Ticinesi in evidenza ai trials di Corgeno
Lo scorso fine settimana Swiss Rowing ha organizzato i trials e i ticinesi in gara si sono distinti
di Americo Bottani
Ticinesi in evidenza ai trials di Corgeno

I trials di Corgeno, promossi da Swiss Rowing andati in scena lo scorso fine settimana riservati alle categorie U19 e U23, hanno dato risposte chiare allo staff tecnico federale in vista della nuova stagione agonistica che, purtroppo, come lo scorso anno, sarà “orfana” di alcune importanti regate nazionali. Penso a Lauerz e a Sarnen.

Cinque i ticinesi in gara. Leonardo Salerno del Club Canottieri Lugano è stato il migliore in assoluto nella categoria U19. Già vincitore degli Swiss Indoors a inizio marzo, il luganese si è dimostrato il più veloce anche sull’acqua. È sceso in acqua anche nel doppio e nel 4 di coppia unitamente a David Widmer (già compagno dell’altro luganese Neel Bianchi due anni or sono agli Europei juniori di Essen e alla Coppa della gioventù di Corgeno), Gian Luca Egli (SC Stansstad) e Ondrej Zedka (Lausanne Sports).

Nella categoria Luis Schulte della “Ceresio” ha confermato il suo eccezionale stato di forma già dimostrato nei precedenti test federali, dimostrando di non aver problemi anche nella sua nuova categoria. Nella giornata di sabato è sceso in acqua inserito in un quattro, successivamente nel due senza in compagnia di Bojan Reuffurth del SC Zugo. A detta del direttore di Swiss Rowing, Christian Stofer dovrebbe essere questa la barca che rappresenterà quest’anno i colori rossocrociati in campo internazionale.

Gli impegni universitari (fisica) non hanno consentito una preparazione ottimale per gli altri due luganesi: Filippo Ammirati e Chiara Cantoni. Per entrambi si prospetta una stagione con ambizioni più modeste. La Cantoni tuttavia potrebbe proseguire il cammino nuovamente in compagnia dell’argoviese Olivia Nacht.

A Corgeno avevamo in gara anche la bernese Aurelia-Maxima Janzen, campionessa nazionale 2020 nella categoria U19. La ragazza, già da un paio d’anni fa parte della Scuola Canottaggio Caslano Malcantone (SCCM). “Al club della capitale – ci conferma il presidente del sodalizio remiero malcantonese, Carlo De Vittori – era praticamente solo ospite, remando in modo indipendente sul Wohlensee, facendo però da noi tutti i campi di allenamento. È una ragazza molto appassionata dello sport; si allena con molto entusiasmo e umiltà. Sa credere in chi la allena e desidera migliorarsi costantemente; in questo senso l’opportunità di partecipare a gare internazionali dove la concorrenza è molto elevata è per lei un grande stimolo. La vedremo sicuramente in gara ai prossimi mondiali U19 in Bulgaria e agli europei di Monaco”.

  • 1