Omar Wicht - Permessi G: governo ticinese, lavorate per i ticinesi
Omar Wicht - Permessi G: governo ticinese, lavorate per i ticinesi
  • 1
    Regolamento sezione ospiti
    Il presente contributo è l’opinione personale di chi lo ha redatto e non impegna la linea editoriale di Ticinonews.ch. I contributi vengono pubblicati in ordine di ricezione e la redazione cerca di offrire a tutti la medesima visibilità in homepage. La redazione si riserva la facoltà (non sindacabile) di non pubblicare un contenuto o di rimuoverlo in un secondo tempo. In particolare, non verranno pubblicati testi anonimi, incomprensibili o giudicati lesivi. I contributi sono da inviare a [email protected]inonews.ch con tutti i dati che permettano anche l’eventuale verifica dell’attendibilità.

Prendo spunto dal atto parlamentare, della collega gran consigliera, Sabrina Aldi, sul blocco dei permessi G. Da circa 1 anno e mezzo o forse più e’ fermo nei cassetti dei lavori parlamentari, come cittadini non abbiamo ancora avuto una risposta di come il nostro Governo Cantonale intenda “muoversi”.

E’ più che legittimo che il popolo sovrano abbia delle risposte, con delle tempistiche celeri, soprattutto per questo tema delicato! Sappiamo benissimo tutti che il frontalierato e’ un tema molto complesso, i frontalieri servono su questo non c’è dubbio, in alcuni settori sono indispensabili, anche se, secondo il mio modesto parere, nessuno e’ indispensabile, morto un papa, se ne fa un altro.

Quello che chiede la collega e che ci chiediamo un po’ tutti noi cittadini, e’ la strategia che intende attuare il governo ticinesi, sempre se lo voglia o non ci sono troppi interessi attorno a questo business, per far sì che, tra 1 anno non ci troviamo con 80 85 mila frontalieri. Io penso che l’obbiettivo, sia non oltrepassare la soglia dei 70 mila che sono già in esubero, magari mettendo un blocco e sostituendo obbligatoriamente i frontalieri che vanno in pensione con i residenti.

Sicuramente la commissione governativa che osserva da vicino questo atto parlamentare, dovrà darsi da fare, in quanto il tempo passa, ma di risultati non se ne vedono.

Omar Wicht

Ultime Notizie: Ospiti
  • 1