Stagione cancellata se non si riprende entro giugno
L’ASF ha deciso di aspettare il Consiglio federale ma se entro il 31 maggio non ci sarà un’apertura per l’attività agonistica il campionato sarà cancellato
di MMINO
Stagione cancellata se non si riprende entro giugno

Il Comitato centrale della ASF a margine della conferenza stampa di mercoledì del Consiglio federale ha discusso come procedere con la continuazione dell’attività agonistica di quelle categorie e leghe che attualmente non possono giocare in campionato ma che si possono allenare. Se entro il 31 maggio le misure relative al coronavirus del Consiglio Federale saranno allentate nel senso che gli allenamenti e le partite agonistiche (cioè con contatto fisico e senza mascherina) potranno essere svolti anche nelle categorie/leghe interessate, la stagione sarà ripresa anche in queste categorie dopo un breve periodo di preparazione ma se, da parte di Berna non ci sarà tale apertura la stagione in corso verrà interrotta e cancellata.

Nel caso in cui il Consiglio decidesse di permettere al calcio regionale di riprendere la stagione durerà al massimo fino al 4 luglio 2021 e le date esatte di inizio e fine stagione saranno definite dall’organizzazione responsabile delle singole competizioni. L’obiettivo in caso di ripresa è quello di completare almeno la metà dei turni regolari (se necessario in un formato abbreviato o adattato) in modo che la stagione possa essere valutata anche in queste categorie/leghe in applicazione dell’art. 8bis del regolamento della competizione, in modo che vengano de finiti campioni e vincitori di Coppa, nonché squadre promosse e retrocesse.

  • 1