Roberto Badaracco
Lugano merita un futuro radioso
© CdT/Chiara Zocchetti
© CdT/Chiara Zocchetti
Redazione
17 giorni fa
Il presente contributo è l’opinione personale di chi lo ha redatto e non impegna la linea editoriale di Ticinonews.ch. I contributi vengono pubblicati in ordine di ricezione. La redazione si riserva la facoltà di non pubblicare un contenuto o di rimuoverlo in un secondo tempo. In particolare, non verranno pubblicati testi anonimi, incomprensibili o giudicati lesivi. I contributi sono da inviare a [email protected] con tutti i dati che permettano anche l’eventuale verifica dell’attendibilità.

Volge al termine una legislatura corta, di soli tre anni, vissuta intensamente dall’esecutivo luganese. La perdita di un sindaco in carica è stato un duro colpo da superare. Con il sindacato di Michele Foletti la continuità è stata garantita, come pure un profondo lavoro sui temi. Il Sindaco sa di non avere un compito facile, ma si impegna a fondo e con il cuore, bisogna dargliene atto.

L’esecutivo è attivo su tantissimi progetti. Solo chi segue le vicende luganesi con disattenzione non se n'è accorto. C’è chi dice che il Municipio sia lento ed inefficace. Dovrebbe osservare quello che si fa dall’interno e reputo si ricrederebbe, a meno che lo si sostenga per partito preso o semplice pregiudizio.

La Città si sta trasformando profondamente come mai negli ultimi 50 anni. Il suo nuovo volto sarà quello del futuro. I numerosi cantieri aperti o che si apriranno prossimamente ne sono la limpida prova. Si sono persi decenni in discussioni su opere necessarie per la città, ma solo negli ultimi 8 anni c’è stata una accelerazione poderosa e tutto è in continuo fermento. Senza infrastrutture all’avanguardia in tutti i settori dell’attività cittadina, l’innovazione e la crescita economica stagnano. In un confronto nazionale ed internazionale chi perde tempo e non realizza, perde il treno, attrattiva ed indietreggia.

Se dovessi definire l’attuale esecutivo, senza imbarazzo utilizzerei questa locuzione: “è quello del fare”. Certamente dobbiamo rispettare i tempi, e spesso le lungaggini delle varie procedure, ma abbiamo obiettivi chiari e ci sforziamo di perseguirli con vigore e rapidità a beneficio di tutta la cittadinanza.

Viviamo in una città fantastica, dotata di ogni servizio e comodità. Possiamo usufruire di proposte culturali come mai in passato, di numerosi eventi e momenti di svago e di divertimento, di esercitare sano sport ovunque. Abbiamo scuole, case anziani e servizi sociali che funzionano. Università, istituti di ricerca ed ospedali di altissima qualità. Siamo fortunati e malgrado ciò lasciamo costantemente spazio alla lamentela e alla critica, spesso sterili. È un peccato!

Anche in politica, come nella vita, bisogna essere positivi ad oltranza. Avere la forza di superare gli ostacoli senza scoraggiarsi, la volontà di arrivare fino alla realizzazione dei progetti senza perdersi per strada. Con coraggio, abnegazione e specialmente perseveranza, oggi merce rara sia negli esecutivi che nei legislativi. Il dibattito politico spinto agli estremi danneggia la ricerca delle soluzioni e soprattutto il consenso sui progetti ritenuti indispensabili.

Sono imminenti le elezioni comunali. I cittadini hanno il privilegio di poter scegliere coloro che uniscono, propongono soluzioni e lavorano in squadra per il bene comune, al posto di quelli che dividono, proclamano ma non fanno, distruggono i progetti e dicono sempre di no a tutto, senza mai proporre alternative.

Una città come Lugano, la nona per numero di abitanti, merita impegno totale, generoso entusiasmo e soprattutto profondo amore da chi ne gestisce le sorti. Non è un semplice incarico ma una missione che assorbe e coinvolge. Le crescenti responsabilità connesse alla carica non permettono più latitanza e lontananza da un territorio in cui bisogna essere sempre presenti. Se così non fosse a soffrirne sarebbe tutta la città.

Tanti auguri Lugano, meriti uomini e donne all’altezza delle prossime sfide.

Roberto Badaracco, Vicesindaco di Lugano

I tag di questo articolo