Gli Eisbären complicano il percorso del Lugano
Sconfitti 6-3 a Berlino, i bianconeri occupano ora il terzo posto del Gruppo E
di Thomas Schürch
Gli Eisbären complicano il percorso del Lugano
Serata difficile per Arcobello e compagni/ © CdT/Gabriele Putzu

Serata amara per il Lugano. Impegnati in trasferta contro gli Eisbären Berlin nella sfida valida per la quinta giornata del Gruppo E di Champions, i sottocenerini vengono battuti 6-3. Per poter accedere al turno successivo, Arcobello e compagni dovranno vincere l’ultima partita del girone, in programma mercoledì 13 ottobre alla Cornèr Arena.

In rete Bertaggia
Sono gli Eisbären a rendersi pericolosi per primi, con Clark che impegna Fatton da distanza ravvicinata. I padroni di casa beneficiano poi di una superiorità numerica, ma il ‘box’ ticinese resiste senza troppi problemi. E una volta tornati a cinque contro cinque, sono proprio gli ospiti a portarsi in vantaggio: Thürkauf e Bertaggia si sganciano in contropiede e l’attaccante ticinese supera Ancicka.

Uno-due tedesco
La reazione degli Orsi di Berlino è immediata e Fatton è costretto a intervenire nuovamente. Dopo un powerplay non sfruttato dal Lugano, i tedeschi trovano l’1-1 al 13’51’’ grazie a Després, il cui tiro rasoghiaccio passa in mezzo ai gambali dell’estremo difensore bianconero e termina in fondo al sacco. Trascorrono 02’24’’ e la compagine di Aubin opera il sorpasso: Boychuk mette il disco nello slot e Morini lo devia involontariamente nella propria porta. Dopo venti minuti il parziale è dunque di 2-1.

I padroni di casa allungano
In avvio di periodo centrale la compagine teutonica continua a farsi preferire e le reti di Pföderl, a segno al 24’07’’ con un bel diagonale, e di Byron al 27’46’’ consentono ai tedeschi di portarsi sul 4-1. McSorley decide a questo punto di inserire Fadani al posto di Fatton; superata la boa di metà partita, i sottocenerini provano a riaprire il confronto e sfruttano una situazione di cinque contro quattro per accorciare le distanze. Il marcatore è Thürkauf, che devia alle spalle di Ancicka una conclusione di Alatalo. I bianconeri insistono, ma nel finale di frazione ci pensa Byron a firmare il punto del 5-2 in powerplay.

Nell’ultimo periodo i gol di Veilleux da una parte e di Thürkauf dall’altra sanciscono il definitivo 6-3 finale.

Tabellino:

Eisbären Berlin-HC Lugano 6-3 (2-1) (3-1) (1-1)
Reti:
06’28’’ Bertaggia (Thürkauf, Stoffel) 0-1; 13’51’’ Després (Noebels, Byron) 1-1; 16’15’’ Boychuk (Zengerle) 2-1; 24’07’’ Pföderl (Noebels) 3-1; 27’46’’ Byron (Jensen, Pföderl) 4-1; 33’41’’ Thürkauf (Alatalo, Arcobello, in 5 c. 4) 4-2; 37’46’’ Byron (J. Müller, Veilleux, in 5 c. 4) 5-2; 43’34’’ Veilleux (Rossmy, Wiederer) 6-2; 56’17’’ Thürkauf (Bertaggia, Alatalo) 6-3
Arbitri:
Schrader e Kopitz
Penalità: 3x2’ contro Eisbären; 2x2’ contro Lugano
Eibären Berlin: Ancicka; Ellis, J. Müller; Wissmann, Jensen; Després, Mik; Geibel; Pföderl, Byron, Noebels; Fiore, Boychuk, White; Clark, Streu, Tuomie; Rossmy, Wiederer, Veilleux; Zengerle; Allenatore: Aubin
Lugano: Fatton (Fadani dal 27’46’’); Nodari, M. Müller; Alatalo, Guerra; Chiesa, Wolf; Fazzini, Arcobello (C), Carr; Bertaggia, Thürkauf, Stoffel; Boedker, Tschumi, Morini; Traber, Walker, Haussener; Vedova; Allenatore: McSorley

L’altro risultato del Gruppo E:
Skelleftea AIK-Tappara Tampere 6-1

Classifica Gruppo E:
1. Tappara Tampere 5/10; 2. Skelleftea AIK 5/9; 3. Lugano 5/7; 4. Eisbären Berlin 5/4

  • 1