Omar Wicht
Poliziotti stranieri anche in Ticino?
Redazione
10 mesi fa
Il presente contributo è l’opinione personale di chi lo ha redatto e non impegna la linea editoriale di Ticinonews.ch. I contributi vengono pubblicati in ordine di ricezione. La redazione si riserva la facoltà di non pubblicare un contenuto o di rimuoverlo in un secondo tempo. In particolare, non verranno pubblicati testi anonimi, incomprensibili o giudicati lesivi. I contributi sono da inviare a [email protected] con tutti i dati che permettano anche l’eventuale verifica dell’attendibilità.

Il Canton Grigioni, ha di recente adeguato le procedure per gli aspiranti agenti, ovvero in futuro potranno partecipare anche le persone con il permesso C. Su questo tema, si sta accendendo il dibattito anche in Ticino, onde vagliare l’ipotesi di introdurre questo requisito. Io sono contrario, potremmo creare un pericoloso precedente, magari questo eventuale “rilassamento” delle istituzioni, potrebbe portare gli stranieri un domani anche al diritto di voto e magari essere eletti nei legislativi e magari anche negli esecutivi. A Lugano, l’anno scorso feci un’interrogazione e mi risposero che a livello comunale, tutti gli agenti sono in possesso del passaporto rossocrociato. È una questione di principio, spero che a livello cantonale, non si lascino “traviare” dai buonisti di sinistra. Per essere agente di polizia, è fondamentale essere Svizzeri, ed essere ligi e fedeli alla costituzione.

I tag di questo articolo