracciato ha non poco condizionato i risultati che, evidentemente, vanno presi con le pinze. Lo stesso dicasi per la percentuale di rendimento, ben lontana dagli standard abituali (oltre l’80%). È successo di tutto, collisioni e rovesciamenti, soprattutto nelle categorie giovanili (U17) contemplate nel programma “Futuro”. C’è da chiedersi come mai la dirigenza di Swiss Rowing non tenga in considerazione il tracciato ticinese a sud del ponte-diga di Melide, molto riparato dai venti, dove, tra due settimane andrà in scena la prima regata nazionale, sia per i test sulla lunga distanza che per i trials che, in questi ultimi anni vengono disputati al di fuori dei confini nazionali, sul lago varesino di Corgeno.

Questo testo terzo test, aperto alle categorie U23, U19 e U17 (Futuro) ha visto la partecipazione una quindicina di atleti ticinesi.

Nel singolo U23 maschile, Leonardo Salerno  ha chiuso al terzo rango con un crono di 25’19”45 . Il portacolori del Club Canottieri Lugano è stato preceduto da due atleti del RC Berna: Nicolas Berger e Luis Suero Santana Shemall.  Leonardo Salerno e Nicolas Berger, sono pure scesi in acqua nel doppio sotto il cappello “federale”, terminando la prova in seconda posizione in 23’55”88.

Sempre nel contesto U23 Maria Rosa Wicki (Lugano) e la zurighese Katarina McMahon (sponda Belvoir), si sono cimentate per la prima volta nel due senza e due prove distinte. La prima, a livello di club, portata a termine in 26’38”92, la seconda sotto il cappello di Swiss Rowing,  in 27’38”19. Considerate le difficili condizioni meteo, difficile trarre delle conclusioni.

 Nel singolo U19, 58 atleti al via, 6° rango per Sebastiano Wicki (Luganpo) in 27’12”61, seguito da Francesco Elia (Ceresio) in 27’15”45.  18° rango per Joël Antonietti (SCCM) e 36° per l’altro luganese David Roy in 30’01”96. In campo femminile, Soley Rusca (Lugano) ha chiuso al 9° rango in 32’14”65. Al 20° troviamo la compagna di società Giorgia Zanolini in 34’17”28.

 Nella categoria “Futuro”  (U17), 4° rango per il doppio luganese di Mauro Jadavji e Andrea Bergamin in 17’55”53. Fra le ragazze, 9° rango per Elena Mauriello e Frida Thurnheer (Lugano), in 20’59”72. Nel singolo, si è gareggiato sui 2000 metri, causa il forte vento, Anna Cincinelli (Lugano ha portato a termine la prova in 10’15”19, seguita, la 7° rango da Julienne Major (SCCM) in 10’35”28.