Sport
Markus Granlund sbarca alla Cornèr Arena
Immagine Hockey Club Lugano
Immagine Hockey Club Lugano
un mese fa
Il finlandese ha firmato un contratto valido per le prossime due stagioni. Con la sua Nazionale ha conquistato la medaglia d’oro alle recenti Olimpiadi di Pechino

La Finlandia è decisamente il paese di riferimento per il mercato dell’Hockey Club Lugano in vista della stagione 2022/2023. Dopo l’ingaggio del portiere Mikko Koskinen e del difensore Oliwer Kaski, la società bianconera ha siglato in questi giorni un contratto valido per le prossime due stagioni con l’attaccante finlandese Markus Granlund, campione olimpico in carica. Granlund va così a completare il sestetto di giocatori stranieri a disposizione di Chris McSorley, composto, oltre che dai tre finlandesi, dallo statunitense Mark Arcobello e dai canadesi Daniel Carr e Troy Josephs.

Alcune informazioni
Nato il 16 aprile 1993 e formatosi a Oulu, nel nord della Finlandia, Granlund, centro-ala “left” (180 cm. x 85 kg), si è imposto all’attenzione tra il 2009 e il 2013, quando ha disputato due Mondiali U18 (conquistando una medaglia di bronzo) e due Mondiali U20 con la Nazionale del suo paese, e poi, non ancora ventenne, due stagioni complete nella SM-Liiga, con un bottino di 25 gol e 39 assist in 99 partite con l’Hifk Helsinki.

L’esperienza americana...
Draftato al secondo turno nel 2011 dai Calgary Flames, Granlund ha proseguito la sua carriera in Nordamerica dove, tra il 2013 e il 2020, ha giocato 338 partite in Nhl (102 punti, 58 reti e 44 assist) con tre franchigie dell’ovest del Canada: i Calgary Flames, i Vancouver Canucks e gli Edmonton Oilers. Vanta inoltre 109 incontri in Ahl (92 punti, 47 reti e 45 assist) con le maglie degli Abbotsford Heat, degli Adirondack Flames, degli Stockton Heat e dei Bakersfield Condors.

...e quella europea
Chiusa l’esperienza nordamericana con l’inizio della pandemia di coronavirus, Granlund è stato nelle ultime due stagioni tra i protagonisti della Khl, campionato che ha lasciato alla vigilia degli ultimi playoff a causa della guerra in Ucraina, non prima di aver collezionato 91 punti in 91 partite (31 reti e 60 assist) con i colori del Salavat Yulaev Ufa.

“Ci aspettiamo che assuma un ruolo importante”
Sul nuovo arrivo si è espresso il GM del Lugano Hnat Domenichelli. “Markus è un attaccante di qualità in grado di giocare sia al centro sia all’ala. Ci aspettiamo da lui che assuma un ruolo importante all’interno della squadra nei prossimi due campionati. Non vediamo l’ora di accoglierlo a Lugano per la nuova stagione”, ha detto Domeichelli.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata