Hockey
Ancora overtime e ancora successo per il Lugano: fa tutto Carr
©Gabriele Putzu
Redazione
un mese fa
Il Lugano strappa la seconda vittoria consecutiva all'overtime nella serie contro il Friborgo. È decisiva la tripletta di Daniel Carr.

Lugano – Friborgo 3-2 (2-1/0-0/0-1/1-0): 06’42 Carr (L), 13’24 Carr (L), 17’50 Borgman (F), 50'43 Gunderson (F), Carr (L)

Primo tempo

Il Friborgo parte forte, ma Schlegel e compagni sono attenti e bloccano tutte le iniziative burgunde. Al 3’ il Lugano ha la prima opportunità della partita in superiorità numerica, ma il powerplay bianconero non mostra spunti interessanti. Al 7’ il Lugano si porta in vantaggio con un colpo al volo di Carr che sorprende Berra sul primo palo: 1-0. All’8’ Il Friborgo sfiora il gol in shorthand, ma Schlegel scalda i suoi guantoni e nega la rete ad un De la Rose non ostacolato. All’11’ Schlegel si supera nuovamente salvando il minimo vantaggio dopo una conclusione ravvicinata di Etter. È il Lugano a rendersi più pericoloso in questa prima parte di confronto, mentre il Friborgo riparte soprattutto in contropiede. Al 13’ gli uomini di Gianinazzi raddoppiano ancora grazie a Carr che sfrutta il traffico davanti a Berra e riesce a infilarlo da distanza ravvicinata. Al 18’ Borgman accorcia le distanze per i burgundi in controtendenza: lo svedese insacca dopo un doppio tentativo.

Secondo tempo

Nei primi minuti del periodo centrale le due squadre lottano sul ghiaccio senza creare grosse occasioni. Al 6’ il Friborgo va vicino alla rete del pareggio con Jecker che tutto solo dallo slot spara sull’estremo difensore bianconero. All’8’ i dragoni riescono a spingere il disco in rete dopo un parapiglia davanti alla gabbia difesa da Schlegel: il portiere zurighese non trattiene il puck e Bertschy sfrutta l’indecisione insaccando il 2-2. Lo staff bianconero chiama il challenge e gli arbitri annullano la rete per una bastonata dell’attaccante friborghese su Schlegel. Al 14’, dopo un forcing prolungato dei burgundi, DiDomenico arriva alla conclusione non ostacolato, ma Schlegel dice no. Poco lo stesso DiDomenico e Wolf si lasciano andare ad una breve bagarre risolta con un 2+2 al friborghese e due minuti sulle spalle dell’austriaco.

Terzo tempo

Il Friborgo riprende da dove aveva finito macinando gioco soprattutto per quel che riguarda il possesso del disco. Al 5’, in powerplay, Carr sfiora la tripletta personale, ma il palo nega la rete al canadese. Attorno al 10’ una serie di penalità permette al Friborgo di giocare per circa un minuto in 5c3 e appena Andersson rientra dalla panchina dei cattivi, i burgundi trovano la via del gol. Gunderson prende la mira dalla linea blu e con una sassata infila Schlegel: 2-2. Al 15’ Kempe ci prova in due circostanze da distanza ravvicinata, ma Berra riesce a deviare in entrambi i casi. Squilla la terza sirena e il match finirà per la seconda volta consecutiva all’overtime.

Overtime

In apertura di overtime il Lugano gioca per due minuti con l'uomo in più e Carr concretizza immediatamente regalando al Lugano la seconda vittoria consecutiva all'overtime. La serie ora è in perfetta parità: 2-2.

I tag di questo articolo