Tiziano Galeazzi
Non solo il Sindaco, vi sono anche altri da eleggere
©Chiara Zocchetti
©Chiara Zocchetti
Redazione
9 giorni fa
Il presente contributo è l’opinione personale di chi lo ha redatto e non impegna la linea editoriale di Ticinonews.ch. I contributi vengono pubblicati in ordine di ricezione. La redazione si riserva la facoltà di non pubblicare un contenuto o di rimuoverlo in un secondo tempo. In particolare, non verranno pubblicati testi anonimi, incomprensibili o giudicati lesivi. I contributi sono da inviare a [email protected] con tutti i dati che permettano anche l’eventuale verifica dell’attendibilità.

Sono Tiziano Galeazzi e mi presento come un'alternativa preziosa nelle imminenti elezioni comunali di Lugano. Già, ci sono anche io e in questo momento sono il Municipale uscente targato UDC.

Mentre il dibattito pubblico sembra concentrarsi principalmente sul dualismo nella nostra lista Lega-UDC, Foletti-Chiesa per l'eventuale poltrona di sindaco. Questa situazione ricorda vagamente il 2013 con la sfida Giudici-Borradori (differenti liste) dove i media non fecero altro che focalizzare su di loro e gli altri candidati dell'epoca, svanirono dalla scena mediatica.

È vero, la posizione di sindaco è importante, ma ve ne sono altre sei per formare l’Esecutivo.

Nel mio ruolo come municipale (a fine legislatura), ho lavorato con dedizione e passione per portare avanti progetti concreti e innovativi comuni, mirati a migliorare la qualità della vita dei cittadini di Lugano. Nonostante la mia presenza possa essere stata oscurata, specie dai media e le luci dei riflettori siano state puntate su altri candidati, il mio impegno e la mia determinazione non sono mai vacillati. Stare accanto alla gente è ciò che muove il mio impegno nelle Istituzioni. Durante il mio mandato, ho affrontato sfide importanti con pragmatismo e visione a lungo termine. Ho lavorato per garantire una gestione efficiente del dicastero di competenza, cercando sempre soluzioni che rispondessero alle reali o future esigenze della nostra comunità.

La mia priorità è sempre stata quella di ascoltare attentamente i cittadini, comprendere le loro preoccupazioni e lavorare insieme per trovare soluzioni valide e sostenibili con uno staff dicasteriale fantastico, (Informatica/digitalizzazione, Affari giuridici, Sicurezza e salute e Statistica urbana) sebbene mi avessero tolto le finanze, ho cercato di cogliere il meglio di ognuno dei Servizi di mia responsabilità, lavorando in team e prendendo decisioni affinché avanzassero progetti che hanno avuto un impatto tangibile sulla vita quotidiana dei luganesi.

Con la mia esperienza (non solo in Municipio ma anche da Gran Consigliere e di vita) sono pronto a continuare a metterla al servizio del nostro Comune, nonostante l'attenzione mediatica possa essere concentrata altrove, invito i cittadini di Lugano a non trascurare l'importanza di dare voce anche agli altri uscenti che si ripresentano, tanto quanto coloro che si affacciano per la prima volta.

Da parte mia, sono qui per offrire una prospettiva e un impegno genuino per il bene comune, senza legami, contratti o patti segreti pregressi che possano influenzare le mie decisioni. Sono stato, sono e resterò sempre indipendente da “giochetti” di ogni genere, sia a livello comunale che cantonale.

In queste elezioni, mi auguro che i cittadini di Lugano guardino oltre e di valutare le qualità e le capacità di ogni candidato in modo obiettivo. Io ci sono e pronto a continuare a servire la nostra comunità con passione, dedizione e impegno, perché le sfide future sono enormi. Solo insieme potremo superarle.

Non indicatemi quindi come ho spesso letto, “agnello sacrificale”, me la gioco fino in fondo come tutti, con lealtà e determinazione, visto poi che nessuno è comodamente al sicuro a questo giro.

Tiziano Galeazzi, municipale uscente e candidato al Municipio di Lugano per l'Udc

I tag di questo articolo