Marchesano punisce uno sfortunato Lugano
L’ex trequartista granata ha siglato il gol-partita con un colpo di testa dopo il palo di Yao e la traversa di Sabbatini
di Roberto Quadri
Marchesano punisce uno sfortunato Lugano
Marchesano punisce uno sfortunato Lugano
Il portiere dello Zurigo Brecher blocca a terra il colpo di testa di Yao al 14’.
Marchesano punisce uno sfortunato Lugano
Il doppio tentativo di Tosin sventato provvidenzialmente da Baumann al 55’.
Marchesano punisce uno sfortunato Lugano
La clamorosa traversa colpita da capitan Sabbatini al 66’.
Marchesano punisce uno sfortunato Lugano
IL clamoroso palo colto da Yao al 27’ del primo tempo.

Il Lugano non è riuscito ad allungare ultriormente la propria striscia positiva di risultati che durava da quattro partite perdendo in trasferta contro lo Zurigo, reduce dalla clamorosa vittoria per 4-0 sul campo del leader della classifica San Gallo.

A decidere la sfida del Letzigrund ci ha pensato l’ex granata Antonio Marchesano, che al 73’ ha fatto secco l’incolpevole Baumann con un colpo di testa, che ha mandato la sfera ad incocciare sulla faccia interna del palo destro prima di finire la propria corsa in fondo al sacco con Selasi fermo in mezzo all’area piccola.

Una rete, che era nell’aria in quel momento della contesa, ma al quale i bianconeri avrebbero anche potuto rimediare se Holender, subentrato una decina di minuti prima all’impalpabile Janga, non avesse fallito un clamorosa opportunità, calciando fiaccamente su Brecher da una decina di metri dopo aver letteralmente saltato Rüegg con un delizioso tocco a palombella.

In precedenza, nel primo tempo (28’, palo) con Yao e nel secondo tempo con capitan Sabbatini (66’, traversa), la squadra di Jacobacci aveva colto a due riprese i ferri della porta zurighese. E nel finale di gara, Maric, imitando Holender, non è riuscito ad imprimere la necessaria forza alla conclusione scagliata contro Brecher graziando così il portiere zurighese.

Tabellino

Zurigo-Lugano 1-0 (0-0)

Reti: 73’ Marchesano 1:0.

Zurigo (4-2-3-1): Brecher; Rüegg, Pelae Cardoso, Omeragic (80’ M. Kryeziu), Kempter; Sohm (81’ H. Kryeziu), Janjicic; Tosin (92’ Domgjoni), Marchesano (81’ Koide), Schönbächler; Kramer (60’ Winter).

Lugano (3-1-4-2): Baumann; Kecskés, Maric, Daprelà; Selasi (78’ Lungoyi); Lavanchy, Lovric (90’ Covilo), Sabbatini, Yao (90’ Jefferson); Janga (78’ Holender), Gerndt (67’ Bottani).

Note: Stadion Letzigrund. 1.000 spettatori. Arbitro: Jaccottet. Zurigo privo di Kololli (squalificato) e Mahi (infortunato); Lugano senza Obexer, Sulmoni, Custodio, Macek, Rodriguez (tutti infortunati). Ammoniti: 16’ Kramer, 26’ Janga, 94’ Jefferson. Pali: 28’ Yao, 66’ Sabbatini (traversa).

Risultati della 26ma giornata di Super League: Basilea-Sion 2-0, San Gallo-Thun 3-2, Zurigo-Lugano 1-0, Lucerna-Servette 2-2, Young Boys-Neuchâtel Xamax 6-0.

Classifica di Super League: 1. Young Boys 26/51 (+21), 2. San Gallo 26/51 (+18), 3. Basilea 26/46, 4. Servette 26/40, 5. Zurigo 26/38, 6. Lucerna 26/35, 7. Lugano 26/30, 8. Sion 26/24, 9. Neuchâtel Xamax 26/22 (-19), 10. Thun 26/22 (-24).

  • 1