Il Canada è campione del mondo
La rete di Paul all’overtime permette ai nordamericani di imporsi 3-2 contro la Finlandia
di Thomas Schürch
Il Canada è campione del mondo
Foto Shutterstock

Il Canada conquista il ventisettesimo titolo mondiale della sua storia. La selezione della foglia d’acero, due volte in svantaggio, supera 3-2 la Finlandia ai supplementari e si laurea campione del mondo.

Finlandia in vantaggio
Malgrado una buona entrata in materia del Canada, sono i finlandesi a crearsi le occasioni migliori, favoriti dalla possibilità di giostrare per tre volte in powerplay. E proprio allo scadere di una superiorità numerica la squadra di Jalonen si porta in vantaggio: Kaski pesca Ruohomaa, lasciato solo nello slot, e l’attaccante supera con freddezza Kuemper. Ci provano poi Maatta da una parte e Pirri dall’altra, ma il risultato non cambia e le due squadre vanno alla prima pausa sul parziale di 1-0 in favore della Finlandia.

Ristabilita la parità
Il Canada inizia il periodo centrale a spron battutto e colpisce un ferro con Comtois. Lo stesso attaccante dei Ducks realizza il gol del pareggio al 24’30’’, in powerplay, ribadendo in rete un disco respinto dal palo. La compagine del Nord Europa reagisce e sono Maenalanen e Komtiola a rendersi pericolosi. I canadesi riescono quindi a portarsi in vantaggio, ma gli arbitri, dopo aver visionato il video, annullano la rete per una situazione di fuorigioco. Il secondo periodo si chiude così sull’1-1.

Persiste l’equilibrio
Nella terza frazione i nordamericani sfiorano il gol su un errore di Olkinuora, ma sul ribaltamento di fronte sono i finlandesi ad andare a segno con Lindbohm. Gli uomini di Jalonen approfittano del momento positivo per continuare a mettere sotto pressione la difesa avversaria. La selezione della foglia d’acero però non cede e sfrutta una situazione di cinque contro quattro per siglare il 2-2 al 52’37’’. Il marcatore è Henrique, smarcato da un brillante assist di Comtois. Il nuovo parziale resiste fino al sessantesimo e la partita prosegue dunque all’overtime.

Ai supplementari ci pensa quindi Paul, al 66’26’’, a realizzare la rete che permette al Canada di imporsi 3-2 e di conquistare il ventisettesimo titolo mondiale della sua storia.


Tabellino:

Finlandia-Canada 2-3 ds (1-0) (0-1) (1-1) (0-1)
Reti
09’57’’ Ruohomaa (Kaski) 1-0; 24’30’’ Comtois (Brown, Walker, in 5 c. 4) 1-1; 45’27’’ Lindbohm (Nousiainen, Ruohomaa) 2-1; 52’37’’ Henrique (Comtois, Brown, in 5 c. 4) 2-2; 66’26’’ Paul (Brown) 2-3
Arbitri:
Frano e Romasko (Lazarev e Shalagin)
Penalità:
3x2’ contro Finlandia; 3x2’ e 2’+10’ (Danforth) e 2’+10’ (Walker) contro Canada
Finlandia:
Olkinuora; Koivisto, Sund; Kaski, Maatta; Pokka, Ohtamaa; Nousiainen, Lindbohm; Anttila, Bjorninen, Maenalanen; Ojamaki, Lundell, Ruotsalainen; Pakarinen, Kontiola, Innala; Sallinen, Ruohomaa, Turunen; Allenatore: Jalonen
Canada:
Kuemper; Walker, Ferraro; Stecher, Power; Bernard-Docker, Beaudin; Schneider; Brown, Henrique, Mangiapane; Bunting, Vilardi, Comtois; Pirri, Danforth, Paul; Anderson-Dolan, Hagel, Perfetti; Foudy; Allenatore: Gallant

  • 1