Cancellato il visto di Djokovic
Questa la decisione del ministro dell’immigrazione australiano Alex Hawke. I legali del serbo starebbero preparando un ricorso
Redazione
Cancellato il visto di Djokovic
Foto Shutterstock

Il ministro dell’immigrazione Alex Hawke ha cancellato il visto di ingresso in Australia di Novak Djokovic. Lo riferisce il portale australiano The Age. Gli avvocati del tennista starebbero preparando un ricorso. Nel caso in cui la decisione non dovesse cambiare, il serbo verrà immediatamente espulso.

Stando sempre ai media australiani, Hawke avrebbe optato per questa decisione per ragioni di salute, buon ordine e sulla base dell’interesse pubblico.

Hawke ha affermato di essersi basato sulle informazioni fornitegli dal Dipartimento degli affari interni, dall’Australian Border Force e dallo stesso Djokovic. “Il governo Morrison è fermamente impegnato a proteggere i confini dell’Australia, in particolare in relazione alla pandemia di Covid-19”, ha ricordato il ministro.

Se Djokovic non si appellerà con successo alla decisione, gli sarà vietato di ottenere un altro visto per tre anni. Su questo, aspetto, tuttavia, vi sono delle possibili deroghe.

  • 1