Sport
Canottaggio: a Varese in palio i titoli mondiali U19 e U23
19 giorni fa
C’è un po’ di Ticino nella selezione elvetica. Al via domani i campionati che vedono 1’452 atleti di 61 nazioni

Prendono il via nel tardo pomeriggio di domani sul lago di Varese i campionati del mondo U19 e U23 che vedono al via ben 1452 atleti (674 U19, 778 U23) in rappresentanza di 61 nazioni. 22 le classi contemplate nel programma. Ricordiamo che la competizione è nata nel 1976 come “Match dei Senior”, successivamente modificata in “Coppa delle nazioni” per poi assumere la definizione attuale di “Campionato mondiale U23” nel 2005.

La Svizzera è presente a questo appuntamento iridato con 9 equipaggi nella categoria U23, 6 negli U19.

A Varese possiamo contare sulla presenza di tre atleti appartenenti a società ticinesi: Olivia Negrinotti della Canottieri Ceresio sarà al via nel doppio U23 in compagnia di Thalia Ahumada del Forward Rowing Club Morges. Nel singolo i colori rossocrociati sono rappresentati da Aurelia-Maxima Janzen della SCCM, medaglia d’argento lo scorso anno a Racice (Cechia). Negli U19, Leonardo Salerno del Club Canottieri Lugano, recente vincitore del titolo nazionale, sarà al via nel quattro di coppia in compagnia di Gian Luca Egli e Alexander Bannwart del Seeclub Stansstad e da Nicolas Berger del Rowing Club Berna.

Nel singolo U23 avremo in gara ben 27 atleti. Il bulgaro Emil Neykov, campione uscente, cercherà di difendere il titolo conquistato lo scorso anno in Cechia. Dovrà prestare molta attenzione al britannico Callum Dixon, reduce dal quarto rango ottenuto in Coppa del mondo e allo statunitense Isaiah Harrison, medaglia di bronzo agli ultimi campionati del mondo juniori e detentore del titolo iridato indoor. La Svizzera è presente con Bojan Reuffurth del Seeclub Zugo.

In campo femminile, sempre nella barca “corta”, sono 24 le nazioni rappresentate. Favorita d’obbligo la tedesca Alexandra Föster, già campionessa mondiale juniori nel 2019 e 2020 e vincitrice quest’anno della terza regata di Coppa del mondo di Lucerna. Tra le pretendenti al podio citeremo l’atleta della Scuola Canottaggio Caslano Malcantone (SCCM), campionessa mondiale U19 e, come già detto, medaglia d’argento lo scorso anno. Da tenere d’occhio alla ceca Anna Santruckova e alla turca Elis Osbay.

La Svizzera può giocare un ruolo di primo piano in entrambe le categorie. Negli U23, tra i possibili candidati al podio possiamo annoverare i singolisti “leggeri” Aline Schwyzer del RC Thalwil in campo femminile e Gian Struzina Del SC Zugo in quello maschile.

Le finali per la categoria U23 sono previste nel pomeriggio di sabato, domenica, a partire dalle 11.45, per gli U19.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata